Aiuto, mia figlia non vuole fare pipì

Inviata da anna · 23 set 2016 Psicologia infantile

Salve,
mia figlia di quasi tre anni ha appena iniziato la materna ma ha un problema ovvero si fa la pipì addosso e da un mese e mezzo quasi le ho tolto il pannolino. Me ne devo accorgere io e portarla in bagno perché non me lo dice quando ha lo stimolo, per la popò la fa sul wc ma la pipiìnon ne vuole sapere, si siede sta molto tempo...cantiamo leggiamo, le ho provate tutte ma quando è sul punto di farla se la trattiene e vuole scendere e la fa dove si trova, come devo comportarmi? Non so più cosa fare, le maestre alla comunale non possono fare molto, aiutatemi, grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 SET 2016

Gentile Anna,
l'età della sua bambina è quella in cui si comincia a realizzare il controllo degli sfinteri che può richiedere tempi diversi ed è influenzato da diversi fattori inclusi quelli psicologici.
Occorre assicurare alla bambina un ambiente familiare sereno e cominciare a spiegarle i vantaggi e l'utilità di fare i suoi bisogni sul w.c. (munito di riduttore) eliminando l'ingombrante pannolino.
Occorre anche avere molta pazienza premiando i comportamenti corretti senza rimproverarla ma incoraggiandola quando non vi riesce.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 SET 2016

Buongiorno,
sento tanto la sua preoccupazione ma ci sono degli aspetti che bisogna considerare: la sua bimba è solo un mese e mezzo che ha tolto il pannolino (sarebbe importante capire come è stato il passaggio a questa competenza) dopo periodo di vacanza e poco dopo ha incominciato la Scuola Materna. Cambiamenti diversi e molto importanti; la richiesta di essere autonoma e nel contempo una separazione che richiede un pò di fatica (separarsi dalla sua mamma,conoscere adulti, amici e un ambiente nuovi, ,affrontare ritmi probabilmente diversi).
Inoltre lei scrive che la sua bambina, è in grado di decidere quando trattenere e lasciare la pipì (se avete escluso altri problemi, ad es. se prova bruciore quando la fa), forse ha bisogno di decidere lei quando "diventare grande". Potrebbe anche essere un modo per attirare benevolmente la vostra attenzione. Forse sente molto la vostra preoccupazione. Proverei a normalizzare la situazione, proponendole di andare in bagno ma poi se accade che la lascia andare altrove, pulirete insieme senza troppa ansietà. È possibile, che una volta finito l'inserimento a Scuola, in un clima di accettazione, si sentirà più rilassata e gli eventi rientreranno. I bambini hanno necessitò di essere rispettati nei loro tempi e anche bisogno di sperimentare l'acquisizione della propria autonomia.

D.ssa Paola Brussa

Dott.ssa Paola Brussa Psicologo a Milano

11 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 SET 2016

Salve Anna,
il caso di sua figlia è abbastanza normale. Non tutti i bambini imparano nello stesso momento a controllare lo stimolo a urinare e a defecare. Sua figlia un risultato lo ha raggiunto. Capisco che all'asilo abbiano difficoltà, ma secondo me non dovrebbe avere ansia e trasmetterla a sua figlia. Non le rimetta il pannolino perché sarebbe tornare indietro. Magari la bambina ha fretta di tornare a di giocare e non avverte chiaramente lo stimolo. Quando è a casa con lei le dica: mamma deve fare pipì, andiamo insieme? tu la fai nel vasetto e io nel water.... Metta questo atto come gioco...sua figlia si renderà conto che avere il pannolino è da piccoli e un po' alla volta si abituerà. Però non la faccia stare molto sul vasino. Meglio che ci si sieda più spesso per meno tempo, fino a quando non troverà un suo ritmo. Auguri
dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

802 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 SET 2016

Gentile Anna sua figlia sembra aver raggiunto il controllo sfinterico ma non voglia fare pipì nel wc o vasino probabilmente per qualche motivo riconducibile alla relazione. Pare che il momento della pipì sia diventato per voi un momento carico di attenzioni e aspettative quando invece dovrebbe essere semplicemente l'espletamento di un bisogno fisiologico. Provi a individuare degli orari regolari in cui portarla in bagno ma poi lei esca di scena o faccia qualcos'altro. Poi ritorni e le chieda in modo giocoso:"dove hai fatto la pipì questa volta? Nel vasino o nel pannolino?". Senza pressioni vedrà che imparerà a farla correttamente.
Saluti
Dott.ssa Serena Costa
Psicologa infanzia Trentino

Anonimo-154581 Psicologo a Pergine Valsugana

125 Risposte

128 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 SET 2016

Gentile Anna a quasi 3 anni il controllo sfinterico é raggiunto quindi se la bambina trattiene la pipì per farla dove vuole lei é probabile che ci sia alla base qualche meccanismo relazionale che é scartato. Pare che il momento della pipì sia troppo carico di attenzioni quando in realtà fare la pipì dovrebbe essere semplicemente l'espletamento di un bisogno. Cerchi di individuare un orario regolare per metterla sul wc o vasino e lei esca dalla scena. Torni solo quando ha finito senza particolari commenti se non "dove hai fatto la pipì oggi? Nel vasino o nel pannolino?" Come se fosse un gioco. Saluti

Anonimo-154581 Psicologo a Pergine Valsugana

125 Risposte

128 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 SET 2016

Cara Anna, non esistono tempi predefini per togliere definitivamente il pannolino. Sua figlia evidentemente ha bisogno di ancora del tempo per riconoscere lo stimolo della pipì. Non si preoccupi per questo, ognuno ha i propri tempi e vanno rispettati. Il mio consiglio è quello di preparare un bello zainetto con tanti cambi dentro, di armarsi di molta pazienza e di vivere il fatto di farsi la pipì addosso con più serenità possibile. A volte potrebbe risultare faticoso cambiare i vestiti più volte al giorno a sua figlia, ma non c'è altra via di uscita. Vedrà che la bambina prima o poi si stuferà di bagnarsi, imparerà a riconoscere lo stimolo e andrà spontaneamente al bagno.
Rimango a disposizione

Cordiali saluti
Dott.sa Claudia Vian - Psicologa - Mirano (Ve)

Dott.ssa Claudia Vian Psicologo a Mirano

49 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88450

Risposte