Al terzo anno ho dubbi sulla scelta universitaria

Inviata da Kikuzza · 17 feb 2020 Orientamento scolastico

Buongiorno a tutti,
Sono una studentessa di 22 anni, frequento l'ultimo anno di Fisica.
Mi piace andare a lezione, non ho problemi a seguire, adoro stare in laboratorio, ma è dall'inizio del mio percorso che vivo malissimo la sessione di esami.
Mi rendo conto che probabilmente non sarò l'unica.
Ogni volta che apro il libro mi viene da piangere, studio per lo più per dovere, per carità le materie mi piacciono anche, ma al liceo mi piaceva proprio studiare, cioè mettermi lì, ripetere, preparare l'interrogazione, mentre qui è una costrizione!
Poi, ho una media molto alta, risultato di uno sbattimento non da poco, ho 9 CFU indietro (divisi in due esami), quindi non dovrei lamentarmi.
Io però mi sento sempre frustrata, ho sempre i nervi a fior di pelle, vedo che i miei amici prendono i miei stessi voti con la metà del mio impegno e questo mi dà fastidio, non per i voti in sé, ma proprio per il fatto che io passo intere giornate sui libri e a loro bastano poche ore per fare tutto.
La cosa che però mi dà più fastidio è il fatto che lo studio mi porta via il tempo per tutto, soprattutto per la lettura, che adoravo al liceo.
Sono passata dal leggere molto a leggere due libri in tre anni, e mi fa male solo a scriverlo.
Ormai mi manca un semestre e quindi la laurea la prenderò, mi sono sbattuta talmente tanto che non mollerò sicuramente adesso.
Ho sempre avuto il pallino di fare lettere moderne, al liceo sciebtifico ottenevo voti alti sia in latino (mi veniva naturale tradurre e studiare letteratura) sia in italiano, praticamente senza studiare, e la professoressa era una delle più toste (parola di gente che l'ha avuta e poi ha fatto lettere o che ha fatto il classico con lei!).
Forse spinta anche dai miei ho scelto una "via di mezzo", qualcosa che mi piacesse (ho sempre adorato matematica e fisica e andaco mokto bene, anche se l'ultima al liceo non è mai trattata in modo così approfondito) e che permettesse di avere una più ampia scelta per il futuro ruspetto a lettere.
Sono sempre stata dubbiosa su questa scelta, anche perchè è una delle poche che ho fatto di pancia, mi piace l'ambiente in cui studio, mi piace la fisica, ma quasi sempre penso di essere in grado di superare anche brillantemente la sessione di esami perchè sono portata per lo studio e non perchè io sia effettivamente portata per la fisica.
Nel senso, sono sempre stata una brava in tutto e non facevo fatica a studiare niente, quindi credo che con un po' di impegno avrei potuto fare (quasi) tutto all'università.
Non so cosa pensare. Immagino di essere molto stressata, e questo non aiuta, però questi pensieri ce li ho da troppo tempo, e credo potrei capire se si fossero presentati 1/2 volte, ma non ogni volta che devo aprire il libro per studiare!
Non credo tanto in me stessa, nel senso, sono conscia delle mie capacità, ma in mezzo ai miei colleghi mi sento quasi un pesce fuor d'acqua, spesso mi sento come un po' al di fuori, nonostante io vada bene e loro mi considerino una portata per la fisica e una "delle migliori".
In realtà questo penso sia più il frutto di un grande studio, e non tanto di una vera predisposizione.
Ripeto, potrebbero benissimo essere l'ansia a parlare o la stanchezza, ma ora cone ora non so cosa pensare.
Ogni tanto mi viene da dire "prendo la laurea e poi passo a lettere, chissene se avrò 22/23 anni potrò sperare di fare l'insegnante e poco altro, voglio studiare letteratura, storia e soprattutto latino!"
Però poi mi fermo e penso sia una cavolata, anche perchè, ripeto, è solo la sessione di esami che per me è pesante, e immagino di dover rallentare un attimo e prendere di meno da me stessa.
Scusate la lunghezza, ma avevo bisogno di sfogarmi e mettere in fila le idee, purtroppo non sono riuscita a parlarne con nessuno ancora.
Grazie, anche solo per la lettura.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94300

Risposte