Analogo di problema della coppia che è andato a peggiorare

Inviata da Leo · 25 ott 2017 Terapia di coppia

Salve il mio problema è analogo a quello del post del 6 ottobre, solo che in questo caso sono il quello che sta essendo lasciato.
Da un anno e quattro mesi sto con una ragazza americana conosciuta a Roma dove vivo. La cosa è iniziata fisicamente, ma poi per me è stato un crescendo di affetto. Premetto che è la mia prima storia, perciò non ho mai saputo se è amore o no, non so se sono capace di provare quello che descrivono i più. Tuttavia c'è un grande affezionamento e desiderio di stare con lei in modo sia fisico che non. Da luglio , io lo scopro solo questa settimana, mi dice che non si sente più coinvolta, e che la sua attrazione romantica nei miei confronti è andata scemando. In pratica , se ho capito cosa intende in inglese, mi vuole bene ma non mi ama più. Io sono stato la sua prima relazione lunga più di quattro mesi. Ha trovato un lavoro buono a tempo pieno, ed è molto stressata perché a casa deve fare tutto lei. La nonna ha l'Alzheimer e la madre ha subito un piccolo intervento , e non può muoversi per una settimana.
Alla sua uscita che non mi ama più, ho chiesto spiegazioni e i motivi (che ritengo abbastanza giusti) sono stati:
- non le piace che faccio i versi alle persone.
- non ha preso bene il fatto che le abbia chiesto di dimagrire(ha 30 di BMI)
- È molto preoccupata perché sono fioticorso di parecchio e alcuni giorni le dico che non ho studiato, mentre lei lavora dieci ore al giorno . Mi ha detto che sia sente come fosse mia madre piuttosto che la mia fidanzata, e che non sono maturo(lei per esempio lavora da quando ha 16 anni). Ed è vero. Ma io accetto le critiche delle persone che ritengo importanti, e voglio cambiare. Per esempio ho comprato un'agenda su cui scriverò le mie scadenze, per esempio pagamenti di cui finora si sono occupati i miei (ho quasi 28 anni, lei 25 ), e cerco di aiutare di piu in casa . E a volte alzo la voce a casa coi miei e lei non lo apprezza (giustamente ) anche se non lho mai fatto con lei, non mi è mai venuto proprio.
Lei vorrebbe prendersi una pausa ma credo che sia un modo per dirmi che si è stufata, anche se mi sono spaventato all'idea di essere lasciato, e mi sono dato da fare il giorno stesso.
Inoltro io soffro di depressione credo cronica, cioè è lì da sempre, mai avuto problemi davvero gravi, e lei mi ha consigliato di andare in terapia, ache farmacologica cosa che sto facendo, e devo dire che inizio a sentire gli effetti positivi (ho iniziato circa un mese fa).
Tuttavia a quanto pare non basta a farle cambiare idea.
Ora dice che c'è un 15% che tra due mesi si sia chiarita e voglia tornare a stare insieme. In tutto ciò lei vive in America. La distanza non è un problema, perché io posso finire in 3 anni e trovare lavoro lì. Quindi ovviamente quando le dico che non ho studiato è come se le facessi vedere che non mi frega nulla di andare lì. Epperò ci sto lavorando per essere più efficiente e migliorare la mia indipendenza.
Cosa fare? Non mi sembra che dovrei convincerla a ripensarci . Tuttavia mi sembra che mi manchi l'aria quando mi dice che da due mesi (compreso agosto che sono stato lì ) mi percepisce come un amico. Mi fa andare fuori di testa. Non so che fare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 OTT 2017

Caro Leo,
leggendoti mi viene da portare l'attenzione su 3 aspetti:
1. In una situazione come questa cercare di convincere l'altra persona a stare con te, produrrebbe gli effetti opposti (più in questo momento cercherai di farle cambiare idea e di sottolinearle i cambiamenti che stai facendo, più ti metterai nella posizione opposta a quella che desideri). L'idea che tu possa improvvisamente cambiare solo adesso che temi di perderla non aumenta il tuo fascino, poichè potrebbe di nuovo essere letto come lato immaturo.
2. Se hai un umore depresso è fondamentale che continui a lavorarci perchè può avere un ruolo importante sul tuo scarso impegno nello studio e sul tuo "non fare altro"
3. Dici di condividere le sue "critiche". Se pensi veramente di avere degli aspetti da migliorare, è importante che ci lavori, che ti dai degli obiettivi...ma non perchè così potrai stare con lei, ma per te stesso.
Il mio consiglio, in breve, è quello di continuare a farti seguire e risolvere i tuoi eventuali problemi di umore, ma di lavorare anche sul modo in cui hai vissuto e vivi questo rapporto. Cambiamenti importanti, come quello di trasferirsi in America, devono partire da una progettualità che non si limiti all'interesse per un'altra persona. Ti lascio con uno spunto: "Vuoi il meglio? Allora, devi essere il meglio!"...Buon lavoro e in bocca al lupo!

Dott.ssa Serena Carrai Psicologo a Rimini

13 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2017

Caro Leo, comprendo il suo dolore e smarrimento al pensiero di perdere questa persona, ma credo che davvero sia il momento di pensare a se stesso, per aiutare questa o eventuali future relazioni. Deve iniziare a comprendere a 28 anni le sue difficoltà, iniziare a riconoscerle da solo, e farsi aiutare per affrontarle e superarle. Lei dice di comprendere tutte le osservazioni , critiche che le fa la sua ragazza, ma credo che debba imparare ad essere lei a capire e trovare il modo di affrontare le sue difficoltà. Ha 28 anni, non aspetti ancora per risolvere diverse questioni che la riguardano, solo con un percorso terapeutico in cui affronta la sua difficoltà ad affrontare la vita ( lei parla di depressione, di conflitti familiari, di difficoltà a completare il percorso di studi) solo in questo modo potrà poi instaurare con una persona, una relazione affettiva positiva e soddisfacente.
Un saluto
Dr. Roberta Bani

Dott.ssa Roberta Bani Psicologo a Fiesole

10 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte