ansia depressione o solo paura di affrontare l'avanzare dell'età?

Inviata da lidia · 17 giu 2013 Depressione

Da circa un mese e mezzo a causa di un incidente stradale in cui sono stata costretta a letto x una frattura...sto' male nn riesco a dormire la notte ho paura dell'età che avanza, ho 50 anni..può essere causato tutto ciò da questo avvenimento? ho compiuto gli anni a letto...insomma malessere generale..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 GIU 2013

Vorrei ringraziare tutti i profess...per i consigli che accetto e praticherò, la solidarietà mostratemi..farò tesoro di tutto ciò..Ancora grazie..

Distinti Saluti
lidia..

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GIU 2013

Cara Lidia, la sua sofferenza che nasce da una frattura che l'ha costretta a stare a letto è pienamente comprensibile, dopo aver ripreso le energie seguendo le indicazioni mediche, le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta psicosomatico per approfondire il suo malessere e i suoi timori, solo dopo una diagnosi precisa è possibile strutturare un percorso efficace per lei per un miglior benessere. Inoltre gli incidenti hanno spesso un significato importante da comunicarci, comprenderlo per evitare ulteriori malesseri
Cordiali saluti
Dott.ssa Gussoni Nicoletta

Dott.ssa Gussoni Nicoletta Psicologo a Busto Arsizio

14 Risposte

4 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 GIU 2013

Cara lidia,
sono molto contento della sua propositività...spero che questo si traduca in un percorso personale.

Buona fortuna.

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

690 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2013

Gentile signora Lidia,
nella sua spiacevole situazione che sta subendo suo malgrado i referenti cui rivolgersi fiduciosamente sono due:
per la clinica (riprendersi con tutte le energie e la forza di prima dopo l'incidente): lo psicoterapeuta, se comportamentale avrà nel breve un miglioramento sintomatico evidente per risarcimento danni subiti (sono tanti euro se la causa dell'incidente è di altri!!) un capace psicologo legale anche di altra regione
dr paolo zucconi, sessuologo e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1569 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2013

Cara Lidia,
spesso uno stimolo esterno scatena una serie di riflessioni e sensazioni che creano un "disequilibrio" che se ben elaborato non è detto che sia del tutto negativo. Mi chiedo cosa vuol dire per lei stare ferma, non fare e dipendere dagli altri? Può utilizzare questa pausa forzata per interrogarsi sulla direzione che ha preso la sua vita ed eventualemente chiedere un aiuto da parte di una psicoterapeuta per affrontare nel modo più sereno possibile la seconda parte della sua vita.
Un caro saluto
Dott.ssa Federica Cereatti

Dott.ssa Federica Cereatti Psicologo a Roma

20 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GIU 2013

cara Lidia,
è frequente che dopo un brutto incidente stradale si sviluppi una condizione denominata disturbo post traumatico da stress, in pratica un periodo di difficoltà emotive e cognitive legate al trauma subito ovvero, nel suo caso, dall'incidente e dalla conseguente frattura.
Se così fosse sarebbe davvero importante che lei ricorresse ad uno specialista per dei colloqui di sostegno e/o ridimensionamento della situazione per dare agli eventi la giusta collocazione e prospettiva.
in bocca al lupo per tutto

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

160 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Buongiorno gentile Lidia,
l'incidente e la conseguenza degenza a letto possono aver innescato un senso di fragilità che con il passare del tempo si è protratto alla insicurezza del doversi muovere con difficoltà ma questo è un vissuto non esclusivo della sua età. Non si dia per vinta! Il nostro corpo ha bisogno di riposo per recuperare tutte le sue funzioni ma - come spesso sottolineano i medici - la volontà di guarire aiuta la guarigione completa, piano, piano inizi ad uscire e cammini un pò di più ogni giorno e vedrà che si sentirà sempre meglio. Un aiuto psicologico potrebbe diventare una grande opportunità se si sente disposta a scoprire le sue risorse come persona che si affaccia ad una delle più belle età della vita.
Le faccio i miei migliori auguri e resto a disposizione per eventuali riflessioni.

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2821 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

gent.le Lidia,
le cose che ci accadono non sono solo coinvolgenti per l'aspetto di gravità dell'accaduto, ma soprattutto per il vissuto che li accompagna o che ne scaturisce. Credo che sia un passaggio di fase di età importante, come del resto tutti gli altri. L’immobilità vissuta a letto per l incidente ,credo abbia fatto emergere un aspetto di pensiero e di riflessione che già era in lei da tempo,ma ha trovato occasione per esprimersi attraverso una situazione con un tempo piu lento e dilatato.
Non tutto il male vien per nuocere, faccia tesoro delle consapevolezze che emergono. I 50 anni, come i 30,i 40, i 60 eccetera, portano scoperte sempre nuove e altre esperienze da vivere .
un grosso augurio

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

186 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Sicuramente lo stare a letto per un po' ha portato ad un abbassamento del tono dell'umore, e a 50 anni è possibile trovarsi di fronte ad una "crisi di mezza età" che ci portano un po' a fare il punto della situazione: cos'ho fatto nella mia vita fino ad oggi? Ho rimpianti? Bisognerebbe capire però anche se lei è sposata, ha figli, lavora, etc... Il mio consiglio è quello di cercare un supporto psicologico che l'aiuta a capire e ad affrontare questa condizione. Saluti, Pasqualina Grillo

Dott.ssa Pasqualina Grillo - Psicoterapeuta Psicologo a Capodrise

19 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Gentile Lidia, probabilmente questa frattura che l'ha costretta ad una momentanea immobilità l'ha anche costretta a pensare di più (non consentendola di svolgere le quotidiane attività che aiutano molto ad oscurare certi malesseri). Inoltre il percepirsi debole e bisognosa di cure a volte non è facile da accettare. Ha comunque fatto bene a scriverci, a tirar fuori questa sua paura, questa sua tristezza che è sempre bene riconoscere, accogliere e non sottovalutare. Può darsi che questo piccolo trauma abbia slatentizzato, cioè portato in superficie turbamenti che esistevano già ma in forma occulta. Perchè non regalarsi uno spazio consono per elaborare? Rimango a disposizione per ogni chiarimento, nel frattempo i miei migliori auguri di pronta ripresa. Dott.ssa S. Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

190 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Cara Lidia, non so quanti anni lei abbia e non so quanto grave sia stato l'incidente in cui è stata coinvolta. Può accadere dopo un incidente di non riuscire a non pensarci e di provare una importante quota d'ansia. Gli incidenti, inoltre, ci mettono di fronte al fatto che non siamo immortali e non è facile fare i conti con questa rea ltà. Nella maggior parte dei casi questa ansia e questa paura si attenuano con il passare del tempo. Cerchi di parlare dell'accaduto con una persona fidata che sia capace di ascoltarla e chieda una consulenza ad uno specialista psicologo solo se queste sue ansie e questa sua paura non dovessero andar via da sole.

Dott.ssa Maria Luisa Abbinante Psicologo a Busto Arsizio

8 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Gentile Lidia,
da quello che riferisce sembrerebbe disturbo post-traumatico da stress, che insorge in seguito a eventi traumatici di vario genere tra cui gli incidenti. Può chiedere aiuto a uno psicologo per rielaborare l'accaduto.
Cordialmente
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

177 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Cara lidia,
uno degli interventi psicoterapeutici migliori in caso di incidente è l'EMDR. Bisognerebbe approfondire però il suo disagio all'interno di un percorso di psicodiagnosi.

Cordiali saluti.

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

690 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte