Aiutatemi a superare quello che sicuramente è un mio limite

Inviata da Fabiola il 21 mar 2012 24 Risposte  · Crisi esistenziale

sono ancora in balia delle onde sulla decisione
di cosa fare nel futuro ed ho 27 anni. mi sono iscritta all'università ma non riesco a dare esami...e cresce dentro me l'idea di voler fare l'estetista ma c'è questo limite forse dato dalla mia famiglia e amicizie varie che questo non è un lavoro rispettabile e degno della società...le estetiste sono viste come donne che non hanno voluto studiare e quindi sono passate al lavoro manuale...ed io per questo stupido pensiero mi faccio condizionare e non so cosa fare. Quindi cambio spesso idea e penso che forse non è vero che voglio farlo..e sono indecisa e disoccupata...e soffro di ansia sociale spesso e volentieri

famiglia , lavoro , riesco

Miglior risposta

Buonasera Giuliana, sicuramente da qui nessuno potrà aiutarla a superare il suo "limite" se così vogliamo chiamarlo, al massimo può essere aiutata a capire qualcosa in più rispetto alla sua situazione, ma in virtù delle sue difficoltà rispetto alle quali fa riferimento ad un ansia sociale, ed anche qui sarebbe da capire cosa intende per ansia sociale, sarebbe meglio che lei si rivolgesse ad uno psicoterapeuta della sua città che la aiuti nel suo processo di identificazione e di svincolo dalle sue figure genitoriali.
Da parte mia posso dirle che la sua ansia vine fuori in una fase del ciclo di vita che ha semplicemente permesso una maggior slatentizzazione di qualcosa che probabilmente a radici più profonde e parla della relazione con le sue figure di riferimento e che non è un suo limite ma il risultato di una relazione primaria che è cominciata 27 anni fa. E' per questo che un percorso psicoterapeutico è preferibile a qualsivoglia consiglio on-line.
Purtroppo fin da quando nasciamo cominciano i sacrifici del nostro sé in favore delle relazioni affetive e sociali, e più pati di noi abbiamo sacrificato e più grosso è il problema con cui ci troviamo a fare i conti ad un certo punto della nostra vita.. mi sembra che per lei sia giunto quel punto.
Le auguro di riuscire in questo primo e difficlie passo verso la cura di sé, ovvero quello di un percorso di analisi personale e già il fatto che lei sia conscia del suo sacrificio in relazione a ciò che proviene dall'ambiente fa ben sperare. Badi bene però che a volte le motivazioni che ci diamo sul piano conscio, per non affrontare determinate attività o cose che ci risultano difficili o quant'altro, non fanno una piega, come la sua che dice di voler essere un'estetista, ma sono invece strategie inconscie per evitare di far fronte alle proprie difficoltà come può essere proprio l'ansia.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

buon giorno, guarda io sto al secondo anno di estetica e si studia moltissimo. Le materie sono: Biologia, Cosmetologia, Chimica, Anatomia, Inglese grammaticale e dialoghi, Psicologia, Diritto base e del lavoro + legge sull'estetista......seguita da tanta tanta Pratica teorica (anestetismi dell'unghia e cutanei, trattamenti vari) e manuale (massaggio, cerette, trattamenti viso e corpo,.....). Come ultima cosa ti voglio dire: SEGUI IL TUO SOGNO, NON FARE MAI QUELLO CHE TI DICONO DI FARE PERCHè PUò NON PIACERTI E QUINDI SPRECHERESTI TEMPO PREZIOSO. SII FORTE E CE LA FARAI!!! by alessia Buona Fortuna

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2012

alessia

Cara Giuliana,
sicuramente sei riuscita ad individuare quelli che potrebbero essere dei punti di blocco, ma che non definirei tuoi limiti. Piuttosto credo che una parte di te dia molta importanza al giudizio degli altri e questa condizione, forse, ti impedisce di porti le giuste domande su quale strada vorresti davvero intraprendere per te stessa. Allora mi viene da chiederti: che significherebbe per te scegliere una strada non condivisa da amici e parenti? Cosa vorrebbe dire per te andare contro ciò che pensano i tuoi genitori? E cosa credi che significherebbe per loro, veramente, se tu facessi qualcosa che loro non condividono ma ti da soddisfazioni?
I miei più sinceri auguri,
Dott.ssa Ornella Convertino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2012

Logo Studio Convertino Studio Convertino

34 Risposte

17 voti positivi

Carissima Alessia,vai dove il "cuore ti porta"....la tua vita è solo tua.
La consapevolezza di questo sarà il punto di svolta...
Impegnati nella tua formazione,metti passione nel tuo futuro lavoro e soprattutto fai capire ai tuoi genitori che anche nel campo dell'estetica è possibile emergere e fare "carriera".
La tua sicurezza e determinazione li convincerà...non aspettarti il contrario!!!! (I tuoi genitori hanno sentito parlare di laureati disoccupati??)
Buona fortuna piccola.
Dott.ssa Valeria Rinaldini-Napoli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

30 MAR 2012

Logo Dott.ssa Valeria Rinaldini Dott.ssa Valeria Rinaldini

67 Risposte

49 voti positivi

Cara Giuliana, l'essere in balia di due destini è comune in molti giovani d'oggi. la decisione da prendere è legata a quelo che gli altri dicono di noi e quello che Noi siamo veramente. credo che la risposta tu gia c'è l0abbia dentro. un aiuto di un esperto per dare voca alla tua vera natura sarebbe un'otma risorsa per procedere con fermezza nella vita. ogni avoro ha la sua dignità, soprattutto se viene fatto con la passione giusta. e gli altri, anche se dopo, lo capiranno.

Dott. Michele Dal Bo
Psicologo e consulente dello Sport

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 MAR 2012

Logo Dott. Michele Dal Bo Dott. Michele Dal Bo

7 Risposte

3 voti positivi

Gentile Giuliana,
la Terapia Breve Strategica da me praticata può aiutare a risolvere problematiche come quelle da lei esposte, disponendo di specifici protocolli di trattamento collaudati con successo da decenni. Per conoscere il tipo di approccio che, in un'alta percentuale di casi e in un numero limitato di sedute, porta alla soluzione del problema, può trovare in internet esaustive informazioni.
Cordiali saluti
dott. Giuseppe Pecere

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Logo Dott. Giuseppe Pecere Dott. Giuseppe Pecere

39 Risposte

18 voti positivi

Cara Giuliana, è comprensibile il suo disagio, da un lato ci sono i giudizi della sua famiglia e dall'altro i suoi bisogni... definisce "stupido pensiero" il fatto di bloccarsi dal fare l'estetista, in realtà credo che non sia stupido affatto, la convinzione di poter essere criticata e giudicata infatti la tiene nel limbo del dubbio, assecondare i desideri e le aspettative di altri o seguire i suoi desideri e i suoi sogni. Un aspetto su cui la invito a riflettere è che purtroppo facendo scelte che sentiamo buone per noi, possiamo scontentare qualcuno... potrebbe considerare una consulenza psicologica come uno spazio in cui chiarirsi ed esprimere il suo disagio.
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Logo Dott.ssa Valentina Scoppio Dott.ssa Valentina Scoppio

3 Risposte

1 voto positivo

Cara Guiliana,
è importante che lei SENTA la sua ispirazione, ovvero che scelga cosa fare, libera da condizionamenti sociali e familiari. Spesso le false convinzioni che ci si crea, che non sono sempre frutto del nostro sacco, bensì, di influenze educative che distorcono il desiderio autentico di fare quella cosa, scegliendo di farne poi un'altra, che non corrisponde alla vera natura personale. Provi attraverso della psicoterapia breve o del coaching a definire meglio il suo obiettivo; sicuramente riuscirà ad avere le idee piu' chiare.
Buona giornata

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Logo Dott.ssa Roberta De Bellis Dott.ssa Roberta De Bellis

231 Risposte

129 voti positivi

Credo che bisogna interrogarsi sul perché!
Saluti dott.ssa Eva Scardone

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Logo Dr.ssa Eva Scardone Dr.ssa Eva Scardone

92 Risposte

32 voti positivi

Gentile Giuliana,
spesso esistono delle convinzioni profonde errate e create su una raccolta di informazioni superficiale. spesso inoltre sono veicolate dalle idee e dai valori della famiglia e del contesto.
convinzioni del genere sono utili quando servono dei punti di riferimento, ma in altri momenti è opportune rivederle e provare a metterle in discussione facendosi una nuova convinzione su informazioni e vissuti reali.
io le suggerirei di lavorare su queste convinzioni e sulla capacità di sviluppare gli strumenti adeguati per farsi delle proprie idee e crederci.
non esiti a contattarmi per ulteriori approfondimenti.
Dott. Paolo Chierchia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Logo Dott. Paolo Chierchia Dott. Paolo Chierchia

3 Risposte

2 voti positivi

Cara Giuliana, leggo una grande paura a crescere, una paura a diventare grande a tagliare quel cordone ombelicale che la lega alla sua famiglia, a sua madre forse?! Permette che siano gli altri a definirla, a farle una forma , un modus vivendi ma questo la blocca , la inibisce, non le permette la libertà di crescere anche attraverso i suoi errori. Mi permetto di consigliarle un libro.. La ferita dei non amati di p. Shellembaum dove forse troverà qualcuna delle risposte che cerca o forse si permetterà di ricercare uno spazio suo, come una terapia. Dove esporsi, confrontarsi e... Correre il rischio di definirei. In bocca al lupo, e rimango a disposizione.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Cecilia Cimetti

Gentile Giuliana,
dalla sua richiesta di aiuto si coglie indecisione e conflittualità tra due, e forse più di due, realtà contrapposte e rispetto alle quali lei pare essere in "balia degli eventi e poco in ascolto di ciò che potrebbe interessarla ed appassionarla. Un aiuto da parte di un esperto potrebbe aiutarla a mettere un pò di ordine e, soprattutto, arrivare a capire se e cosa le genera interesse rendendola responsabile di una scelta per la sua vita e per se stessa. Non demorda, ma parta!
Dott. Annalisa Orsenigo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Dott.ssa Annalisa Orsenigo Dott.ssa Annalisa Orsenigo

40 Risposte

16 voti positivi

Gentilissima Giuliana, anche se attualmente vige l'idea che il lavoro per i giovani non c'è, regna ancora la convinzione che ognuno di noi ha delle propensioni e attitudini che vanno assolutamente assecondate, poichè sono le uniche che ci daranno la gioia di esprimere noi stessi nel lavoro.
Il mio consiglio, quindi, è di seguire ciò che il suo cuore le suggerisce di fare e cioè l'estetista e nel caso in cui avrà ancora dei dubbi sul lavoro che vorrebbe fare può rivolgersi ad un collega il quale potrà aiutarla a fare più chiarezza dentro di lei, magari utilizzando dei test psicoattitudinali che le permettano di scoprire a quale attività o corso di studi è più portata e nel quale quindi potrà avere maggiore successo e gratificazione.
I miei migliori auguri, dott.ssa Angela Virone.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Dott.ssa Angela Virone Dott.ssa Angela Virone

315 Risposte

210 voti positivi

Buongiorno,
parla di "limite" e sembra riferirsi a giudizi esterni che condizionano la sua vita e le sue scelte. Come riconosce questo ha ripercussioni negative sul suo benessere ma scrive qui perchè desidera "superare": con un aiuto professionale potrebbe incrementare la consapevolezza di sè e la sua capacità decisionale sviluppando cosi le sue potenzialità. Un saluto.
Dott.ssa Annalisa De Filippo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Dott.ssa Annalisa De Filippo - Psicologa Psicoterapeuta Dott.ssa Annalisa De Filippo - Psicologa Psicoterapeuta

58 Risposte

349 voti positivi

Buonasera,
anche leggendo traspare la sua condizione di disagio, di eterno conflitto. Data la sua età dovrebbe affidarsi a uno specialista, psicologo per fare risolvere questi dilemmi sviluppando stima per sè stessa - per come è e non per come deve apparire agli altri- e per vivere in modo meno vincolante il giudizio altrui.
Dott. Piantanida

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Psicologia E Benessere Psicologia E Benessere

311 Risposte

168 voti positivi

Cara Giuliana, nonostante lo scoraggiamento di famiglia e conoscenti e nonostante la parziale accettazione di un volere che non è il suo, lei continua se ho ben capito ad avere un'idea sempre più chiara nella sua mente. Il suo desiderio, pur venendo talvolta offuscato dal dubbio, prende sempre più forma. Il non riuscire a dare esami è in realtà un segno positivo, che rafforza con tenacia il suo obiettivo, nonostante tutto. Varrebbe la pena chiedersi quante volte e fino a che punto nella sua vita adulta i suoi cari abbiano influito sui suoi desideri e le sue prese di decisione. Sarebbe anche interessante chiedersi da dove viene questo desiderio di fare l'estetista; se ha a che fare con un atteggiamento di opposizione ed autoaffermazione rispetto alla sua impostazione affettivo-educativa, ma questo può saperlo solo lei, guardandosi dentro. Cordiali saluti. Dott.ssa Sabina Orlandini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Dott.ssa Sabina Orlandini Dott.ssa Sabina Orlandini

336 Risposte

173 voti positivi

Cara Giuliana,
Prova a prendere in esame l'idea di dover fare un percorso terapeutico perchè le tue difficoltà universitarie sono solo un sintomo di qualcosa di molto più profondo.
Potrei fare un'ipotesi sul fatto che ci sia da parte tua una forma di dipendenza dal giudizio positivo dei tuoi che vedono in te una "figlia buona" perchè iscritta all'università e non la figlia "cattiva" che segue la strada dell'estetista.
Che significato ha per te deludere i tuoi?
E realizzare i tuoi desideri?
Pensa davvero cosa in realtà stai cercando di ottenere e cosa di evitare perchè non sai darti ancora risposte profonde. Se puoi inizia una psicoterapia al più presto.
In bocca al lupo.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Dott.ssa Mara Porcaro Dott.ssa Mara Porcaro

18 Risposte

6 voti positivi

Cara Giuliana, sta attraversando un momento particolare della sua vita, ma sembra si faccia influenzare dal mondo che la circonda, occorre probabilmente cominciare a rafforzarsi psicologicamente e ad acquisire maggiore sicurezza in se stassa altrimenti le ansie, come infatti sta accadendo, la possono sopraffare. Si rivolga ad uno psicologo che possa aiutarla.
Buona vita

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Logo Studio Psicologico - d.ssa Michelotti Federica Studio Psicologico - d.ssa Michelotti Federica

4 Risposte

Gentile Giuliana,
ma a che che tipo di facoltà si è iscritta? E per quale motivo? E l'interesse per la professione da estetista è una cosa nuova oppure è un pensiero che alberga da molto tempo dentro di lei? Tutte questioni, credo, alle quale sarebbe importante dare una risposta. Questioni comunque probabilmente collegate a ciò di cui parla in conclusione della mail: l'ansia sociale, ossia l'insicurezza e l'ansia che si prova rispetto al possibile giudizio proveniente degli altri, ed il timore di non essere all'altezza delle loro aspettative.
Provi a chiedere una consulenza ad uno psicoterapeuta, molto probabilmente potrà aiutarla a fare un po' di chiarezza attorno a sé.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Dott. Lorenzo Sartini Dott. Lorenzo Sartini

30 Risposte

25 voti positivi

Gentilissima Giuliana, da quanto scrive il giudizio della sua famiglia e dei suoi amici le impedisce di procedere il suo percorso.
In questo momento è bloccata e non riesce a prendere nessuna decisione, le potrebbe essere di aiuto rivolgersi ad uno psicologo per aiutarla a sbloccarsi. Attraverso la rilettura della sua storia e delle dinamiche relazionali che si sono venute a creare nella sua storia famigliare potrebbe trovarsi la chiave per risolvere il suo disagio.
Per qualsiasi informazione non esiti a contattarmi. Cordialmente.
Dott.ssa Ada Ronzani Psicologa Psicoterapeuta, Bologna

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Dott.ssa Ada Ronzani Dott.ssa Ada Ronzani

10 Risposte

39 voti positivi

Salve, io credo che lei debba decidere indipendentemente, per quanto possibile, da giudizi stereotipati della società o della sua famiglia. Il futuro è il suo e continuare a studiare qualcosa che non le piace sicuramente non è funzionale al suo benessere.

Dott. Domenico Navarra

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Dott. Domenico Navarra Dott. Domenico Navarra

84 Risposte

29 voti positivi

Gentile utente,
spesso l'ansia si manifesta in modo subdolo inquinando desideri e passioni, attraverso un pensiero Killer che è quello di svalutare o svalutarsi...acceda anche per un breve periodo ad un percorso di consulenza psicologica, per scoprire e riconoscere insieme ad un esperto quanti altri pensieri virus, bloccano, rallentano la nostra vita. Cordiali saluti e auguri.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Sportellopsiche Dott.ssa Stefania De Giovanni Sportellopsiche Dott.ssa Stefania De Giovanni

25 Risposte

8 voti positivi

Gentile Giuliana, da quanto riferisce sembra che le pressioni della sua famiglia e dei suoi amici abbiano per lei un peso considerevole, tanto da bloccarla nel prendere una decisione sulla sua vita e il suo futuro professionale e farla dubitare di ciò che realmente desidera; è possibile che questa situazione affondi le sue radici nel passato e nel rapporto con i suoi genitori, forse potrebbe essere utile ricostruire un po' la sua storia da questo punto di vista e comprendere da dove vengano queste modalità relazionali per poi provare a modificarle trovando nuovi e più adeguati equilibri. Sicuramente questa situazione è diventata per lei fonte di grande disagio e potrebbe esserle di aiuto trovare uno spazio di riflessione su di sé per fare chiarezza sulle sue aspettative e i suoi sogni per il futuro. Un saluto cordiale, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani

992 Risposte

454 voti positivi

Cara Giuliana, penso sia scontato dirle che la sua ansia socale dipenda anche dalla sua insoddisfazione rispetto all'insoddisfazione che sta vivendo in questo periodo.Si affidi ad uno Psicologo che può aiutarla a fare chiarezza dentro di se.
Saluti,
Dott.ssa Giuseppina Barra

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Logo Dott.ssa Giuseppina Barra Dott.ssa Giuseppina Barra

20 Risposte

9 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ossessione amorosa non corrisposta

5 Risposte, Ultima risposta il 13 Febbraio 2016

Soffro di disturbo ossessivo compulsivo?

11 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2015

Università ritornare ad economia?

1 Risposta, Ultima risposta il 25 Luglio 2019

Come aiutare il fidanzato con l'università?

5 Risposte, Ultima risposta il 28 Gennaio 2015

Ho un blocco psicologico e ho bisogno di aiuto

5 Risposte, Ultima risposta il 14 Ottobre 2016