Amore/ansia: sarà la scelta giusta?

Inviata da Elisabetta il 5 mar 2015 Ansia

Salve, scrivo brevemente la situazione.
Sto insieme a M. da quasi 6 anni, fino all'ottobre dello scorso anno tutto bene, poi la relazione è cambiata.
Vuoi che lui abbia trovato un lavoro pesante, vuoi che io ho ritrovato una persona che conoscevo da tempo e con cui ho iniziato a parlare, ci siamo allontanati.
A Gennaio lo lascio in preda all'ansia e agli attacchi di panico: non riuscivo più a tollerare i suoi comportamenti mentre vedevo nell'altra persona, G., un qualcosa di diverso, era attento a me, e mi dava quello che M. ormai non riusciva più.
Dopo 20giorni di distacco, io ed M. ci siamo rimessi insieme: mi ero resa conto che senza di lui non andavo da nessuna parte.
Anche perché con G. le cose non andavano più.
Io ho cercato di migliorarmi, difatti credo di aver imparato molto dalla lezione, ma M. no. Sta continuando ad essere quello che ho visto ad Ottobre, un'altra persona.
In questo ultimo mese ho risentito G. e credo di provare qualcosa in più rispetto all'affetto inziale.
Adesso mi trovo davanti ad un bivio e non so che fare.
M. si è reso conto di aver fatto degli errori, ma io ho paura che il suo essere premuroso sia dovuto al fatto che ha paura di perdermi e non che lo voglia realmente.
G. sarà quello che credo?
Ho bisogno di capire, sto diventando matta.
Ho attacchi di ansia continui.
Aspetto notizie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Martina,
da ciò che scrive, balza agli occhi che lei sta cercando di continuare a soddisfare un suo bisogno profondo di attenzione e di affetto, che per 6 anni è stato soddisfatto sufficientemente dal suo primo ragazzo. Il secondo uomo pare che abbia fatto l’ingresso nella sua vita, quando il primo, per problematiche riguardanti la propria vita, non è stato più amorevole, anzi ha cominciato ad usare comportamenti che lei non tollerava, mandandola in ansia e nel panico. Il suo ritorno a lui sembra sia stato dettato dal fatto che lui fosse cambiato e anche dal fatto che le cose non andavano più bene con il secondo.

Questo suo altelenare tra uno e l’altro credo dipenda soprattutto dalle dimostrazioni di amore che, a seconda dei momenti, le forniscono l’uno o l’altro. Mentre la paura che non possa essere amata la manda in ansia e in crisi di panico.

Il problema di scegliere tra i due potrebbe essere solo il riflesso del problema più importante che è in lei: il bisogno d’amore, la paura di perdere l’amore, la paura di perdere se stessa senza di esso e di perdere chi la può amare.

Il mio consiglio è di farsi aiutare da un esperto a rifletterci e a prendere delle decisioni d’amore per se stessa.

Un cordiale saluto.

Dott.ssa Danila Giuranno Psicologo a Lecce

31 Risposte

88 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
per rispetto della sua persona e della mia professionalità
preferisco non dare consulenze senza avere informazioni più dettagliate
sulla sua situazione. Se ha bisogno può contattarmi ai miei recapiti.
Cordiali saluti. Cristiano Grandi.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Martina
Sicuramente il suo ragazzo M. è anche stressato da questa situazione lavorativamente pesante e di questo lei deve tenere conto.
Riguardo a G. attenzione in quanto conoscendolo poco ed avendo già intravisto alcuni comportamenti sbagliati in lui è meglio verificare il suo reale interesse.
Come nella precedente lettera le ripeto di acquisire lei stessa maggiore sicurezza e autonomia nel gestire le relazioni.
Riguardo queste crisi di ansia, le sarebbe utile un percorso di psicoterapia per poterle contenere anche con l'apprendimento di specifiche tecniche.
La psicoterapia l'aiuterebbe a comprendere meglio le relazioni che vive e fare scelte consapevoli.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6694 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Martina,
La sento un po confusa e la paura di non fare la giusta scelta l’ha portata a dare spazio all’ansia e all’angoscia. La Sua reazione è tipica di chi vuole bene a due persone che sicuramente sono state importanti nella sua vita.
In questi casi, senza confondere l’amicizia con l’amore, è giusto darsi un po di tempo allontanandosi da entrambi. Può iniziare da sola a farsi delle domande e capire chi la fa stare veramente bene, osservare chi è tra i due uomini il primo pensiero del giorno o chi è dei due che prende molto di più il sopravvento nei suoi pensieri durante l’intera giornata … sembrerà sciocco ma questo potrà aiutarla a farne la differenza.
Sarà una prova difficile che la metterà in confusione; ovvero, in questo momento di riflessione, potrà probabilmente sentirsi in colpa perchè la sua indecisione potrebbe portarla a pensare che sta facendo del male a due persone e questo, a sua volta la indurrà a scegliere in modo frettoloso. E’ proprio qui, in questo punto, che deve pazientare e riflettere meglio al fine di fare la scelta più corretta.
Se la sua impulsività e la sua impazienza gli impediranno di Osservare i TEMPI NECESSARI per capire con chi vuole trascorrere la sua vita, allora si faccia aiutare da una psicologa; insieme potete sicuramente analizzare e valutare nel modo migliore le diverse dinamiche che si verranno a creare. Lei stessa, con l’aiuto di una psicologa, avrà modo di confrontarsi e probabilmente si sentirà più sicura nell’affrontare la situazione.
Felicia Burnò - Psicologa
Cernusco sul Naviglio (Milano)

Dott.ssa Felicia Burno Psicologo a Pioltello

19 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Martina, penso che il fatto di dover scegliere tra due persone in un tempo che mi pare molto breve ti abbia creato un pò di confusione e conseguente ansia. Penso che la cosa migliore che puoi fare adesso è prenderti una pausa di riflessione e valutare la reazione di entrambi. Un colloquio psicologico poi potrebbe aiutarti a superare eventuali paure inconsce alla base di ansia eccessiva. In bocca al lupo, Giuseppe.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte