Aiuto per rapporto con la madre

Inviata da Faramir79 · 25 mag 2020 Terapia familiare

Buongiorno,

sono una donna di 40 anni, il mio problema è il rapporto con mia madre. Lei soffre da quando sono nata di depressione, ansia, ha una personalità narcisista che mi ha devastato. Mio padre è morto quando avevo soltanto 8 anni quindi sono cresciuta sola con lei. A 20 anni mi sono trasferita per studiare in un'altra città ma ho continuato a vedere mia madre ogni fine settimana e a sentirla telefonicamente parecchie volte al giorno. Non sono mai tornata a vivere con lei però il nostro rapporto è sempre stato frequente. Negli anni lei ha avuto parecchi problemi di salute, un cancro al seno (superato benissimo) stati depressivi e attacchi di panico che l'hanno portata ad alcuni ricoveri in cliniche psichiatriche. Io ho sempre cercato di andare avanti con la mia vita ma anche di starle vicino e a causa delle sue continue oppressioni purtroppo la mia vita non è andata come avrei voluto. Da un paio d'anni mi sento da un lato più forte ma dall'altro, anche perché lei ormai è diventata anziana, mi sento sempre più vittima di questo rapporto. Mia madre mi giudica una fallita sotto quasi tutti gli aspetti, odia il mio compagno, non tollera neanche che io abbia un cane, giudica il mio aspetto fisico (lei è stata una donna bellissima), giudica ogni cosa che faccio e d'altro canto continua a lamentare di essere sola, di essere anziana e malata (è sana, ma la depressione le porta sintomi invalidanti). Io soffro tantissimo...Non riesco a staccarmi psichicamente da lei. Mi fa male ogni volta che mi tratta male, una parte di me la odia perché a causa del suo comportamento mi sono rimasti traumi e insicurezze che non riesco a superare, eppure sento di esserne dipendente. Ci sentiamo 15/20 volte al giorno, se non mi risponde al telefono mi sale subito uno stato d'ansia che non riesco a controllare. Vorrei uscire da questa situazione perché così non riesco a vivere la mia vita pienamente ma non riesco a farlo da sola. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 GIU 2020

Cara Faramir79, la relazione che lei descrive è caratterizzata da forte invischiamento e dipendenza purtroppo facilitati dallo stile di personalità piuttosto manipolatorio di sua madre. Sottolineo che queste dinamiche si instaurano senza alcuna consapevolezza e che dipendono fortemente dai vissuti esperiti durante l’esistenza. Il mio consiglio è di intraprendere un percorso di psicoterapia in modo da lavorare sulle sue emozioni, sui suoi schemi che non le permettono di “volare” da sola e sulla possibilità di creare una propria esistenza slegata dalla figura materna. Ne trarrebbe sicuramente giovamento.
Un cordiale saluto, Dottoressa Conte

Dott.ssa Conte Stefania Psicologo a Statte

17 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte