Amici per errore?

Inviata da martissima92 · 20 mag 2020 Relazioni sociali

Buongiorno, sono Marta e ho 27 anni. Il problema si chiama Riccardo, amico di mio fratello e poi diventato uno dei miei più cari amici. E' più piccolo di me, ma in questi anni ha preso sempre più un posto rilevante nella mia vita, così tanto da non cercare più mio fratello ma di venire direttamente da me. Non abita nel mio paese ma ha una casa di villeggiatura. Con Riccardo non so cosa siamo, siamo amici ma quegli amici complici che si cercano, che si toccano, che si fanno battute sul fatto che nessuno dei due sia fidanzato. Lui per me è un'ancora, è la prima persona alla quale penso quando devo condividere una cosa bella.
Ognuno ha la sua vita ma poi si comporta in modo strano: come quando ci siamo ritrovati abbracciati in un letto dall'altra parte del mondo, o come quando continua a chiedermi di fargli i grattini ed io, sinceramente, sento scosse elettriche che non so come fermare (e anche lui, perchè si vede...). Le occasioni per andare a fondo ci sono state tempo fa ma io mi sono fermate perché non avevo ancora capito niente e poi c'era un'altra persona nella mia testa. Ora invece vorrei troppo farle ricapitare. E se ora penso a tutte le volte in cui mi ha chiesto "Cosa ne pensi della regola dell'amico?" e io ho risposto che ci credo, mi mangio la lingua. Non è vero niente.
Tra di noi si è formata una certa intimità che non penso avrei nemmeno con un potenziale fidanzato, non ho problemi a mostrarmi nuda anche fisicamente, gli ho confessato cose che non ho detto a nessuno, gli ho mostrato di me anche i lati peggiori perchè lui era sempre qui, quando ne avevo bisogno.
E adesso sono qui, in preda alla morsa dei ricordi e delle immagini che ci ritraggono felici insieme, mentre lui (mannaggia al Covid) è in un'altra regione a vivere la sua vita da ventenne.
Ho paura di confessargli tutto, ho paura che se confessassi tutto potrebbe cambiare e io non posso stare senza il suo supporto.
Secondo voi sono segnali di amicizia o di qualcosa di più?
Ho tanti amici uomini ma vi giuro, con nessuno io mi comporto così, tranne che con lui. E di certo non si può dire che è un rapporto fraterno!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte