Ansia costante per figlio

Inviata da Giulia · 15 nov 2017 Ansia

Gentili, ho un bimbo di poco più di un anno, voluto e amato. Di recente mi accorgo di vivere con una costante ansia che si ammali o che stia male, nonostante finora abbia avuto solo le malattie tipiche dell'età (a parte alcuni casi di convulsioni febbrili che mi hanno molto spaventata ma che so essere generalmente innocue). Può questa ansia essere una manifestazione della scarsa autostima di cui soffro? In altri aspetti della mia vita (come il lavoro) l'ansia è molto poco presente. Grazie a chi mi vorrà dare qualche risposta e delle indicazioni per cominciare a uscire da questa situazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 NOV 2017

Cara Giulia,
diventare genitori è un cambiamento molto importante ed è proprio nei grandi momenti di transizione che ci si ritrova a fare i conti con le proprie competenze, le proprie risorse ma anche con i propri limiti. Tali momenti permettono ad ogni individuo di rimettersi in gioco e sono occasioni importanti per comprendere meglio se stessi.
Lei non ha parlato di nessun compagno ma la genitorialità nei cicli di vita naturali è un aspetto di condivisione con il proprio partner.
Il consiglio che mi sento di darle è proprio quello di condividere i suoi timori e le sue paure con il padre di suo figlio e provare a gestire insieme le difficoltà.
Le auguro una buona giornata
Dott.ssa Tania Signorile
Roma

Dott.ssa Tania Signorile Psicologo a Roma

7 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 NOV 2017

Buonasera, l'ansia mi sembra di capire era già presente prima della gravidanza, può pensare di intraprendere un percorso terapeutico per scoprire e affrontare le vere radici della sua ansia.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

225 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2017

Salve Giulia,
L'autostima può includere diversi aspetti di noi, per lei cosa vuol dire bassa autostima? In quali contesti si manifesta di più?

Non è purtroppo questa la sede per dare indicazioni specifiche o consigli, posso dirle che a volte la maternità o paternità possono stimolare nostre insicurezze sopite da tempo e risvegliare alcuni emozioni che possono renderci più ansioso nel presente: senso eccessivo responsabilità, paura di perdere il controllo, paura di fallire, timore di deludere gli altri, emozioni di colpa o vergogna, senso di inadeguatezza. Sono solo alcuni esempi, per ognuno è diverso.
Provi ad osservare quali sono i suoi pensieri più ricorrenti e le emozioni che arrivano durante le crisi d'ansia, può essere un punto di partenza su cui riflettere.
Se queste paure continuano, una consulenza potrà chiarirle meglio cosa le succede e trovare una soluzione adatta a lei.

A disposizione per ogni dubbio o chiarimento,
Buona giornata.

Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2017

Cara Giulia, l'ansia di una mamma per il proprio bimbo puó essere per certi versi "fisiologica", finchė non va poi ad intaccare in modo intenso la quotidianitá. Non specifica se il suo ė uno stato continuo, se sono solo pensieri momentanei, come affronta la questione....se sente che questa difficoltá sta diventando invalidante, credo sia opportuno intraprendere un percorso di psicoterapia con un professionista che le ispira fiducia per andare piú a fondo ed esprimere le sue paure e insicurezze in un contesto "protetto", che la possa aiutare a rielabolarle. Un abbraccio

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

290 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2017

Gentile Giulia,
sarebbe interessante sapere se anche nei confronti di se stessa lei ha eccessiva ansia di potersi ammalare.
In tal caso è ipotizzabile una facile proiezione di quest'ansia anche sul bambino.
L'insicurezza in generale e la scarsa autostima non giovano in alcun ambito della vita di una persona e quindi nemmeno in quello che riguarda la percezione della propria salute.
Pertanto, un percorso di psicoterapia le può essere di aiuto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7340 Risposte

20671 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2017

Buongiorno Giulia
Per aiutarla a capire meglio come mai questa ansia si attivi con il suo bambino è necessario comprendere alcuni aspetti: quando si attiva quest'ansia? Mi può riportare un ultimo episodio in cui si è sentita ansiosa? Cosa è successo? Quali sono stati i pensieri (o immagini) che le sono venuti in mente?
È probabile che l'ansia non si attivi in maniera intensa in altri contesti come quello lavorativo perché in questi ambiti non sono coinvolti gli stessi pensieri e non si sente minacciata.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento
Dottssa Fabrizia Tudisco

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

503 Risposte

957 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2017

Buongiorno. Quando dichiara che la sua bassa autostima potrebbe avere avuto origine negli affetti passati. Penso che questa sia una strada percorribile per capire cosa sia successo e poi iniziare una breve psicoterapia con EMDR. Cordialmente

Dott. Davide Perrone Psicologo a Torino

86 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 NOV 2017

Buonasera Giulia,
Rispetto al suo interrogativo potrebbe essere opportuno un approfondimento sui vissuti della gravidanza e del parto, se ci sia stato un evolversi in una depressione post partum non identificata che, pur oltrepassata, continua a influenzare il modo in cui vive il suo ruolo di mamma. Non sottovaluti la sua sofferenza, la razionalità le dice di non preoccuparsi ma le emozioni la mettono in discussione. Un abbraccio a lei e al piccolo
Dott.ssa Paola Gambini

Dott.ssa Paola Gambini Psicologo a Cadoneghe

57 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 NOV 2017

Gentile Giulia,
Con bambini piccoli in genere la madre risulta essere piuttosto protettiva. Le ansie sono comuni e frequenti essendo la figura maggiormente coinvolta nell'accudimento.
Alcuni episodi di salute possono averla preoccupata e messa in allarme. Questo stato di tensione e di ansia permane in modo pregnante e le crea disagio.
Una consultazione psicologica per contenere queste ansie e individuarne l'origine potrebbe essere utile.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2281 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 NOV 2017

Gentile Giulia,
le convulsioni febbrili sono un evento che può spaventare molto un genitore che sta investendo praticamente tutto su un figlio, come avviene solitamente. Anche altri eventi, avvenuti nel corso dell'ultimo anno, o precedentemente nel corso della sua vita, potrebbero determinare tale preoccupazioni. La scarsa autostima potrebbe essere una conseguenza di queste preoccupazioni, più che la causa. Provi a indagarle in qualche seduta di terapia familiare, perché nel contenimento delle paure su vostro figlio va coinvolto anche il padre, di cui non fa menzione, probabilmente attribuendo a sé praticamente tutta la presa in carico della questione.
Se lo desidera, mi contatti pure in privato.
Buona giornata

Daniela Magrì Psicologo a Roma

92 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95500

Risposte