Aiuto, non so più cosa fare!

Inviata da Chiara · 21 dic 2016 Terapia di coppia

Ho 18anni, sto insieme ad un ragazzo di 21, da 3anni.. prima di conoscerlo facevo la tipica vita adolescenziale, uscite con le amiche, il sabato sera con le amiche a ballare.. scuola ecc.. da quando sono con lui non ho più nemmeno una amica, a ballare non ci sono mai più andata, ne con lui ne con le amiche, non vado piu a scuola perché lui era geloso, eh quindi io scema ho lasciato. Passo la maggior parte del mio tempo a casa sua, lui lavora, quindi aspetto la sera per rivederlo.. usciamo solo il sabato e domenica, e facciamo ogni settimana quasi sempre le stesse cose, non cambiamo mai. Col tempo, avendo dei problemi di famiglia a casa mia.. passavo sempre più tempo a casa sua, fino a che ora passo 6giorni su 7 a casa sua (lui abita con i genitori). E mi sento soffocare, sono staca di fare questa vita già a18anni, sempre le stesse cose.. niente amiche ecc.. ovviamente passando il tempo a casa sua, ho sempre aiutato la madre di mia spontanea volontà ad aiutare a fare faccende a casa, dal primo giorno che ho messo il piede in casa loro, hanno una casa a3 piani.. quindi pulisco le camere faccio i letti lavo i bagni, cambio le lenzuola,sparecchio vado alle poste, a comprare il pane.. e tante altre cose.. e quest estate e successa una cosa, io stavo all estero con mia madre e mia sorella per un matrimonio.. la madre del mio ragazzo e cascata fuori casa sua e si era rotra la gamba, quindi mi hanno chiamato dicendomi che se tornavo potevo occupparmi io della casa ecc a cucinare e altre cose, nonostante il mio ragazzo ha 2sorelle di 30annu, sono stata io a rompermi il culo per un mese a fare tutto io da sola perché nessuna delle due mi ha aiutato a fare niente.. credo ke io gli abbia abituati troppo bene, perché ora ogni cosa che bisogna fare sanno che ci sono io, e che la faccio tutto io.. e scrivo questo per sfogarmi perché oggi io e il mio ragazzo abbiamo avuto una discussione perché ho detto che io faccio troppo a casa sua, e qua nessuno se ne rende conto, continuo a fare le faccende anche ora che sono tornata a stare più tempo a casa mia, e lui mi ha detto che io non faccio troppo ma il giusto. Ma dove la trova na ragazza così? Io veramente non so più cosa fare ormai sono diventata la schiava di questa casa e di loro, e lui dice che mica lo faccio per lui, lo faccio per la madre, ma questo cosa c'entra? Ora ci si è messa anche la sorella che a gennaio si rifa il seno, quindi si trasferisce a casa della madre per un po' di tempo, perché dice che dopo l intervento non può manco andare a pisciare Ahahahhaha quindi deve essere servita, e mi ha chiesto se io la aiuterò?! Ahaha ma proprio no. Quando lei sara a casa del mio ragazzo io manco ci metterò piede perché non ho intenzione di fare la schiava di nessuno. Poi il mio ragazzo ogni volta che ha visto che mi trattavano proprio da schiava non ha mai detto A. Un giorno la madre mi ha fatto una battuta dicendomi che quando un giorno sarò incinta diventerò una balena, non so perché l ha detto! Peso 52kg

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 DIC 2016

Cara Chiara,
dopo 3 anni stanno finalmente cominciando ad emergere le conseguenze negative di un rapporto di coppia sbilanciato che tale si è rivelato fin dall'inizio, quando hai lasciato la scuola e le tue amicizie abbandonando l'idea di una tua futura auto-realizzazione.
Suppongo che in questa decisione sicuramente ha influito il cattivo rapporto con i tuoi genitori (che andrebbe analizzato a parte) sicchè oggi stai rischiando di cadere, come si dice, "dalla padella nella brace".
Per di più, dopo tutti i sacrifici fatti per questa famiglia, sembra che tu non sia stata nemmeno adeguatamente apprezzata e valorizzata.
Ne consegue che, a mio avviso, dovresti iniziare a correggere, con l'aiuto di un percorso di psicoterapia, diversi errori tra cui esserti forse distaccata emotivamente dalla tua famiglia di origine, di conseguenza essere diventata troppo dipendente da questo ragazzo e dalla sua famiglia, aver abbandonato l'idea di una tua autonomia anche economica, essere stata troppo remissiva accumulando frustrazione che poi esplode in rabbia anche con l'uso di espressioni verbali poco eleganti.
Ti consiglio perciò di contattare un bravo terapeuta per migliorare assertività ed autostima.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 DIC 2016

Cara Chiara
stai sacrificando la tua vita ingiustamente: la vita di coppia prevede accomodamenti ma non bisogna per questo rinunciare ai propri progetti e alla propria vita sociale. Tu invece hai abbandonato amici e scuola per lui, una scelta forzata che non può apportare nessun vantaggio nè per te come persona nè per voi come coppia. E infatti il tuo malessere è evidente.
Ti sei sottomessa all'intera famiglia del tuo fidanzato e non sei neppure apprezzata per l'aiuto che dai loro.
Io ti consiglio di riflettere innanzitutto sulle motivazioni profonde che ti hanno spinto ad accettare e sostenere queste dinamiche, e se per te vale la pena continuare così.
Un valido aiuto potrebbe essere quello di rivolgerti ad uno psicologo (nei Consultori l'accesso è gratuito).
Ti faccio i miei migliori auguri
Cordialmente

Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88450

Risposte