Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Amo ancora il mio ragazzo? O voglio l'altro?

Inviata da Cristiana Paolone il 30 nov 2016 Crisi adolescenziali

Buonasera, mi chiamo Cristiana e ho 19 anni. Sto insieme al mio ragazzo da 4 anni, il nostro è un rapporto a distanza da sempre lui e di Napoli e io di Catania. Si siamo conosciuti in Inghilterra ma sono rientrati a casa abbiamo capito che c'era un forte atttazione tra di noi, ci siamo rincontrati e innamorati. Io l'ho amato con tutte le mie forze in questi anni, sono andata anche contro I miei genitori, ho fatto di tutto per lui e ho fatto in modo che studiasse e si costruisse il suo futuro, tanto che da classico ragazzo non studioso adesso è un brillante studente d'ingegneria aerospaziale. Sono super orgogliosa di lui davvero, e fiera e vorrei tanto vedere tra 10 anni dove arriverà, cosa farà col la sua spiccata intelligenza che adoro... il problema è che negli ultimi due anni per quando abbia cercato di trasferirmi a Napoli accanto a lui, non ci sono riuscita e invece adesso mi sono trasferita a Milano per studiare. La distanza c'er anchr prima queindi non è quello il problema... ma lui è sempre super impegnato con lo studio e la palestra e mi chiama solo per dirmi che è stanco e va a letto..io lo cerco durante il giorno ma non ci penso costantemente.
Ma neanche questo è il problema forse.. da 4 anni a questa parte non ho mai guardato nessun altro.. solo l'idea mi faceva ribbrezzo.. ma perché amo davvero il mio ragazzo! Lui è davvero fantastico! Solo che adesso a Milano ho conosciuto un ragazzo che frequenta il mio stesso corso, la sua persona non è interessante come quella del mio ragazzo ma cavolo mi attrae fisicamente da morire, desidero baciarlo, abbracciarlo..non so..lo desidero! Ma è solo una pulsione sessuale, non provo stima o ammirazione ..anzi... non potrei mai costruire niente con lui lo so...invece col mio ragazzo si...ma non riesco a togliermi dalla testa, in nessun modo questo nuovo collega. Ci ho provato ma niente, aspetto con ansia i suoi messaggi, di vederlo, di parlargli...e quando gli sto accanto desidero solo che mi baci. Cosa significa? Che devo fare? Io non voglio in alcun modo far del male al mio ragazzo, ne morirei e anche lui...non posso neanche dirgli niente perché abbiamo sempre avuto un rapporto stabile e capirebbe tutto e non accetterebbe mai nulla visto che è milto geloso...
Inoltre questo ragazzo che ho conosciuto è fidanzato anche lui da 4 anni ma mi racconta sempre che ha problemi con la sua ragazza e che non ce la fa più.. però non mi parla di un eventuale possibilità di lasciarla. Poi mi ha anche detto che gli piacciono le ragazze come me, cioè gli piace il mio carattere... ma non so cosa significa ...sono solo mie fantasie e con lui non succederà mai nulla? Come mi devo comportare? Non voglio perdere il mio ragazzo per nessuna ragione al mondo..ma non riesco ad allontanarmi, anche per un solo istante da questo nuovo ragazzo, ci sto malissimo purtroppo.. cosa devo fare? Cosa significa? Sto letteralmente impazzendo, vi prego aiutaremi!
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Cristiana,
penso che stai rischiando di cacciarti in una difficile situazione che ti potrebbe procurare problemi facendoti soffrire molto.
Forse il fatto di avere il nuovo compagno di corso vicino mentre il tuo ragazzo è a distanza ti sta influenzando e condizionando più del dovuto ma dovresti interrogarti anche sulle previsioni future delle tue relazioni.
Ti dichiari innamoratissima del ragazzo di Napoli a cui sei legata da 4 anni e adesso dici che desideri i baci di quest'altro ragazzo?
Evidentemente c'è qualcosa che non torna nel tuo concetto di amore e di legame sentimentale ma comunque devi essere tu a prendere una decisione.
Io penso che mentre si sta facendo una buona strada non ci si dovrebbe far attrarre e distrarre da un'altra piena di ostacoli e con difficoltà più grandi della prima.
Ad ogni modo, ti suggerisco di consultare dal vivo qualche altro psicoterapeuta dando molte più informazioni e trovando insieme a lui la giusta rotta al più presto possibile e comunque prima di inutili complicazioni.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6726 Risposte

18819 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cristiana,
è chiaro, dal Suo partecipe racconto, che si tratta di un problematica non risolvibile a livello individuale, ma soltanto di coppia. Solo un approccio sistemico e familiare di coppia, che consideri ciascun componente della coppi nelle sue interazioni ed interrelazioni con tutti gli altri, potrebbe se non sanare almeno migliorare significativamente la difficile situazione. Una rieducazione psicologica dell’approccio relazionale vigente fra di voi, con una ridiscussione e ricollocazione degli episodii salienti intercorsi ed ancora attivi nel vostro ‘vissuto’ psicologico, potrebbe, presumibilmente, essere una soluzione valida per ristrutturare l’insieme della relazionalità amorosa, attualmente patologica perfino nella gestione dei conflitti. Tale approccio potrebbe in tal senso essere adeguato per porre le basi per uno stile relazionale diverso e ben più costruttivo ed efficace all’interno del sistema dicoppia in crisi. Cordiali saluti.
prof. Roberto Pasanisi

CISAT (Centro Italiano Studi Arte-Terapia) Psicologo a Napoli

15 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristiana, ti sei fidanzata a 15 anni....poco più di una bambina e sei stata legata 4 anni a un ragazzo senza poterlo frequentare regolarmente e assiduamente, come sarebbe stato giusto per conoscerlo bene e sperimentare la coppia . Adesso è normale che con l'università e il nuovo ambiente e i nuovi amici tu ti distragga e ti senta attratta da altre situazioni. Non solo è normale ma è giusto, data la tua giovane età. La stessa cosa sarà per il tuo ragazzo. Ti consiglio che vi mettiate d'accordo per una pausa di riflessione. Lasciatevi un periodo nel quale sentirvi liberi di frequentare e sperimentare altre situazioni. La lontananza non fa bene ai rapporti, soprattutto quando si è giovani e soggetti a curiosità e voglia di vivere. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

782 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte