Ansia e pensieri ossessivi

Inviata da Androide n 18 il 10 lug 2017 Ansia

Salve.
Sono una ragazza di 17 anni.
Premetto che sono una persona molto ansiosa e soffro di attacchi di panico.
Sto col mio ragazzo da un anno e mezzo e lui tra qualche mese intraprenderà il percorso universitario.
Verso aprile una sua cara amica, nonché ex compagna di classe si è lasciata con il fidanzato dopo 3 anni. In una conversazione lui me lo ha riferito e io sono caduta nel panico.
Come era possibile che una relazione che io consideravo perfetta, che era sopravvissuta 3 anni nonostante l'università e la lontananza finisse in quel modo? Il mio ragazzo mi ha anche detto che lei stava pensando di lasciarlo da un anno e lì è cominciato tutto.
È partito tutto da un pensiero sciocco " E se tergiversassi anche io un anno?" " E se lo stessi prendendo in giro?"
Ne ho parlato con svariate persone, compreso il mio ragazzo, e molti mi hanno detto che ho la relazione di questa ragazza su di me, paragonando la mia storia con la sua, in quanto siccome lei era rimasta insieme al suo ragazzo durante l'università allora anche io ci sarei riuscita, nel momento in cui si sono lasciati ho avuto una crisi.
Dico che sono molto spaventata dall'università, mia madre mi ripete in continuazione che ci lasceremo, che si innamorerà sicuramente di un'altra, che la nostra relazione non durerà molto. Sono consapevole che siamo giovani, ma mi sento come se la mia relazione avesse una scadenza. Come il latte.
Dopo quel fatto ho iniziato ad avere mille dubbi e mille ansie: "e se non lo amo?" " perché non sento le farfalle nello stomaco?"
Piangevo al telefono con lui in preda ad attacchi di panico dicendo che ero stanca e volevo essere tranquilla, godermi la mia relazione in santa pace.
Ma i pensieri tornavano, cercavo prove ovunque, provavo a bloccarmi per vedere che sentimenti provassi.
In ottobre ci eravamo lasciati due mesi, per problemi, lui mi aveva detto che non provava niente in quel momento per me, poi ci siamo risentiti. Da lì io ho capito che è possibile non amare più e ne sono terrorizzata. Sia se potesse accadere a lui sia se potesse accadere a me. Mi viene l'ansia mentre cerco prove o provo a paragonarmi a relazioni che io reputo perfette e che durano da anni.
Poi l'ansia sparisce dei giorni, magari una settimana e io penso che quei pensieri ossessivi erano solo stupidaggini e che a 17 anni mi comporto come una troppo grande.
Voglio stare con questo ragazzo? Si, fine. Ma non riesco a liberarmi di questi pensieri, che mutano, cambiano. Dal " non lo amo?" Al " non dureremo, ma io non voglio stare con qualcuno che non sia lui"
Ho notato anche che quest'ansia viene specialmente durante il ciclo mestruale e si ripresenta quando la mia mente non è occupata. I miei dicono che dovrei fare attività stimolanti, avere una vita più piena e cercare di tenere il cervello occupato, stare meno a casa e non pensare così ossessivamente e così a lungo.
So perfettamente che penso troppo e che sono tutte congetture date dall'ansia, ma quando sono agitata mi sento due persone diverse e provo a sconfiggere l'angoscia con la logica, alimentando solo l'ansia stessa.
Cosa mi consigliate per smettere di fare pensieri ossessivi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Androide
Credo che per gestire al meglio la sua ansia sia necessario intraprendere un percorso di psicoterapia che la aiuti a comprendere perché si sente in ansia, quali sono le strategie che mette in atto, che valore hanno queste ossessioni e come fare per gestire anche queste.
Data la sua età, è necessario, semmai dovesse decidere di intraprendere questo percorso, che entrambi i suoi genitori vengano informati e che firmino il modulo del consenso informato.
Se ha bisogno di chiarire i suoi dubbi, sono a disposizione
Dottssa Fabrizia Tudisco

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

503 Risposte

941 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Androide,
ha mai intrapreso un percorso terapeutico per i suoi disturbi di ansia e attacchi di panico? Le potrebbe sicuramente essere d'aiuto, considerando la sua giovane età e la particolare fase evolutiva che sta attraversando, già ricca di dubbi ed incertezze. Le permetterebbe di comprendere le cause di questi pensieri ossessivi , riducendo l'ansia ed investendo in dinamiche relazionali positive.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Androide,
le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia, tenendo conto che i disturbi di ansia sono i problemi su cui si ritrova una maggiore efficacia terapeutica. Dal mio punto di vista soprattutto su questi problemi è importante che la terapia si dia un obbiettivo concreto e un limite di tempo in cui raggiungerlo.
Se il cambiamento non si verifica nelle prime 7-8 sedute, penso che sia utile cambiare terapeuta e tipo di terapia.
Il consiglio che posso darle è questo: il suo problema è di natura emotiva, arriva il dubbio (e se....) se reagisce cercando di tranquillizzarsi attraverso ragionamenti o rassicurazioni rivolte agli altri, alimenta ancora di più il suo senso di insicurezza.
In un primo momento si sente bene ma poco dopo il pensiero le torna: spesso il miglior modo per vincere la battaglia contro se stessi è smettere di combattere...

Dott. Francesco Tinacci Psicologo a Empoli

19 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara ragazza, immagino non sia facile vivere con un chiodo fisso, sento che il futuro la spaventa molto. La perfezione non esiste, se è questo che cerca. Vorrebbe essere rassicurata, che le cose rimangono sempre nello stesso modo, ma le cose possono anche cambiare. Questi pensieri vengono alimentati da lei. Rimango a disposizione
Dott. Di persio

Dott.ssa Marisa Di Persio Psicologo a Pescara

46 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte