Aiuto depressione

Inviata da Antonio · 28 mag 2013 Depressione

Salve,
avrei bisogno di una consulenza relativamente allo stato psicologico di mio padre (57 anni). E' molto depresso e si sta rinchiudendo sempre più in se stesso. Passa quasi tutto il suo tempo libero al bar e non passa mai con la propria famiglia. Qualsiasi cosa gli si dica, si sente sempre attaccato ed è molto aggressivo nei toni con cui tratta le persone (soprattutto in famiglia). Da due anni circa non fa altro che chiedere soldi per il suo lavoro di commerciante (continuamente in perdita) e non vuole in alcun modo prendere la decisione di chiudere l'esercizio. Ultimamente non ci si può più ragionare, quello che dice lui è verità assoluta e non c'è modio di fargli cambiare idea. Secondo Lei come dovremmo comportarci? come si potrebbe portare di nuovo a farlo ragionare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 MAG 2013

Gentile Antonio, più che parlare di una condizione di depressione, quella di suo padre potrebbe essere vista come una condizione di blocco personale, di fuga dagli affetti e dalle responsabilità. Il bar potrebbe essere uno spazio di distrazione che consente di temporeggiare su scelte e decisioni che, al momento, non riesce ad affrontare. Prima di ogni altro intervento, sarebbe opportuno escludere un causativo organico, quindi riterrei opportuno che voi vi rivolgeste al vostro medico di base per gli opportuni esami. In seguito, poichè il disagio creato da tale condizione coinvolge l'intera famiglia con varie ripercussioni e, considerata l'iniziale resistenza di suo padre nell'affrontare la problematica, una possibilità potrebbe consistere in un intervento di terapia familiare, in cui tutti voi potreste avere uno spazio personale per esprimere le vostre difficoltà di comunicazione.

Anonimo-120247 Psicologo a Giulianova

1 Risposta

2 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2013

Egregio signor Antonio,
quanto qui chiede non potrà trovare risposta operativa se non tanti consigli comunque utili. Nel suo caso, considerata la complessità della situazione e un possibile peggioramento di quanto qui lamenta è fortemente consigliabile riferirsi al più presto ad uno psicoterapeuta meglio se anche formato in neuropsicologia clinica.
Dr paolo zucconi, naturopata, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2013

buongiorno Antonio
le difficoltà di suo padre sembrano essere diventate delle difficoltà dell'intera famiglia, che si sente coinvolta sia da un punto di vista economica che da un punto di vista emotivo.
non credo che affrontare direttamente suo padre cercando di far leva sulla ragione, possa essere fruttuoso. piuttosto rivolgendovi ad un esperto di dinamiche familiari, potreste affrontare tutti insieme il problema, cercando nuove soluzioni.

cordiali saluti
dott.ssa Manuela Vecera

Dott.ssa Manuela Vecera Psicologo a Torino

131 Risposte

147 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2013

Caro antonio,
potrebbe rivolgersi a uno psicologo della sua zona per spiegare meglio la situazione e ricevere delle indicazioni in merito. Per una diagnosi accurata solitamente vengono svolti dei colloqui e somministrati dei test al diretto interessato...sempre che sia disponibile a intraprendere questo tipo di percorso.

Cordialmente,

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

780 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2013

gentile Antonio,
dal suo post è evidente la sua legittima preoccupazione di figlio, la situazione sembrerebbe abbastanza delicata. Non mi sbilancerei in diagnosi precise, quello che mi sembra di capire è che ci sia una situazione di impulsività e irritabilità ormai da tempo e questo è davvero difficile da tollerare, sorpattutto se voi famigliari siete i bersagli preferiti.
Cosa dice lui quando e se gli fate notare questa situazione? avete mai affrontato l'argomento con lui? anche l'aspetto economico mi sembra importante, potrebbe secondo lei legarsi ad altri fattori oltre quello imprenditoriale?
Non è certo facile convincere qualcuno che ha bisogno di essere aiutato psicologicamente, soprattutto se non ne ha alcuna consapevolezza.
Di solito in questi casi può essere utile il parere di una persona esterna ma di fiducia, tipo il medico di famiglia, un amico o un parente esterno al nucleo famigliare.
Le auguro in bocca al lupo per tutto
un caro saluto
dr.ssa Alessia Scipioni, roma

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

164 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2013

Gentile Antonio,
per affermare che suo padre sia depresso bisognerebbe avere altre informazioni, quello che invece emerge dalla sua lettera ed un forte stato di disagio. Non dice come sia iniziato e come avete reagito voi familiari.
Attualmente, mi sembra abbiate alimentato una dinamica disfunzionale che alimenta il problema. Parlarli e invitarlo a ragionare serve a poco. Piuttosto sarebbe produttivo iniziare a cambiare i vostri comportamenti, come quello di continuare a dargli denaro e, probabilmente altre manifestazioni comportamentali non idonee, che forse state mettendo in atto alimentando la problematica.
Cordialmente
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte