ansia bimbo 10 anni

Inviata da camilla · 1 feb 2018 Psicologia sociale e legale

salve! da un paio di anni riscontro in mio figlio di 10 anni una cosa che mi preoccupa. prima di andare da una parte o a letto, beve acqua anche più volte, va a fare la pipì molto spesso a volte ogni 30 min, non di notte, che si addormenta facilmente e dorme tutta la notte.., come se volesse essere sicuro di essere sempre pronto..ho già escluso problemi medici del apparato urinario
lui ha frequentato la scuola materna da 2 anni e mezzo, e un bimbo intelligente con ottimi risultati a scuola, molto preciso, fa i compiti da solo,
è abbastanza socievole, un po' permaloso direi: non accetta gli scherzi degli altri e si offende facilmente
vive in un ambiente sereno, ha una sorella 5 anni più piccola con quale va d'accordissimo e un fratellino di 2 anni
col papà va d'accordo
non abbiamo parenti vicino ma lui frequenta degli amici e fa sport una volta alla settimana
sono preoccupata del suo modo di controllarsi troppo, che sia tutto sotto controllo: vuole sapere sempre a che ora sii parte, a che ora si arriva, dove si va come si va, ha una paura tremenda delle malattie, dei prelievi di sangue, del dentista, forse dopo che è stato operato delle adenoidi a 6 anni..sono convinta che il suo andare in bagno frequente e segno di ansia ma non saprei come aiutarlo a gestirla( a volte andava anche ogni 10 min) adesso meno
grazie anticipatamente delle vostre gentili risposte

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 FEB 2018

Gentile Camilla,
Dal momento che riporta che esami medici non segnalano nessuna anomalia nell'apparato urinario, ipotizzerei (ma necessiterebbero ulteriori indagini) una problematica di ansia, che si manifesta sotto forma di ripetuti controlli volti ad autorassicurarsi.
Ci sarebbero aree da indagare: ad esempio, bisognerebbe capire insieme al bambino a cosa gli serve sapere tutto precisamente, come si sente emotivamente se non lo fa, come ha vissuto l'operazione che ha riferito alle adenoidi e tutta una serie di informazioni legate al contesto che lo circonda.
Non escluderei la possibilità di un percorso di sostegno.

Resto a disposizione per qualunque chiarimento o approfondimento.
Dott.ssa E. Parise

Dott.ssa Elena Parise Psicologo a Pontedera

55 Risposte

192 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte