Agitazione a non riuscire a stare in un luogo.

Inviata da Antonio · 15 gen 2019 Ansia

Salve a tutti. È da un paio di anni che sto soffrendo di ansia. Dapprima questa si è manifestata sotto forma di paura delle malattie e poi successivamente paura di svenire o sentirmi male nei posti lontani da casa. Man mano mi sono sempre più chiuso in casa e uscivo poche volte anche perché ogni mattina (e tutt'ora me lo fa) mi sveglio sempre in modo diverso:giorni in cui mi sento intontito e giorni in cui sto meglio. Diciamo che il fatto di uscire è stato troncatoe in parte (vi spiegherò perché dico in parte), però mi si è creata dentro di me la paura di programmare le cose. Se aad esempio un amico mi dice: "Domani alle 8 ci vediamo per un caffè?" io ho sempre rimandato oppure inventato scuse del tipo: "Domani dovrei andare con mia madre verso le 7 a fare delle cose" e se mi svegliavo bene, allora stesso quella mattina confermavo all'amico di essere libero per il caffè, se no rimandavo. Questa cosa ce l'ho tutt'ora, non riuscendo a programmare le cose. Ma la cosa che più mi invalida é il fatto di nom riuscire a stare in un luogo dal quale non posso fuggire: ad esempio andare dal barbiere e stare li fermo a fare i capelli. Questo perché mi porta ad una forte agitazione... Occhi spalancati come un pazzo... E nervi tesi in fronte con qualche capogiro. Questo è quanto ho esperito l'ultima volta che ci sono stato. Penso che tutto sia sorto dal fatto che mi prese un capogiro in questa estate mentre ero in un museo, dove mi sono fatto prendere dal panico. Dovrei andare dallo psicologo la prossima settimana perché mi sono sfufato di questa vita. Voi cosa pensate di questa cosa? È grave?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 GEN 2019

Gentile Antonio, la psicoterapia la aiuterà a capire come funziona la sua ansia e a trovare le strategie per affrontarla. Le difficoltà che descrive si riscontrano frequentemente, imparerà sicuramente a gestirle.

Dott.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Dott.ssa Graziella Pisano Psicologo a Frattamaggiore

138 Risposte

3791 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2019

Gentile Antonio,
le consiglio assolutamente di iniziare una psicoterapia in quanto la sua problematica sta condizionando negativamente la sua vita. I disturbi d'ansia sono curabili e le consiglio di intraprendere una psicoterapia cognitivo comportamentale che ha efficacia dimostrata scientificamente per molti disturbi (soprattutto ansia e depressione) e si basa sulla ricerca scientifica.

Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento,
Cordialment
Dott.ssa Alice Mazza
Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Alice Mazza Psicologo a Milano

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2019

Gentile Antonio, non so se sia bene per Lei provare a tranquillizzarla. E' una problematica che noi terapisti conosciamo, non è un caso raro insomma. Però i suoi sintomi sono molto fastidiosi e sopratutto invalidanti. Per questo fa molto bene ad entrare in terapia. Ci sono psicologi più bravi di altri in questo settore. Consiglierei una terapia cognitivo-comportamentale oppure strategica breve. Un cordiale saluto.
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

988 Risposte

399 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2019

Buongiorno,
la sua ansia è alquanto invalidante e un po' ricorda l'agorafobia per la paura di spazi da cui è difficile evadere. Poi c'è la difficoltà a programmare che però è secondaria secondo me e secondo lei. Fa bene ad andare da uno psicologo, meglio se anche psicoanalista in modo da andare alla causa inconscia di questa sua ansia.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

762 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2019

Gentile Antonio,
il suo è un problema di ansia molto più comune di quanto si creda. Non è grave, è spaventato. La psicoterapia è il modo migliore per capire i motivi della sua ansia e per fare ordine tra i suoi pensieri e sensazioni. Imparerà a fare scelte ascoltando di più se stesso e ad accettare questa compagna indisciplinata. Se sarà necessario potrà farsi aiutare anche da una terapia farmacologica, le servirà ad affrontare più efficacemente la psicoterapia.
Andare dallo psicologo è la cosa migliore che possa fare in questo momento per se stesso e per la sua ansia.
Un caro saluto, dr Katjuscia Mangnaiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

176 Risposte

178 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte