Aiutatemi ad uscire da questa situazione

Inviata da Annandrea Case · 15 dic 2016 Terapia di coppia

Buongiorno! Mi rivolgo a voi per avere dei consigli su come affrontare una situazione nella quale sto affogando da mesi: sono una mamma, ho un compagno con il quale le cose non vanno bene da ormai più di un anno però nonostante questo viviamo sempre nella stessa casa.. A inizio anno ho conosciuto un uomo che mi ha fatto letteralmente perdere la testa, ci siamo frequentati di nascosto fino a giugno quando lui ha deciso di chiudere con me perché la situazione gli creava ansia.. Da quel momento la mia vita è letteralmente sprofondata nello sconforto più totale. Non passa giorno che io non pensi a quest'uomo, lo cerco ovunque vado, spero sempre che lui mi cerchi di nuovo.. Invece questo non accade mai. Vorrei andare avanti, dimenticarmi di lui e cercare di vivere la mia vita ma sono bloccata. La cosa che mi fa più arrabbiare è che lui si frequenta già con altre ragazze e pare che di me si sia completamente dimenticato. Vorrei fare altrettanto ma davvero non ci riesco. Aiutatemi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 DIC 2016

Gentile Annandrea,
del fatto che quest'uomo dopo 5 - 6 mesi ha deciso di ritirarsi scegliendo relazioni per lui meno complicate se ne dovrà fare una ragione.
Dal momento che lei ha comunque un compagno (e la responsabilità di un figlio), forse farebbe meglio a chiedere aiuto ad uno psicoterapeuta per cercare di capire i motivi per i quali il rapporto con lui si è deteriorato e valutare se ci sono margini di recupero visto anche che vivete nella stessa casa e c'è un bambino da crescere preferibilmente in un ambiente sereno.
La psicoterapia poi, potrebbe anche aiutarla a superare questo periodo di crisi migliorando la sua autostima e il suo tono dell'umore.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7297 Risposte

20612 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 DIC 2016

Gentile Annandrea,

credo che al momento per Lei sia più proficuo cercare di capire perché è cominciata la relazione, piuttosto che indagare il motivo per cui è finita.

Riuscire a comprendere cosa significava per Lei quella relazione può essere molto utile perché Lei riesca non solo a lasciar andare questa persona mitigando questa profonda sofferenza, ma anche per comprendere cosa le manca in questo momento della sua vita.

Le consiglio un percorso individuale di conoscenza delle dinamiche relazionali che ha messo in atto in passato, comprensione dei suoi reali e concreti bisogni, della sua realtà affettiva odierna e di come potrà colmare eventuali vuoti affettivi.

Se volesse effettuarlo, anche online, può contattarmi tramite questo portale.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Psicologo a Ardea

197 Risposte

270 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 DIC 2016

Cara Annandrea,
probabilmente la difficoltà che sente rispetto alla possibilità di "andare avanti" deriva dal significato che questa relazione ha avuto per lei. Come l'ha fatta sentire?Cosa ha rappresentato per Lei quest'uomo? Come si sente invece all'interno del suo attuale rapporto di coppia?
Forse la grande difficoltà é allontanarsi da tutto questo.
Se lo ritiene utile potrebbe pensare ad un percorso di terapia personale per affrontare ed elaborare queste questioni.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Alternativamente-Centro di psicologia di Annalisa Anni Psicologo a Padova

505 Risposte

927 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 DIC 2016

Gentile Annandrea
non può far molto se quest'uomo ha preso la decisione di chiudere la vostra relazione. Deve accettarlo e andare avanti per la sua strada, per lei come persona e come donna, e per suo figlio. Piuttosto la invito a riflettere sulla relazione con il suo compagno e sui motivi che hanno logorato il vostro rapporto. Ripartite da qui, prendete consapevolezza delle vostre responsabilità, se necessario chiedete aiuto ad uno psicoterapeuta (di coppia) e arrivate a fare delle scelte precise.
Si riprenda una vita che le sta sfuggendo di mano e che, così ferma, la rende infelice e la fa soffrire.
Cordialmente


Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

562 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94450

Risposte