Amore che non riesco a lasciare andare

Inviata da zion · 6 ott 2020

Ho conosciuto 7 anni fa una ragazza straniera (extraeuropea), ci siamo frequentati per un periodo in Italia, dove stava per lavoro, ci siamo fidanzati. Poi lei è dovuta tornare nel suo paese ed è cominciata una relazione a distanza, durata circa 2 anni. A quel punto io ho deciso di lasciare tutto e di raggiungerla. Ho passato i primi mesi a regolarizzare la mia posizione, visto, alloggio e lavoro, quindi siamo andati a convivere. Non era facile, lingua diversa, cultura diversa, religione diversa. Ma amavo lei, la prospettiva di nuova vita ed ero convinto degli sforzi che facevo. La nostra relazione è proseguita per quasi 3 anni quando le difficoltà economiche (costa della vita alto e lavori sottopagati) mi hanno messo in crisi e con me il nostro rapporto. Le scarse prospettive e la fine del contratto di affitto mi hanno spinto a tornare in Italia e a prenderci una pausa che sarebbe dovuta essere breve nelle intenzioni. Ora sono ormai passati 4 anni e questa pausa non si è mai interrotta. Non ho avuto il coraggio di tornare per vivere e farla vivere nell'incertezza (all'inizio forse l'incoscienza ci dava più forza) e il tempo è passato. Per sei mesi abbiamo continuato a sentirci con frequenza giornaliera poi abbiamo deciso (lo ha deciso prima lei) che ognuno si separasse e cercasse la propria strada e poco a poco abbiamo smesso di sentirci. Io però ho vissuto questi anni malissimo. In Italia non sono riuscito a trovare il mio ambiente, nel dal punto di vista relazionale, ne da quello lavorativo. Ho vissuto questi anni come un lunghissimo momento passaggio che purtroppo non finisce mai e vivo con la speranza e il desiderio di tornare a vivere in quel paese che tanto amo (pur non riuscendoci per difficolta ad ottenere un visto) e con il pensiero di aver perso la donna della mia vita. Ho avuto nel frattempo qualche relazione, poche a dire il vero, e continuo a credere che mai niente potrà darmi la stessa gioia. Avrei voluto non fare determinate scelte o che tutto potesse sistemarsi, non mi illudo che che torni come prima. Ma l'unica cosa che mi sperare nel futuro è l'idea di ciò che ho vissuto insieme a le in quegli anni. Non mi illudo che tutto possa tornare come prima ma conservo comunque la speranza di poterci riprovare, di poter aver l'occasione di tornare a vivere in quel paese e magari tornare a frequentarla per comprendere se tra quelle macerie qualcosa si può salvare. C'è qualcosa che mi dice, hai fatto errori ma se non ci riprovi ne fai uno più grosso e io tutto il tempo vivo con questa convinzione. Vorrei riprovarci e non so come, non so se è giusto e non so nemmeno se ci riuscirò. Però non trovo altri motivi che mi diano la spinta per andare avanti e soprattutto andare altrove.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 OTT 2020

Buonasera, la sofferenza che si riversa nelle relazioni parte sempre da noi, da un bisogno non soddisfatto e che cerchiamo all'esterno. Potrebbe valutare se intraprendere un percorso di crescita personale per affrontare ciò che le genera sofferenza, da un punto di vista cognitivo, emotivo e comportamentale.

Dott.ssa Nadia Pagliuca Psicologo a Torino

107 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2020

Carissimo, potresti iniziare proprio da te. Ci sono molte cose che possono venire a galla anche se pensiamo di sapere già tutto della nostra vita e delle nostre dinamiche interne... in realtà c’è molto altro. Questo potrebbe aiutarti a trovare le risposte che cerchi. Cerca il mio profilo Instagram e scrivimi lì

Psicologa Beatrice Meneguzzo Psicologo a Padova

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte