Aiuto, non so che fare

Inviata da Sara il 20 mag 2016 Autostima

Gentili psicologi,
desidero chiedere un vostro parere in merito ad una situazione che sto vivendo da circa uno/due anni e che mi fa stare sempre più male, mi vedo totalmente inerme al problema. Sono una ragazza di 18 anni e mi chiedo cosa possa fare per la mia vita. Passo le mie giornate da sola chiusa in casa a leggere, ogni tanto frequento un corso di nuoto oppure la domenica quando capita vedo un mio amico e passiamo il pomeriggio a giocare ai video game (anche perché lui preferisce così. Non che non mi piaccia, però in un certo senso mi adeguo). Se esco è solo per stare con i miei gattini che sono fuori, gli faccio compagnia al parco. Mi sento profondamente sola e triste. Con la mia famiglia sono moltissimo legata ma molte volte do loro la colpa di questa mia situazione, anche perché non mi hanno permesso di sviluppare una stima di me stessa e se mi lamento con loro e cerco di correggere il loro modo di rapportarsi a me dicono che è colpa mia se sto male e che senza di loro avrei fatto una brutta fine. Su questo concordo perché ho avuto dei periodi molto neri e loro vedendomi giù mi hanno mandato da uno psicologo che mi ha fatto tornare un po' la speranza. Sta di fatto che rimane una totale mancanza di stima e ne sono consapevole dato che mi sento terribile sempre. Non so se andare da uno psicologo ancora (una volta al mese vedo il solito così per chiacchierare, ma non è come fare una terapia). I miei genitori non possono permettersi da pagare 250 euro al mese, per quanto pochi possano sembrare in confronto al mio benessere. Con la mia classe ho già provato a fare amicizia ma non eravamo compatibili, questo ha portato la mia autostima a crollare ancora di più e a chiudermi di più. Passo la vita a sperare di mettermi con un mio compagno di classe che mi considera positivamente, è molto gentile con me e io lo penso sempre (è l'unica cosa positiva nella mia vita). È come se fosse il mio sole, senza lui che mi sorride io vedo calare le tenebre e mi crolla il mondo addosso. Lui però ha la ragazza, non ci sto neanche troppo male perché sono già rassegnata all'idea che si metta con me. La sua ragazza è più grande, bellissima, socievole e spigliata. Mi vedo un caso disperato e mi vergogno di me stessa, ora si avvicina l'estate ho paura di stare sola troppo a lungo e che il senso di depressione si impadronisca ancora di me. In più non lo vedrò e questo mi fa morire, lui coltiverà le sue relazioni e magari non mi calcolerà nemmeno più. Ho sempre paura che cambi idea su di me e dica che in realtà sono uno schifo. Non sono mai stata con nessuno e lui ha avuto mille esperienze, spesso faccio fantasie su noi due insieme e mi sento quasi in colpa dopo e male perché so non potrà accadere. Cosa posso fare? Scusate lo sfogo è che penso costantemente a questa situazione e per me non ci sono modi per uscirne, se non magari andare da uno psicologo (che non posso permettermi) quindi non so sento di avere le mani legate.
P.s: avevo già accennato che sono timidissima e molto nervosa con gli altri? Questo rende ancora più difficile la cosa per me, ho sempre paura di non sapere cosa dire, mi blocco non lo so. Eppure so di essere simpatica, intelligente e gradevole di aspetto, ma questo non basta mai. Ho il terrore di frequentare gli altri e ho paura si rendano conto dell'abisso che c'è tra i nostri mondi. Le poche volte che so di avere un'occasione di raduno sociale mi sento davvero nervosa e in ansia da avere la nausea e mal di stomaco. Grazie a tutti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Sara
innanzitutto ti dico che spesso ragazze timide e timidissime hanno un fascino del tutto speciale e possono sicuramente "competere" (sentimentalmente) anche con ragazze bellissime, socievoli e spigliate (come la fidanzata del ragazzo che ti sorride).
Voglio parlarti delle ragazze timide: c'è questo modo di essere nel loro mondo, in questa solitudine, in questa distanza posta verso la mondanità, sono come in un profondo sentire che le rende misteriose e desiderabili.
Però le ragazze timide hanno un problema non da poco e cioè non si rendono conto di quanto possano essere speciali ed attraenti.
Questo problema ce l'hai anche tu e quindi sei nella inconsapevolezza di te.
Su questo punto, fondamentalmente, devi lavorare per poter riprendere un posto significativo nel mondo e non sto parlando di un posto qualsiasi ma quello di creatura speciale che ti compete.
Senza cercare di essere troppo diversa da quello che sei devi iniziare a sorridere di più esteriormente ed interiormente e devi trovare modi e tempi per iniziare ad esprimerti e relazionarti anche in modi non convenzionali, con l'arte ad es.
Se epsrimerai te stessa di più saranno gli altri ad interessarti a te.
Prova!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta. .

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima, volendo andare sul tecnico si direbbe che tu abbia un disturbo evitante di personalita' con conseguenti ansia,senso di colpa,depressione e rabboa verso te stessa.
Io ci andrei piano a descrivere i tuoi come la "famiglia del mulino bianco", perche' questo problema di carattere ti si e' sviluppato vivendo con loro, mica al polo nord.
Hai ragione, la psicoterapia privata costa, anche se 250 euro al mese per 4 sedute mensili mi sembra troppo, considerando che io ne prendo 40 a seduta e non sono certo una giovinetta.
L'unica alternativa che hai, al momento, e' il Centro di Salute Mentale, che fa orari 8-14 ed in cui ci sono gli psicologi dell'asl. Non ti aspettare gran che, in genere non e' gente gran che motivata e capace, ma al momento meglio di niente.
Spero tu ti renda economicamente indipendente al piu' presto perche' i disturbi di personalita' prima si affrontano, e meno tempo ci vuole a migliorare.
P.S.....stai chattando con una ex "disturbo evitante di personalita'", pochi ti possono capire meglio di me.
Un consiglio: ricordati che quello provi gli altri non lo sanno, quindi, con la gente, limitati alla buona educazione senza voler fare la "simpatica", ti metteresti solo nei guai.
Tieni anche presente che molti dei ragazzi/e che vedi allegri e sorridenti in gruppo recitano, visti da soli spesso sono un disastro.
Coraggio

Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Sara, le sue parole sono piuttosto amare, il quadro che descrive è una scena scura e solitaria. Considerata la delicatezza della fase di vita che attraversa, e il tono del suo umore mi sento di consigliarle di valutare la possibilità di intraprendere o proseguire il percoroso psicoterapico. Mi sembra di capire che lei attribuisce la sua solitudine al suo senso di insicurezza e di inadeguatezza. Ma verso la fine della sua mail dice di sentire in sè di poter essere simpatica e piacevole. Potrebbe usare questa fiammella per fare più luce sulle cose che, a suo avviso, la rendono piacevole agli altri e cercare di consolidare in sè una maggiore fiducia. Un saluto caloroso Sara.
Dott.ssa Eliana Pellegrini Psicoterapeuta Casalecchio di Reno (BO)

Dott.ssa Eliana Pellegrini Psicologo a Casalecchio di Reno

19 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte