Ansia assurda e panico

Inviata da Carmen · 17 giu 2013 Attacchi di panico

Salve, soffro di ansia, mancanza di pazienza fino ad arrivare ad attacchi di panico. Non vivo più come prima perchè mi sento sopraffatta ma cerco cmq di fare tutto. Mi domandavo fa bene farle lo stesso le cose anche se cè questo stato di ansia che si accentua con l arrivo del ciclo mestruale?
Cordiali Saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 GIU 2013

certo è imporante e segno di coraggio riuscire a portare avanti le cose quotidiane quando ci sentiamo sopraffatti da ansia e panico; tuttavia la sintomatologia non va trascurata; le consiglio di intraprendere una terapia cognitivo-comportamentale che in breve tempo le consentirò di potergestire la sintomatologia ansioso-panicosa

Dott. Dario Calossi - Psicologo - Studio Di Psicologia Grosseto Psicologo a Grosseto

7 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Cara Carmen
Convivere con qualcosa che non ci piace è veramente complicato, è un bene che lei continui a fare tutte le sue cose, ma le consiglio di consultare uno psicologo possibilmente ad indirizzo cognitivo comportamentale .

Dott.ssa Petrini Consuelo Psicologo a Porto San Giorgio

31 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Cara Carmen, sicuramente è importante non smettere di fare le cose a causa dell'ansia. Per questo non posso che sostenerla in questo cammino controcorrente e in direzione opposta alla sua ansia. La riflessione che volevo suggerirle è però relativa alla sua qualità della vita con una quota di ansia importante e con una lotta continua contro di essa. Non sarebbe meglio cercare di affrontare il problema estirpandolo alla radice? Si rivolga ad uno specialista psicologo fico terapeuta per risolvere un suo problema una volta per tutte.

Dott.ssa Maria Luisa Abbinante Psicologo a Busto Arsizio

8 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GIU 2013

Cara Carmen,
forse sarebbe importante rivolgersi a uno psicologo per approfondire meglio la sua storia. L'ansia di per sé è funzionale, ma se supera una certa soglia crea disagio. Alcuni terapeuti usano delle tecniche di rilassamento e l'EMDR per intervenire su questo tipo di difficoltà.

Cordiali saluti.

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

755 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2013

Gentile Carmen,
il problema non è fare o non fare le cose, bensì trattare lo stato d'ansia che mi sembra stia diventando pervasivo ed invalidante. Le consiglio di rivolgersi in tempi brevi ad un professionista.
Cordialmente
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2013

Cara Carmen,
perchè dovrebbe continuare a convivere con questo stato ansioso?
L’ansia è un messaggio del nostro corpo che va ascoltato ed affrontato.
Per contrastare questo spiacevole stato e sciogliere quell'intreccio paradossale che ha prodotto il sintomo, è necessario ascoltarsi .
La invito a rivolgersi ad uno specialista nella sua zona ed affrontare la problematica.
Il Benessere è una nostra scelta!
Cordialmente,
Dtt.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

101 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2013

Gentile Carmen, quando parla di attacchi di panico a cosa si riferisce? le sono stati diagnosticati? e cosa intende quando chiede se va bene comunque fare tutto? Può accadere nella vita di una persona un momento nel quale il proprio corpo manifesta dei sintomi quali l'ansia e gli attacchi di panico e ha senso allora fermarsi e approfondire che cosa questi sintomi le vogliano dire. Se smettere di fare le cose significa evitare situazioni varie e rinchiudersi in casa si tratta di una soluzione temporanea che col tempo può diventare più pericolosa del sintomo stesso, se intende altro le chiederei la cortesia di spiegarmi di cosa si tratta per poterle fornire un parere in merito. Il fatto che con l'arrivo del ciclo la questione si accentui è naturale e molto frequente.
Cordiali saluti dott.ssa Elena Lugato

Dott.ssa Elena Lugato Psicologo a Vigonza

17 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Attacchi di panico

Vedere più psicologi specializzati in Attacchi di panico

Altre domande su Attacchi di panico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte