Aiuto doc da relazione(?)

Inviata da Ivann · 16 nov 2020

Buonasera, chiedo solo un parere/consiglio. Io credo di avere un problema di relazione, forse un disturbo ossessivo compulsivo o qualche paura. Sto con una ragazza da poco più di due mesi (poco tempo per dire di conoscerci)... Ho già vissuto una situazione angosciosa un mesetto fa (avevo scritto anche qua) e sono stato da una psicologa (ho fatto solo una seduta) dopo di che sono stato meglio sentivo di nuovo di essere preso da lei e di potermi innamorare fino a quando non sono iniziate le varie restrizioni per il covid e sto vivendo di nuovo una situazione molto angosciosa. Quello che succede è che vengo dominato da pensieri negativi circa la relazione che non riesco a controllare, non riesco a darmi pace, e da una parte è come volessi fuggire dalla relazione e capire meglio come mi sento mentre da una parte sento che questa relazione è quello che voglio e che me ne pentirei. Ma sono pieno di ansia, paura e sensi di colpa... Ne ho parlato anche con lei (non dettagliatamente) e cercato cose online che mi tranquillizzano momentaneamente ma poi riprende il tutto e mi toglie la forza di vivere e fare qualunque cosa e la voglia di isolarmi oltre a farmi perdere interesse in tutto. Sentivo anche fisicamente molta ansia fino a quando ho trovato un articolo sul doc da relazione, a quel punto mi sono tranquillizzato per una sera vedendo che tutto combacia ed è risolvibile, ora mi è tornata la paura di non provare più quello che provavo prima, sono di nuovo agitato anche se non percepisco più fisicamente l'ansia (o almeno a tratti). Anche quando sono con lei (ancora più triste il fatto che entrando domani in zona rossa non ci potremo vedere per un po' e ho passato così gli ultimi giorni) non riesco a godermi bene i momenti e capire bene cosa provo, continuo ad analizzare tutto e non capire nulla. E quando sono tranquillo mi viene paura di riprovare queste sensazioni e tornano. Voglio vivere serenamente la relazione ma è come se non fossi più padrone delle mie emozioni e tendo ad analizzarle ed analizzare quello che provo per lei, a farmi domande continue fino a non sentire più nulla, spaventarmi per questo e cercare di forzare di sentire qualcosa, non sento di pensare lucidamente, non mi sento presente a me stesso e al resto del mondo come vivessi in una bolla di vetro. Vi chiedo se potete darmi qualche consiglio pratico per cercare di tornare in me, e (visto che penso già di iniziare una terapia o comunque parlare con un collega ma che probabilmente non posso permettermelo), se le terapie gratuite sono efficaci e ne posso usufruire.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 98950

Risposte