Ansia e perdita di appetito

Inviata da Naomi · 11 mag 2020 Ansia

Salve, sono una ragazza di 21 anni. Circa due anni fa sono stata lasciata dal mio ragazzo e da qual momento ho iniziato a soffrire d’ansia, attacchi di panico e ho smesso di mangiare. Ho perso circa 10 kg. Ho consultato il mio medico di famiglia esponendo il problema e mi ha prescritto lo Xanax, ma non l’ho mai preso. Ho cercato di controllare l’ansia con le gocce di Bach. Tutto ciò è durato circa un anno dalla rottura. Poi sono riuscita a rialzarmi e ho trovato un po’ di serenità cercando di lavorare su me stessa. Da un po’ di tempo a questa parte però, ho ricominciato a non aver alcun appetito (e quando cerco di mangiare mi viene la nausea), piangere quasi tutti i giorni, e ho una perenne sensazione di ansia/preoccupazione che non so giustificare. Sospetto di soffrire in qualche modo di depressione ma chiaramente non posso esserne certa perché purtroppo non ho mai avuto le disponibilità economiche per andare in terapia. Perciò vorrei chiedervi cosa potrei fare per stare un po’ meglio. La cosa che più mi preoccupa è la mancanza di appetito, perché non mi permette di avere le energie necessarie per studiare e in generale affrontare le giornate con serenità, visto che capita che non tocchi cibo anche per due giorni. Credo che questo fattore dipenda totalmente dal mio “stato mentale”. Spero mi possiate aiutare. Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 MAG 2020

Gentile Naomi,
molto probabilmente, sebbene sia passato parecchio tempo, lei non ha ancora del tutto metabolizzato il dolore per quella perdita e ne è residuato un disturbo del tono dell'umore che va trattato innanzitutto con psicoterapia cognitivo-comportamentale e, solo se necessario, integrazione farmacologica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20812 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2020

Cara Naomi, il sintomo di cui parli esprime un segnale di richiamo rispetto a parti di te che chiedono di essere ascoltate. Anzichè pensarti "depressa" potresti, con l'aiuto di un terapeuta, iniziare ad ascoltare e incontrare parti di te profonde che hanno bisogno di esprimersi: ti parlerebbero dei tuoi bisogni, desideri, aspettative e capacità. Hai avuto la capacità di superare la perdita della relazione affettiva proprio perché hai in te risorse positive e forza per andare incontro ad una prospettiva positiva : ora sei in una fase di calo umorale e sarebbe utile approfondire quali eventi o pensieri/preoccupazioni si collegano ad esso e ne sono all'origine ma in seguito hai di nuovo la possibilità e capacità di recuperare una condizione di serenità, forse stavolta con il sostegno di un terapeuta,così che il lavoro sia in profondità e stabilizzi il risultato. Ogni crisi è un'occasione per conoscere parti di noi che non ascoltiamo ed uscirne trasformati in meglio. Affidati con fiducia e troverai sostegno! In bocca al lupo

Gemma Facchinetti Psicologo a Bergamo

37 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAG 2020

Buon pomeriggio, il consiglio che posso darle è di rivolgersi ad uno specialista che possa identificare con precisione e quindi dare un nome al suo disagio
Solo dopo questa indispensabile fase iniziale di inquadramento si potrebbe eventualmente pensare ad un intervento di più lungo termine.
Resto a disposizione.
Cordiali Saluti
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

333 Risposte

286 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAG 2020

Cara Noemi, il tuo malessere ovviamente è da approfondire ma credo che il tuo malessere c'era molto di prima della rottura della relazione solo che era silente. Io ti consiglio di iniziare un percorso di psicoterapia perché hai un blocco che non ti permette di andare avanti e il cibo è un segnale che con il tempo può diventare un disturbo.
Sono a tua disposizione per approfondire la tua situazione con una consulenza online, in questo periodo ho attivato una promozione per giovani adulti.
Dr.ssa Romina Bove
Psicoterapeuta EMDR ( Modena)

Bove Romina Psicologo a Modena

76 Risposte

36 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAG 2020

Buongiorno Naomi,
ho notato che ha postato la domanda due volte, ho risposto nell'altra.
Buona giornata

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1665 Risposte

1184 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAG 2020

Buongiorno Naomi,
non sono contro al sostegno farmacologico, molte volte il sintomo risulta essere molto forte, tuttavia bisogna sempre associare una terapia psicologica. Altrimenti il rischio è portare avanti un lavoro a metà. Rispetto alla sua storia è un pò come se non fosse riuscita a metabolizzare la fine della relazione e avesse creato un blocco emotivo, il quale ha sviluppato anche sintomi fisici. Il mio consiglio è quello di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona. Ha bisogno di avere uno spazio suo dove tirare fuori quello che le fa male dentro e che la sta rovinando. Si prenda del tempo per se stessa, per stare meglio.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può contattare
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1665 Risposte

1184 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97400

Risposte