Amico con disturbo dipendente di personalità

Inviata da Valeria · 9 mar 2020 Disturbi della personalità

Buongiorno. Credo che un mio amico abbia un disturbo grave,quello dipendente di personalità
. Si è attaccato a me come una cozza ed io non ce la faccio psicologicamente più. Non so come comportarmi,perché non mi va nemmeno di ferirlo , in fin dei conti gli voglio bene ,ma non reggo più la cosa. È veramente pesante e petulante. E ripete sempre le stesse cose. E vuole uscire con me con ogni minima scusa. E anche quando gli dico di essere stanca del lavoro cerca di convincermi a uscire lo stesso. Lui vive da solo e lavora solo di notte quindi ha tutto il giorno libero per assillarmi. Ho provato a mettere dei paletti, tipo limitare i messaggi o le uscite , ma poi mi fa notare questi paletti e mi ci sento in colpa,anche perché se ne viene poi con cioccolata ,caramelle e biglietti della discoteca. Più io cerco di allontanarmi e più lui si prostra ancor di più . Talvolta me lo sono ritrovato davanti la porta del mio negozio senza il permesso . Per non parlare delle telefonate. Grazie a Dio sa di non dovermi telefonare perché sto a casa con i miei,però vuol sentirmi tutti i giorni prima che io inizi a lavorare. Se esco anche per fare la spesa e non gli ho telefonato mi fa notare che finché ero per strada potevo telefonargli e non l'ho fatto. Quando non rispondo ai messaggi dopo 10 -20 minuti va a scrivermi sugli altri social perché pensa che se non rispondo su uno rispondo sull'altro. Appena viene a sapere che esco con le amiche subito mi chiede di vederci 10 minuti per un saluto, che poi diventano 2 ore, quindi mi ruba del tempo con le MIE amiche. Ultimamente sono stata costretta a inventargli di essere a casa nel letto ,ma poi quando esco ho l'ansia di ritrovarmelo davanti e poi mi prende per una persona falsa e bugiarda che non sono ma che sono costretta a fare....ultimamente non entro nemmeno tanto su WhatsApp perché appena mi vede collegata (lui va a vedere apposta)partono 300 messaggi e mi fa notare che non gli scrivo o non gli rispondo ai messaggi. E tante tante altre cose ... credetemi sento che sto per impazzire ,IO non ce la faccio più. Non so cosa fare e come fare , perché ho tanta voglia di allontanarlo,ma allo stesso tempo mi sento in colpa per tutte le cose che ha fatto per me. Io ho iniziato questa amicizia non sapendo che tipo di persona fosse...ma adesso dopo mesi sento che sto per scoppiare, e ho paura di ciò perché conoscendomi presa dall'ira potrei ferirlo e non voglio farlo... scusate lo sfogo,attendo con pazienza una risposta perché ho veramente bisogno di sentire un esperto. Grazie!!!!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAG 2020

Si sente tutta l’oppressione che questo amico genera in lei; immagino che parlare apertamente del bisogno di spazi e modo diverso di stare insieme non sia stato possibile o comunque non abbia sortito effetto. Il suo amico sembra vivere in modo centrato
esclusivamente su se stesso ed i propri bisogni. Lei scrive di sentirsi in colpa per tutte le cose che ha fatto per lei. Questo mi sembra un punto significativo per lei perché si sente in dovere di rispondere in un modo diverso da ciò che sentirebbe spontaneamente a causa di una sorta di ‘senso di colpa’ mista ad una gratitudine propriamente non sana. Questo suo modo di rapportarsi e di sentirsi in obbligo di rispondere ad una aspettativa altrui potrebbe far parte delle sue esperienze pregresse, oppure potrebbe essere l’effetto di un suo vissuto che in qualche momento della sua vita le ha procurato delusione o sofferenza nel momento in cui ha tentato di essere se stessa oppure un calo della stima in lei oppure un senso di aver tradito un modus vivendi acquisito dalle sue origini e mai mutato perché finora funzionante. Tutte ipotesi, nessuna delle quali può avere una reale consistenza. Intendevo suggerirle due aspetti a mio avviso importanti: il primo è l’importanza di domandarmi perché ci accadono cCosa le suggerisco? Intraprenda un percorso Che possa portarla a decidere strada facendo insieme al paziente, per comprendere meglio quali dinamiche le scattano interiormente quando emerge il senso di colpa.. di cosa è in colpa? Del ricevere qualcosa che non riesce a desiderare, del non riuscire ad essere felice per ciò che le viene donato? Attenzione ad un meccanismo complesso che è quello della manipolazione con cui gli altri in tanti modi, anche inconsapevoli ci assegnano delle aspettative, fanno su di noi degli investimenti, rappresentiamo una rivincita per qualcosa che attiene al proprio vissuto e al proprio mondo interno

Dott.ssa Daniela La Porta Psicologo a Roma

52 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2020

Buongiorno
Leggendo questo messaggio e quello successivo emerge un quadro complesso che richiede di ulteriori approfondimenti. In particolare quando si ha a che fare con delle criticità nel rapporto con altre persone è fondamentale valutare bene certi aspetti per evitare di incorrere in conclusioni affettate.
Le consiglierei di affidarsi ad un professionista che la possa aiutare a chiarire certe dinamiche ed intervenire in modo opportuno.
Buona giornata
Dott Elia Zanin

Dott. Elia Zanin Psicologo a Mestre

5 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2020

Lei scrive che un suo amico presume abbia un disturbo dipendente di personalità, dalle sue parole sembra essere lei dipendente dal suo amico, altrimenti avrebbe troncato senza esitazione questa relazione ambigua al limite dello stalking. Si faccia aiutare da una psicoterapeuta per tirarsi fuori da una situazione dannosa per lei.

Anonimo-178303 Psicologo a Ciampino

97 Risposte

37 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi della personalità

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi della personalità

Altre domande su Disturbi della personalità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte