Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ansia e paura del matrimonio

Inviata da Anonima il 10 ott 2014 Ansia

Buogiorno,
sono una ragazza di 26 anni. Convivo da tre anni e fra 9 mesi io e il mio ragazzo ci sposeremo. E' qualche anno che a periodi soffro di ansia. L'episodio più brutto si è verificato lo scorso anno, quando in procinto di dire ai miei che volevamo sposarci, ho inziato ad avere attacchi d'ansia. I miei, come infatti pensavo, si sono rivelati contrari al matrimonio, che è stato rimandato di un anno. Avevo inziato a dubitare di tutta la nostra storia, opponendomi a quei pensieri negativi, perchè sapevo dentro di me che i sentimenti non sparicono e che se ho sempre desiderato la mia vita accanto a lui, non era possibile che da un giorno all'altro non desiderassi più nulla. Ho vissuto momenti bruttissimi a tal punto da andare per qualche seduta da un professionista, il quale mi ha aiutata a capire che le mie paure e il mio rifiuto era dovuto soprattutto alla reazione dei miei genitori. Ero già consapevole che non avrebbero acconsentito per cui stavo male. Dopo mesi sono riuscita a riprendere la mia vita, ho superato tutto grazie al mio ragazzo che mi è sempre stato accanto e alla mia forza di volontà. Ho ripreso ad immaginare il matrimonio, abbiamo deciso di fissare la data e ad agosto lo abbiamo fatto. I miei, alla fine, si sono rassegnati e si vede palesemente che non sono felicissimi della situazione. A 9 mesi dal matrimonio non si parla affatto di organizzarlo. In tutto questo io che inizialmente ero felicissima e al settimo cielo, da qualche settimana soffro di ansia. Ho il timore che il matrimonio non funzionerà, che finiremo per sposarci e divorziare dopo poco, o addirittura che non arriveremo al matrimonio. Mi dico che allora forse il mio amore per lui non è così forte altrimenti starei bene. Quando ragiono e quando mi calmo un pò, però, tutti questi pensieri spariscono. Tirno ad essere quella di sempre, come se tutte queste paure fossero lontane. Poi però come un circolo vizioso ritornano.
Non so come fare per gestire questa ansia e vorrei capire da casa derivi. Vi ringrazio delle risposte.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Sara, perché i suoi genitori non sono favorevoli al vostro matrimonio?
Tra le ragioni che li hanno portati a prendere questa posizione, ci sono argomenti che lei condivide o sono motivazioni che trova di poco conto?
Forse iniziare a fare chiarezza su questi punti potrebbe aiutarla a capire di più la propria reazione. Se le parole dei suoi genitori l'hanno fatta dubitare del vostro futuro, è possibile che lei condivida in parte i loro timori.
In generale, proviamo emozioni come conseguenza di ciò che pensiamo, quindi lavorare con un professionista potrebbe aiutarla a osservare in maniera più chiara quali aspetti della situazione la portano a stare in ansia e a dubitare del proprio futuro di coppia.
Le suggerisco di evitare di fare le cose a metà e, se convinta di volersi sposare, iniziare ad organizzare realmente l'evento e, viceversa, se non ne è convinta di interrompere i preparativi e di continuare la vostra convivenza nell'attesa di capire meglio il da farsi.
Provi a consultare uno psicologo che sappia aiutarla ad orientarsi in questo percorso.
Cordiali saluti,
Dr. Valerio Celletti

Studio di Psicologia Cognitiva e Sessuologia - Dr. Valerio Celletti Psicologo a Milano

44 Risposte

216 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve,
posso capire perché si sente in ansia, se pur sta parlando del giorno del suo matrimonio con l'uomo che ama.
Quelli che descrive sono funzionamenti dovuti all'ansia stessa, non dubiti delle sue decisioni se quando è serena è certa della sua scelta.
La invito altresi' a rivolgersi ad un professionista che la porti a saper fronteggiare le sue ansie ed a lavorare sulle cause di queste.
Cordiali saluti.
Dott. Petrozzi.

Petrozzi Roberto Alex Psicologo a Savona

32 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima
ricorda e tieni bene a mente che questo è il TUO Matrimonio, la decisione che arriva dal preciso volere tuo e del tuo fidanzato!
Non fartelo rovinare da nessuno, non permettere che nessuno si insinui a disturbare la tua/vostra gioia.
Tu hai già molto riflettuto su questa decisione vero? Quindi ora queste che si presentano alla tua mente sono, probabilmente, "ansie naturali", per così dire, dovute al fatto che si tratta di una decisione seria e quindi è naturale che fino all'ultimo, in qualche modo si presentino.
Ora ci sono nove mesi dal fatidico giorno. Tanti preparativi e tante cose da fare.
Buttati a farle con passione senza sensi di colpa per vedere i tuoi genitori imbronciati.
Tu hai preso una decisione consapevole e quindi ora goditi la situazione fino in fondo.
Se i dubbi dovessero avere qualche fondamento... diventando molto insistenti e procurandoti sensazioni molto angoscianti, allora concediti una ulteriore pausa di riflessione anche parlandone con il tuo Lui e magari con uno Psicoterapeuta.
Cordialissimi saluti e tantissimi Auguri!
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6784 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Conflitto di lealtà:da una parte il legame forte che ha con la sua famiglia di origine, dall'altra il desiderio di crearsene una propria. Il bisogno di appartenere e il desiderio di separarsi. Le consiglio la lettura di Le lealtà che ci fanno esistere dove può trovare approfondimenti su questa tematica, molto presente in ognunodi noi di cui non sempre ne siamo consapevoli. Chiaramente un supporto psicoterapico e'fondamentale x sciogliere questi nodi interni. Buone cose Dottssa Rosanna Tartarelli

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Forse Sara, qualche seduta da un professionista non è sufficiente e parlare in Internet non so se giovi o non sia una scappatoia per non affrontare di nuovo il problema in terapia.
Il mondo che risponde non può essere un unica persona adatta che ti aiuti.

Dott.ssa Lucia Mezzalana, psicologa - psicoterapeuta Psicologo a Piove di Sacco

18 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sara l' ansia è un emozione contraddistinta da una forte minaccia incombente, sicuramente ogni passo importante della nostra vita può farci provare questa brutta sensazione.
come tu stessa hai detto può essere provocata dal rapporto che hai con i tuoi genitori e nel vedere che nonostante il bel rapporto, anche di sostegno che hai con il tuo ragazzo, loro non sono felici per te.
Il consiglio che posso darti in questo momento è pensare alle cose positive che ci sono nel fare questo grande passo della tua vita, e nel godere di ogni piccolo passo che accompagna la progettazione del matrimonio.

Dott.ssa Simona Gencarelli Psicologo a Roma

7 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sara,
da dove deriva? una domanda che troverà precisa risposta alla fine di una opportuna valutazione clinica presso qualificato psicologo
che cosa fare? i risultati della valutazione, cause e diagnosi concorrono alla stesura di un piano terapeutico personalizzato con obiettivi concordati concreti e raggiungibili e soprattutto verificabili. Questo presso un capace psicoterapeuta con il quale inizierà il percorso terapeutico che la porterà allo stabilizzarsi della sua ansia, meglio se prima del suo matrimonio
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Sara,
le consiglio di riprendere in mano il percorso psicologico, se si era trovata bene dallo stesso terapeuta.
Cordialmente,
dott.ssa Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

258 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte