Affetto morboso per il cane e odio per i bambini

Inviata da Maria · 13 mag 2016

Voglio approfondire questo argomento dal quale vorrei trarre la mia tesi per l'università. Non una volta sola mi è capitato di conoscere persone con un atteggiamento di amore ossessivo per i quadrupedi e spregevoli nei confronti dei propri simili o dei bimbi, che non hanno nulla in comune con il desiderio di dare o ricevere affetto sicché sposate. Esempio 1: individuo maschio amante dei cani e molto caritatevole e benevolo nei loro confronti, con un profondo odio razziale nei confronti di chiunque non sia italiano o etero, accanito sostenitore del regime nazista e con un desiderio bizzarro di immagini contenenti nudo di patri intimi femminili. Esempio 2: Giovane donna sposata; da al proprio animaletto un nome umano e gli dona un amore eccessivo che sfocia nella zoomania, lo veste, lo porta nel passeggino o lo fa sedere a tavola a bere e a mangiare dallo stesso piato e poi gli pulisce la bocca con un bavaglino e poi appena sente un bimbo urlare o piangere, si incupisce e cambia subito di volto, lanciando parole pesanti. Può il cane o il gatto essere diventato un alter ego come un modo per sopperire la mancanza di affetto? Un trauma o un maltrattamento nell'infanzia potrebbe aver dato vita simili atteggiamenti, con odio verso i propri simili e amore verso gli animali ? Perché l'odio verso i bambini ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 MAG 2016

Gentile Maria,
temo che la risposta alla sua domanda sia affermativa cioè è possibile che delusioni e traumi psicologici possano indurre odio verso i propri simili e amore sostitutivo nei confronti di animali domestici.
Proprio per il fatto che questo atteggiamento origina da traumi ed ha finalità compensatorie, non ha nulla a che vedere con il normale legame d'affetto che si può costruire con un animale domestico che è di grande compagnia specie quando si vive in zone rurali e non vi sono molte possibilità di socializzare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7547 Risposte

21100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAG 2016

Beh...e' facile ipotizzare che gli unici esseri viventi da cui queste persone abbiano ricevuto affetto siano stati gli animali, e invece disprezzo da chi avrebbe dovuto accudirli. In quanto al disprezzo verso i bambini, semplicemente questa gente rifa' quello che ha visto fare su di lei/lui.....un esempio e' hitler, benevolo verso il suo pastore tedesco ma......6 milioni di morti nei campi di concentramento

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

452 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2016

Salve Maria,
descrive due personalità molto particolari.
Nel secondo caso penso che purtroppo il cane funga da sostituto a un bambino mai arrivato e di conseguenza non è odio per il bimbo stesso, ma è possibile che esprima il grosso disagio di non averne di propri, sentire un bambino piangere nelle personalità fragili può scatenare differenti reazioni, quando vi è una mancata accettazione della situazione (che può essere dovuta a più cause)...
Nel primo caso sta descrivendo un individuo che ha già dei pregiudizi ed i pregiudizi di solito sono appannaggio di coloro i quali non hanno avuto modo di allargare le proprie vedute, e a questi pregiudizi si aggrappano per un bisogno di avere qualcosa di predefinito cui appellarsi, specialmente in mancanza di spirito critico/ situazioni in cui non è consentito diventare se stessi ma solo "sottostare", e inoltre segnala altro genere di sintomatologie particolari...

Con gli animali per certi versi è più semplice interagire, non parlando difficilmente esprimono dissenso e dipendendo dagli esseri umani per la loro sopravvivenza, solitamente non chiedono altro he tu ci sia e dedichi loro un po' di attenzione, cosa che per gli esseri umani è più complesso.
Come vedi molte cose possono scatenare indifferenza verso gli essei umani e amore verso gli animali, ma questo forse è dovuto al fato che difficilmente ormai gestiamo tristezza e frustrazione (vogliamo tutto e subito e pretendiamo di essere sempre felici...) e quindi questo scompensa un po' in generale le esistenze di tutti.
L'idea della tesi è interessante, soprattutto visti anche i commenti del ns Papa fatti recentemente.
Tema attuale potrei dire.
Buon lavoro!

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

242 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18900

psicologi

domande 30150

domande

Risposte 103100

Risposte