Aiutare il mio ragazzo

Inviata da allie21 · 26 apr 2021

Ho 21 anni e otto mesi fa ho iniziato una relazione con un ragazzo apparentemente opposto al mio modo di essere e di fare. I primi 3 mesi li abbiamo passati benissimo, ma poi sono venuti a galla problemi relativi a gelosie da parte mia e menefreghismo da parte sua che ci hanno fatto sprofondare in una routine di litigi e pianti miei. Va avanti così per circa altri 3 mesi fino a quando lui mi ha lasciata definitivamente (definitivamente perché negli ultimi due mesi ci comportavamo da fidanzati senza però esserli a detta sua). Siamo stati lasciati 2 mesi e io in questo periodo ho provato ad andare avanti (non rispettando il mio sentimento per lui) con un altro ragazzo. Quest’altro non mi suscitava nessun interesse ma pur di andare avanti dopo mesi di litigi ho trascinato questa frequentazione. Lui ritorna, io con sincerità gli dico il tutto e lui la prende malissimo. Sprofonda nella depressione più totale affermando di essere stata vittima di un vero e proprio tradimento dato che lui afferma di essere stato fedele anche quando non stavamo insieme (solo un’amicizia con una ragazza del nostro vecchio gruppo di amici diventata più presente). Non viviamo bene la situazione di coppia, lui ha voluto parlare con questo ragazzo per avere risposte da cui nemmeno lui sa cosa ricavarne, non vuole rimettersi con me ma al tempo stesso mi sta vicino, non vuole lasciarmi e dice di amarmi sopra ogni cosa. La routine è: stiamo insieme, ci baciamo, abbiamo effusioni ma poi una volta che lui mi riprende il telefono per rivedere ancora una volta cose vecchie con quest’altro ragazzo (che ho eliminato dalla mia vita in ogni modo, bloccandolo su i social, facendo di tutto pur di farlo stare sereno), piange di nuovo, si dispera, dice che non lo voglio e che quando sta con me va tutto bene ma quando è da solo non riesce a reagire e ripiomba nella depressione. Come posso risolvere? Con questo altro ragazzo io ho avuto solo dei baci, non sono andata mai oltre di niente.. Sono disperata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 APR 2021

Gentile Allie,
siete giovani lei e il suo fidanzato e forse si tratta delle prime esperienze in amore, senza essere consapevoli di cosa comporta un rapporto di coppia dopo la prima fase di innamoramento che per voi è stata dei primi tre mesi.
Il suo ragazzo mi sembra molto sofferente, confuso su quello che vuole, insicuro di sé. Anche lei ha parlato di gelosie che hanno contribuito a rovinare presto il vostro rapporto che probabilmente non è cresciuto adeguatamente per trasformarsi in un rapporto di amore e ha cercato poi di 'consolarsi' del lutto di essere stata lasciata ricevendo l'affetto di un ragazzo che non le piaceva.
Lei è felice con lui? Vuole stare con lui?
Penso che se deciderete coscientemente entrambi di stare insieme può essere utile per voi comprendere di più voi stessi, cosa volete da un partner, quali modelli di riferimento vi portate dentro di che uomo e donna volete accanto e di come dovrebbe essere un rapporto di coppia, se i vostri progetti coincidono, come affrontare le vostre vulnerabilità.
Un percorso di coppia sarebbe l'ideale, ma se il suo ragazzo non fosse disposto a farlo lei potrebbe comunque trarre vantaggio da un percorso personale di scoperta di sé e di ciò che desidera.
Se vuole io sono disponibile, anche online.
Le faccio i miei auguri di uscire da questa situazione difficile.
dott.ssa Raffaella Ramazzotti
psicologa psicoterapeuta sistemico -relazionale
istruttrice di interventi basati sulla Mindfulness

Dott.ssa Raffaella Ramazzotti Psicologo a Ancona

74 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Buonasera,
da quello che lei scrive mi sembra di capire che il tema da prendere in esame è il tema della fiducia e dell'attaccamento che sia lei che il ragazzo vivete nell'incertezza e con grande disagio, mi sembra di capire che la vostra relazione sia ad un punto di necessaria ridefinizione, incentrata su una nuova modalità di riscoprirvi nuovi nella relazione che crei il vostro nuovo due dalle vostre individualità.
Credo che sarebbe importante per voi trovare qualcuno di esperto che possa camminare con voi verso nuove consapevolezze di voi stessi e di voi come coppia.
Resto a vostra disposizione.
Cordiali saluti
Dr. Massimiliano Compagnone

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a Aulla

184 Risposte

46 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Carissima, penso che il punto sia concentrarsi su se stessa, su ciò che possa farLa star bene e, al contrario, svincolarsi da ciò che non produce lo stesso. Rifletta anche sul come La farebbe stare a lungo termine questa situazione. Se Lei tiene a questa persona e vuole aiutarlo in qualche modo, provi a parlargli della importanza che potrebbe avere per lui uno spazio di ascolto attraverso cui possa lavorare su se stesso e suoi suoi vissuti, per vivere sia con sé sia con il mondo esterno in maniera piú sana e positiva. Ma, solo la persona diretta interessata può decidere di aiutarsi compiendo questo passo, ovvero mettersi in gioco e cambiare quegli aspetti che non la fanno star bene.
Lei, da parte Sua, non si dimentichi del Suo benessere.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

873 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2021

Salve Allie, prova a spiegare al tuo fidanzato che ad allontanarti sono state le sue iniziali mancanze di attenzione al vostro rapporto, ma che in realtà con il cuore non lo ha mai tradito. La cosa migliore sarebbe iniziare un percorso del tutto nuovo insieme senza rivangare il passato perché se vi siete scelti ciò che è stato prima non deve avere alcun peso. Qualora questo non fosse sufficiente, vi invito a considerare un percorso di Psicoterapia di coppia che vi aiuti a superare questo momento di difficoltà.
Un sincero abbraccio.
Dott.ssa Margherita Longo

Dott.ssa Margherita Longo Psicologa/Psicoterapeuta Psicologo a Paternò

60 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30100

domande

Risposte 102550

Risposte