Aiutatemi a capire, ho perso la testa per una ragazza

Inviata da carmelo · 15 ott 2013 Terapia di coppia

salve , sono un uomo di 40 anni sperato in casa non per scelta ma essendo che non lavoro no posso dividermi , comunque ho sempre un reddito ma questo non mi permette di andarmene , il mio problema è che credo di essere dipendente affettivo , e vi spiego perché sono arrivato a questa conclusione , adesso io sono sigle mi sono messo in gioco ,le donne hanno uno strano rapporto verso me , mi prendono per quello che non sono , da premettere che non dico se non conosco bene che non ho un lavoro e che sono separato in casa , quindi loro si allontanano prima di sapere , ma il vero problema sono io , sento un bisogno forte di legarmi in maniera sentimentale ad una donna , adesso ad esempio ho perso la testa per una ragazza che non vedo più da 4 mesi , eppure anche se non c è stato nulla perché essendo responsabile mi sono tirato indietro , la penso la idealizzo mi faccio i film in testa , penso a lei in maniera romantica , se fosse successo solo questa volta non me ne farei un problema , ma è successo in passato pensai ad una ragazza per 2 anni , se mi dichiaro se dico cosa provo magari mi metto l anima in pace come mi è successo due volte sempre con ragazze che idealizzavo , ho bisogno di rapporti intensi ma anche in amicizia , non sopporto la falsità in questo momento e mi sento fragile , non so se ho un problema psichico oppure dato che non ho un rapporto vero da tanti anni , ho voglia di averlo , fatto sta che se mi piace una ragazza , da li a prendere una cotta la strada è breve ,ho anche paura a questo punto di me stesso perché prima o poi staro con una ragazza e oggi i rapporti non vanno tutti a buon fine , e quindi cosa farò se finisse , in proporzione ne soffrirei da morire se vivrò dei bei momenti , datemi un consiglio vi prego ,

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 OTT 2013

Buongiorno gentile Carmelo,
dalla sua richiesta emerge come un livello di allarme di cui Lei stesso si condiziona. Il suo desiderio di rifarsi una vita sentimentale viene - infatti - dominato dal pensiero del fallimento, della fine della storia non ancora nata. Per questo le suggerisco di valutare se è il caso di richiedere una consulenza psicologica di persona che la possa aiutare a comprendere il vero problema. Tenga presente che in molte città è in attivo l'iniziativa "Ottobre mese del benessere psicologico" dove può richiedere un colloquio gratuito con lo psicologo.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2013

Grazie delle vostre risposte , mi ha fatto riflettere il parere della dott..... dicendo che le donne sentono il mio bisogno di avere un relazione e quindi scappano , io ho un opinione diversa maschilista magari , però prendo atto del parere della dottoressa , io credo che le donne ( in IN GENERE ) a fiuto siano messe male , infatti prendono tante fregature , e siccome io obbiettivamente sono un bravo ragazzo mi prendono per l opposto , infatti corteggiavo una ragazza con me non è andata a buon fine , con un altro che io conosce bene è andata a buon fine , risultato che poi lei mi va a raccontare a me che questo era uno str....... e che lei c è rimasta male ,e di queste storie ne sento tante , quindi a questo punto cosa c è di male a voler una relazione seria , non sono portato per le relazioni brevi , ma non è questo il punto ,magari non ho avuto fortuna io , questo mi interessa si e no , come si vuol dire chi mi vuole mi merita , ripeto prendo atto dell opinione della dottoressa in quanto faro paura sicuramente , ho letto anche che non sono capace di riprendermi la mia vita , cari dottori io me la riprenderei domani stesso se trovassi un lavoro , voglio bene alla mia ex moglie una strana forma fraterna , e sono consapevole che se ci separiamo ne soffrirò ma sono pronto ad affrontare il problema , poi ho letto anche idealizzando la ragazza in questione non sarei obbiettivo , sono sempre razionale , questo mi frega anche e responsabile ( se non lo ero corteggiavo e andavo con la ragazza che penso da 4 mesi , ma so di non essere proponibile , per i problemi , moglie a casa lavoro ,capisco chi ho di fronte , a empatia sono messo molto bene , forse sono rimasto adolescente ( come ho visto dal parere vostro ) e mi comporto da tale , grazie per avermi fatto sapere che c è il mese della prevenzione , spero che non sono i dottori del ASL una volta sono stato da una consulente familiare del ASL questa non solo non ha capito nulla di me prendendomi pe bambino viziato , ma dopo 3 volte ci ha liquidato , alla fine dato le poche sedute gli ho detto quello che lei pensava di me , e dalla sua espressione penso proprio che ci ho azzeccato , comunque grazie mille dottori, capisco dare opinioni senza vedermi non è facile , infatti apprezzo , ho capito che devo andare da un vostro collega , e spero che non mi dica nulla perche non posso fa fronte ad una spesa esigua , credo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2013

carissimo, sei un fiume in piena, leggo molto affanno in queste parole. In casi del genere le donne non scappano perchè magari non sei bello, simpatico ecc, ma perchè si sentono oppresse, percepiscono l'eccessivo bisogno che hai di avere una relazione. Ricorda che una storia sentimentale autentica non può nascere dal bisogno ma da ben altro, quindi credo che tu dovresti affrontare con uno psicologo questa tua eccessiva adesività per poter vivere rapporti di coppia davvero appaganti.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

365 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2013

Gentile Carmelo,
dovrebbe in primis cercare di separarsi e trovare una posizione diversa, magari iniziando un lavoro che le permetta di avere più autonomia. La tendenza ad idealizzare le ragazze, purtroppo non le permette di vederle per quello che sono, con i loro pregi e difetti. Credo sia fondamentale aver un rapporto con una donna reale senza fantasticare troppo sull'evolvere delle situazioni. La paura di perdere il legame, di essere abbandonato, andrebbe affrontata possibilmente in un contesto clinico.
Non possiamo sapere se si tratta di una "dipendenza affettiva" in senso stretto, ma sicuramente lei ha una tendenza a dipendere dall'altro e di questo ne è testimonianza la sua difficoltà separarsi da una relazione che si è conclusa, la sua difficoltà ad essere economicamente autonomo, così come la sua tendenza ad idealizzare il partner senza in realtà avere avuto l'opportunità di conoscerlo veramente.

Cordali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

759 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2013

Gentile Carmelo,
il tuo approccio alle relazioni sentimentali mi sembra, da ciò che scrivi, molto simile a quello che normalmente si ha nel periodo adolescenziale.
Caratterizzato da picchi emotivi, da scarso senso di realtà e da un vissuto idealizzato della ragazza in questione. E' difficile poter dare consigli in merito, serebbe utile anche comprendere e sondare meglio la questione della dipendenza non solo affettiva, ma lavorativa, abitativa, ecc., ecc. Ciò che mi sento di scriverti con i pochi elementi a disposizione è di riflettere e comprendere bene i motivi per cui ad oggi pur essendo un uomo adulto non riesci ad avere in mano le redini della tua vita. Comprenderne le cause potrebbe, indubbiamente, aiutarti a rimetterti in movimento.
Cordialmente D.ssa Mariella Genovese psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Mariella Genovese Psicologo a Reggio Calabria

44 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86800

Risposte