amare troppo

Inviata da franca · 30 mag 2013 Dipendenza affettiva

ciao sono franca, mi sono innamorata di un uomo che mi ha sempre ingannata. Lui era fidanzato da 7 anni ed io ne ero ignara. l'ho scoperto per caso. io non l'ho più cercato, è stato lui a ricontattarmi perchè la sua ragazza lo aveva lasciato. si è rivolto a me perchè disperato e sofferente per questo amore finito. voleva suicidarsi, aveva interrotto delle terapie importanti. gli sono stato vicino ho sopportato ogni sorta di umiliazione perchè mi ripeteva che era innamorato della sua ex, mi ha picchiata, e spesso sottolineava che per me non provava niente. viveva con me, mi sono presa cura di lui, nonostante le umilazioni. poi abbiamo litigato e l'ho cacciato di casa. dopo 6 mesi, or sono, si è rifatto vivo perchè gli hanno scoperto un nodulo polmonare a seguito ad un incidente. sono infermiera, mi ha chiesto una radiografia che gli avevo fatto fare due hanni fa. sono andata in panne, ero combattuta, ho chisto consiglio a mia madre, la quale mi ha incitato ad aiutarlo. ho immadiatamente contattato un pneumologo presso il quale lavoro e il primario della radiologia per farlo sottoporre ad una tac. la sera mi ha chiamato spaventato implorandomi di tenere il telefono acceso la notte. l'indomani dopo la tac, mentre io parlavo con il medico esco e lui è in compagnia di una ragazza, la sua fidanzata. dopo l'esame ci siamo visti ed io gli ho confessato che per me era difficile stargli vicino in questo momento dato che provavo ancora qualcosa per lui, che era più giusto che fosse la sua ragazza a stargli accanto. quando gli ho chiesto il perchè mi avesse contattato di nuovo, mi ha risposto che potevo aiutarlo perchè sono una persona che si fa voler bene e che sarebbe stato facile ottenere dei vantaggi. per qualche giorno non gli telefono gli invio un mess nel quale gli dico che mi metto da parte. non dura molto perchè presa dal senso di colpa lo ricontatto.fino a quando l'altro giorno ascolto involontariamente la tel con la sua ragazza, e la chiama amore. sono stata presa da un forte senso di gelosia e ho litigato con lui, rinfaccciandogli che mi ha sempre usata e umiliata. lo invito a cancellare i miei num di tel e quindi a non contattarmi più. lui mi risponde che è ancora innamorato della sua ex, e che è sincero solo con me. stanotte lui è ricoverato perchè ha subito un intervento, io lavoro nello stesso ospedale, ma non ci sono andata. sono pervasa da un duplice sentimento, l'indifferenza e al tempo stesso la tentazione. non so se ho agito bene. sto male. cosa posso fare. attendo vostre notizie, vi prego rispondete e suggeritemi un consiglio. ho cancellato il suo num di tel per non avere la tentazione di contattarlo. dimenticavo un particolare, lui ha già un matrimonio fallito alle spalle, e contemporaneamente alla storia con la sua ex aveva altre relazioni oltre che con la sottoscritta. sono pervasa da molteplici pensieri, in particolare , quello che non mi da pace, che lui possa essere cambiato perchè ha incontrato questa ragazza, forse io ero sbagliata.
grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 MAG 2013

Cara franca,
lei è un infermiera, ma fa santa maria goretti...per cui sarebbe importante capire da dove origina questa sindrome della croce rossa intraprendendo un percorso psicoterapeutico. Credo che alla base di tutto ci sia un costrutto mentale che si porta avanti da quando era bambina: "sono amabile, se sono brava"...e ciò si traduce in sono amabile se sono una brava infermiera, se sono una brava compagna, figlia...se non mi comporto bene non sono degna di amore...ma l'amore incondizionato di una madre è un altra cosa.
Pensi di più a se stessa perché se lo merita e si rivolga a un professionista della sua zona.

Cordialmente,

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

780 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2013

Cara Franca, intanto c'è da premettere che le persone difficilmente cambiano, a meno che non intraprendano volontariamente una terapia e decidano di volere a tutti costi modificare il modo di agire poichè causa loro sofferenze, nel suo caso però credo che l'atteggiamento di quest'uomo sia solo manipolatore, infatti lei stessa ha detto che ha avuto molte relazioni contemporaneamente, io quindi dubito che sia cambiato dall'oggi al domani, tuttavia il consiglio che mi sento di darle è di chiudere totalmente i rapporti con quest'uomo e di iniziare una terapia personale per capire il perchè lei abbia permesso a questa persona di trattarla così e di uscire al più presto da questa situazione in modo tale che possa al più presto ricominciare a prendere in mano la sua vita!
Auguri!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

220 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAG 2013

buongiorno Franca
credo che per lei sia molto difficile dimenticare quest'uomo se lui la cerca e fa leva sul suo altruismo.
le consiglio di cercare di focalizzarsi su se stessa, su che cosa la lega veramente a lui e capire i suoi bisogni. in tale percorso le può essere di aiuto la figura di uno psciterapeuta, che la accompagni in questo "viaggio" verso una maggiore consapevolezza.

cordiali saluti
dott.ssa Manuela Vecera

Dott.ssa Manuela Vecera Psicologo a Torino

131 Risposte

147 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAG 2013

Cara franca,
mi sento subito di dirle che non é lei ad essere sbagliata, ma sicuramente dovrebbe un attimino interrogarsi se questa persona la fa stare bene e da quanto scrive, mi pare proprio di no.
Da quello che leggo, é un uomo non sincero, con più relazioni contemporaneamente....senza etichettare, credo sia lui che abbia bisogno di un aiuto, che però non può offrirgli lei, ma un esperto...
Faccia un passo indietro e eventualmente si metta in gioco solo quando quest'uomo, facendosi aiutare, sia chiaro e trasparente nei suoi confronti.
Restando a sua disposizione,
la saluto cordialmente
Dott.ssa Maria Luana Cesarea Negro

Dott.ssa Maria Luana Cesarea Negro Psicologo a Morciano di Leuca

32 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2013

Buonasera,
leggendo la sua lettera mi sorge una domanda "ma perchè si fa trattare così?" si voglia bene e non pensi che lei è sbagliata. Il suo ex piuttosto Don Giovanni e approfittatore della situazione (dato che è infermiera, lavora in ospedale) cerca un amica, non certo una compagna. Pensi alla sua vita, al perchè è attratta tanto da quest'uomo che la manipola e la tratta come un oggetto.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

229 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2013

cara Franca,
la sua lettera sembra tratta da un capitolo del libro di Robin Norwood “donne che amano troppo”.
Il suo ex l’ha tradita, umiliata, è tornato da lei perché, come lui stesso ha ammesso, aveva bisogno. Cos’altro dovrebbe accadere per comprendere la necessità di prendere le distanze da costui ?
Quest’uomo ha una vita sentimentale instabile e non ci sarà mai la donna “giusta” per lui, pertanto non è lei che è “sbagliata”, piuttosto si è infilata in una è la relazione malsana e dannosa.
Comprendo che non sia facile eliminarlo dalla propria vita con un colpo di spugna, e per questo le consiglio un percorso con uno psicologo che possa aiutarla a comprende le dinamiche interiori ed aspettative alla base del suo modo di instaurare le relazioni affettive.
Cordialmente
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte