Angoscia persistente

Inviata da kika28 · 20 feb 2015 Ansia

Salve,sono una ragazza di 28 anni.
da qualche anno ho un senso di angoscia che in alcuni momenti della mia vita mi fa stare male.mi spiego meglio ho paura di tutto,dei rumori,delle cose brutte che possono succedere,ho paura del futuro in quanto non ho ancora una stabilità economica,e questa data la mia età e data la mia voglia di creare qualcosa con il mio fidanzato mi fa stare ancora più in ansia.
mi sento a volte insoddisfatta,mi trovo a volte a sentirmi in angoscia e a non trovare una soluzione.per fortuna non è sempre cosi sopratutto quando ho distrazioni.come faccio a placare quest'ansia?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 FEB 2015

Buongiorno,
da quello che lei scrive traspare un senso di paura e ansia verso le situazioni di incertezza. L'ansia è un'emozione che si presenta in situazioni di minaccia, di pericolo che possa succedere qualcosa. Per poterla aiutare è necessario conoscere molte più informazioni, al fine di individuare il circolo vizioso dell'ansia, ad esempio in quali situazioni in particolari avverte più ansia? cosa prova a livello fisiologico? cosa pensa in quel momento? cosa fa immediatamente dopo queste sensazioni d'ansia? cosa pensa e fa a livello comportamentale che non l'aiuta? cosa intende per distrazioni? a volte ci diciamo frasi o cerchiamo di distrarci al fine di stare meglio, ma questa sensazione di miglioramento è solo a breve termine, fino a quando un pensiero negativo non determina un ulteriore stato d'ansia. Al fine di inquadrare meglio la sua situazione e per una migliore qualità di vita, sarebbe opportuno consultare uno psicoterapeuta. La psicoterapia cognitivo-comportamentale è l'indirizzo che ha maggiore efficace per i casi d'ansia.
Resto a sua disposizione per qualsiasi chiarimento o dubbio.
Cordialmente,
Dott.ssa Annalisa Settanni-Psicologa ad indirizzo cognitivo-comportamentale

Settanni Annalisa Psicologo a Triggiano

21 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2015

Buongiorno Kika, l'ansia non si placa "a comando" ma si elabora e si direziona al fine di spendere meglio le energie nella quotidianeità piuttosto che in pensieri generici di angoscia e preoccupazioni su un futuro che non può controllare.
Mi chiedo se nella sua famiglia ci siano figure genitoriali o di riferimento con una personalità ansiosa/ansiogena che abbiano potuto fungere (inconsapevolmente) da modello interno per Lei.
Il consiglio è quello di lavorare sulle sue risorse con una psicoterapia che possa aiutarla a conoscersi, contestualizzare la sua ansia e ricostruire degli schemi cognitivi nuovi e più funzionali.
In bocca al lupo per tutto!

Dott.ssa Daniela Bonfini,
Psicoterapeuta Teramo (TE)

Dott.ssa Daniela Bonfini Psicologo a Teramo

8 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2015

grazie per le risposte! allora le situazioni durante le quali ho questo malessere sono varie,a volte cosi all'improvviso, a volte dopo aver sentito o visto qualcosa di brutto magari in tv o qualcuno che mi racconta.di solito provo un senso di malessere che può essere un leggero mal di pancia, o gastrite.dopo cerco di rilassarmi e cerco di convincermi a stare bene e a pensare positivo. le distrazioni sono leggere,fare qualcosa con gli amici e il mio ragazzo, lavorare, cose del genere.di solito anche notizie positive che mi danno speranza per un futuro migliore. com'è nato non lo so di preciso,da piccola ho sempre avuto un senso comunque di paura,ma i miei genitori mi hanno sempre confortata. a mio avviso credo sia un po' fisiologico e caratteriale e un po' dovuto al mondo che ci circonda fatto comunque di cose non sempre positive, da li credo la paura per i rumori, e la paura che possa accadere qualcosa. per quanto riguarda la responsabilità in parte è vero perchè sono un po insicura,(ma vorrei fortemente non esserlo) in parte perchè vorrei che i miei desideri si esaudissero.mi ne rendo conto di tutto ciò spero che questo sia il primo passo per pensare positivo.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 FEB 2015

Gentile Kika
la sua ansia sembra essere la punta dell'hicesberg di una insicurezza interiore dilagante che la porta a percepire il mondo esterno come un luogo di costanti pericoli su cui lei e il suo comportamento non hanno possibilità di avere alcun impatto.
Come è nata questa sua visione "minacciosa" del mondo e da cosa deriva questo suo sentimento di fragilità e impotenza estrema?
Questo occorrerebbe sapere e, per saperlo, occorre intraprendere un viaggio di ritorno alle origini; al suo passato prossimo e remoto.
Winnicott ci dice che sono i genitori (in special modo la madre) a "presentare il mondo" al bambino.
Ritiene che sua madre (o coloro che le sono stati accanto nell'infanzia) le abbiano presentato il mondo come uno scenario terribile?
Ci sono persone che l'hanno (e magari tutt'ora lo fanno) riempita di costanti raccomandazioni e di "stai attenta?" .
Queste le domande da cui partire.
Poi esplorare, con una guida esperta, questi percorsi angosciosi, per poi tornare ad una visione più equilibrata e tranquilla, senza ansia e con maggior possesso di Sè.
Questo anche è il mio augurio
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7329 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2015

Buongiorno Kika28,

come lei stessa si è resa conto se ha delle distrazioni l'ansia diminuisce perchè viene incanalata verso obiettivi ossia cose da fare. Quindi un buon modo per ridurre l'ansia è quello di non guardare troppo avanti, tenersi impegnati e organizzarsi la giornata o la settimana. Il futuro si costruisce giorno per giorno e così anche le scelte importanti sia nel lavoro che nelle relazioni.
Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori - Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

227 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2015

Buongiorno gentile Kika,
non è chiaro cosa intende per distrazioni, se per distrazione vuol dire momenti di svago o se intende momenti in cui è impegnata in attività volte al raggiungimento di obiettivi. Quello che le accade potrebbe essere legato alla difficoltà nell' assumersi responsabilità e rischi concernenti la crescita. Ma queste sono solo ipotesi. L'ansia se diventa un ostacolo nel quotidiano va curata adeguatamente con la psicoterapia.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2851 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2015

Salve,
questo senso di ansia che lei sente è una sensazione, da quello che ho potuto capire, che si sviluppa a partire da un pensiero negativo: cosa potrà succedere? cosa è stato quel rumore?
Perchè queste domande si fanno avanti solo lei può saperlo, di solito c'è un motivo più profondo che porta a questa ansia...
Provi a parlarne con un esperto, uno psicologo che possa ascoltarla e valutare con lei quale possa essere la causa e insieme cercare di migliorare la situazione. L'ansia può essere controllata, ma se non ha gli strumenti necessari può essere difficile!
In bocca al lupo

Dott.ssa Ilenia Cardano Psicologo a Trecate

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte