Andare via da casa

Inviata da Giulia · 28 apr 2019

Buongiorno, sono una studentessa universitaria di 21 anni e non so come dire ai miei genitori che sto per trasferirmi. Ho già preso il biglietto e contattato diversi affittuari, ma non so come effettivamente affrontare la situazione.
A casa mia l'aria è pesante per forti liti familiari, causate anche da questo mio desiderio; una discussione particolarmente pesante mi ha portata ad anticipare il trasloco, ma adesso non so come riferirlo per timore di eventuali reazioni.
Mi piacerebbe avere un Vostro parere, considerando che la mia famiglia è piuttosto "possessiva" nei miei confronti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 APR 2019

Gentile Giulia,
se lei è una studentessa di 21 anni, è ipotizzabile che voglia trasferirsi in un'altra città per studiare e in tal caso può dare delle spiegazioni di comodo (es. prestigio dell'Università, professori preparati etc.) ai suoi genitori anche in considerazione del fatto che loro dovranno far fronte alle spese per mantenerla agli studi a meno che lei non si trovi un lavoro.
In un secondo momento, nel posto dove andrà, potrebbe intraprendere un percorso di psicoterapia per imparare a gestire meglio il rapporto con i suoi familiari.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20396 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Gentile Giulia,
credo sia opportuno affrontare i genitori e dirgli la verità, non attenda oltre...tutto è già definito!
In bocca al lupo
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2250 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Cara Giulia, purtroppo non ci sono risposte facili, e sopratutto tocca a te affrontare questo passaggio! Non credo tu debba temere conseguenze pesanti, in caso contrario avresti fatto bene a scappare da un pezzo. E' difficile anche pensare ad un supporto psicologico se poi non puoi seguire la terapia perché sei in altra città. Diciamo che andava fatto prima. Probabilmente ti sarebbe utile avviare un percorso per raggiungere maggior sicurezza e autostima.
Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

949 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2019

Buongiorno Giulia, il biglietto è stato preso, gli affittuari contattati, dovresti rendere noto il tuo progetto. Quale potrebbe essere l'alternativa, preparare i bagagli e salutare tutti lo stesso giorno della partenza?

Dott.ssa Luigia Cannone Psicologo a Rimini

140 Risposte

91 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte