Ansia e depressa a causa della confusione

Inviata da Ilaria Mattei. 8 lug 2019 1 Risposta  · Ansia

Sto cercando in tutti i modi di ricordare esattamente un aneddoto avvenuto 4 anni fa.. Un bacio a stampo dato non intenzionalmente a mio suocero. Ora dopo anni mi sono fissata a ricordare quel secondo e mi sembra di avvertire diverse sensazioni e mi sto convincendo di altro. Passo intere giornate a risimulare quel bacio e ogni volta esce qualcosa di diverso e che mi fa male. Finora non gli diedi caso perché ricordo fosse puramente a stampo ma ora più ci penso e più risimulo ho dubbi e non lo sopporto. Non è la prima volta che mi fisso su una cosa e fa sempre in concomitanza con forte stress e ansia per via del fatto che sono in una casa da sola. É giusto cercare o dover ricordare in tutti i modi un ricordo? E le sensazioni che provo cosa sono?? Non voglio accettare il fatto di aver provato un bacio vero.

male

Miglior risposta

Buongiorno Ilaria,
posso immaginare quanto possa essere per lei fonte di sofferenza avere l’impressione che la sua mente sia come “sequestrata” da pensieri di preoccupazione che danno inizio ad un circolo infinito di dubbi ed emozioni spiacevoli.
Da quello che ci racconta è possibile che il ricordo sia un pensiero intrusivo o ossessione, cioè un pensiero spiacevole, ripetitivo che si ripresenta alla mente anche se non vorremmo. Parla anche di una fissazione nel pensarci e ripensarci, per trovare la soluzione a quello che la fa star male, cioè aver in mente il ricordo nitido in modo da poter scacciare il dubbio che sia stato un bacio vero. Questo tipo di comportamento potrebbe essere una compulsione, cioè ci si sente spinti a ripetere continuamente un’azione (anche mentale, come potrebbe essere nel suo caso) per cercare di risolvere il dubbio che suscita tanta angoscia.

Come ha ben notato di solito questi pensieri di dubbio e preoccupazione, a cui seguono le compulsioni che cercando di risolvere i dubbi, si innescano soprattutto in situazioni di forte stress.
A volte capita che le ossessioni e le compulsioni abbiano la funzione di distrattore. Sono, infatti molto angoscianti, catturano la nostra attenzione completamente e la portano via da qualcosa che in questo momento della nostra vita ci fa soffrire ma di cui non ci sentiamo pronti o autorizzati ad occuparci.
Scrivere qui è stato un importante primo passo per fare chiarezza in questo momento di forte sofferenza. Sarebbe importante che prendesse in considerazione l’idea di intraprendere un percorso di supporto psicologico, all’ interno del quale trovare lo spazio per capire cosa sta accadendo in questo momento della sua vita che le provoca questa forte ansia. Può decidere di contattare un terapeuta on line o cercarne uno nella sua zona.
Se lo desidera, rimango a disposizione.
Le auguro di stare presto meglio.
Serena Saccà

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Depresso causa lavoro

1 Risposta, Ultima risposta il 24 Maggio 2016

Confusione mentale, ansia e senza voglia di vivere

3 Risposte, Ultima risposta il 31 Agosto 2017

Ansia, paure, insicurezze, e confusioni amorose.

1 Risposta, Ultima risposta il 06 Giugno 2017

Come vivere una relazione con una persona depressa?

8 Risposte, Ultima risposta il 28 Giugno 2014

Confusione generale legata all'università

1 Risposta, Ultima risposta il 24 Ottobre 2017

Confusione generale strettamente legata al mondo universitario

4 Risposte, Ultima risposta il 24 Ottobre 2017

Morale depresso e crisi ossessive

2 Risposte, Ultima risposta il 12 Dicembre 2018

Sono depressa? Come posso star meglio?

9 Risposte, Ultima risposta il 26 Agosto 2016

Come stare vicino ad un depresso

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Febbraio 2018

Il mio ragazzo è depresso e non vuole farsi aiutare: cosa fare?

3 Risposte, Ultima risposta il 27 Giugno 2018