Ansia e senso di colpa mi fanno sentire oppressa.

Inviata da ANNA · 11 ago 2021

Buongiorno, sono una ragazza di 21 anni di nome ANNA. Scrivo su questo portale senza troppe pretese, ma noto sempre più di avere difficoltà a parlare dei miei problemi con le persone che conosco (genitori, migliore amica..). Al momento sto attraversando un momento molto particolare in cui mi sento oppressa da una sensazione di ansia perenne. La causa di ciò è all'interno della mia famiglia. Mio padre non lavora da moltissimi anni e non cerca nemmeno più un'occupazione, preferendo girovagare ogni giorno mantenuto da mia madre. Lei fa due lavori che la stancano moltissimo per permettermi di studiare all'università. Sono consapevole del fatto che, se io non andassi all'università, mia madre non dovrebbe svolgere il suo secondo lavoro e questo mi fa sentire in colpa nei suoi confronti. È mia la colpa se la sera rientra a casa all'una di notte per servire in un ristorante e la mattina dopo si sveglia per svolgere il suo principale lavoro (un lavoro statale). A questo si aggiunge la completa inerzia di mio padre, che non fa nulla per aiutarla ma la critica per questioni futili e prive di senso, innescando numerosi litigi che degenerano in scontri pesantissimi. Noto che questo provoca sofferenza a mia madre, e questo fa soffrire me. Non solo la vedo stanca per portare avanti una casa, una famiglia e due lavori, ma la trovo spesso frustrata dal rapporto con mio padre. Mi sento una figlia orribile perché finora ho cercato di sfruttare appieno l'opportunità di studiare che mi ha offerto mia madre, ma nel farlo mi sono concentrata troppo su me stessa. Questo mi fa sentire egoista, e per nulla all'altezza del sacrificio di mia mamma. Sento che non sarò mai in grado di ripagarlo. È un atto di amore troppo grande che non mi merito. Vorrei cambiare la situazione ma non ne sono in grado. Per questo vivo ogni giorno con senso di colpa, frustrazione, dolore, ansia per il mio presente e per quello che sarà il mio futuro. A volte queste sensazioni mi scatenano crisi di pianto e lì finisco per essere dura con me stessa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105050

Risposte