Adolescente confuso

Inviata da Lorenzo occhiolini · 16 ott 2018 Crisi adolescenziali

Spero che qualcuno leggendolo possa dirmi qualcosa anche qualunque cosa fosse una risposta seria o anche scherzosa,ma siccome dal desto forse non si desume cosi facilmente vorrei solo spare se va tutto bene o meno se sono io ad ingigantire il problema o no.
Forse tutto quello che seguirà sarà solo il delirio di un’adolescente viziato e scansa fatiche che non capisce cosa vuol dire essere infelici e il suo egocentrismo fa si che creda di essere al centro del mondo ma se scrivere,anche cose a caso puó farmi sentire anche solo lontanamente meglio allora ben vengano tutte le sciocchezze che dirò.
È da un po che sono arrabbiato irritato insoddisfatto e devo ammettere a volte oppresso da tutto ció che mi circonda,
Non so bene il perchè ma quando mi sento parlare vorrei dire a me stesso stai zitto non parlare stai dicendo una marea di stronzate,mi guardo allo specchio e vedo uno con cui potrei solo litigare sento di non essere piú quello di prima.
Non posso chiedere un opinione a qualcuno perchè altrimenti finirei solo per dire altre stronzate o peggio ancora arriverebbe qualcuno con delle risposte che o mi deprimerebbero ancora di più o che mi farebbero solo irritare di più.
Quando sono da solo non posso fare a meno di lasciarmi andare a pensieri cupi a pensieri che quando sono con altre persone non faccio,anche adesso sono da solo sul letto metre scrivo sento come se fossi in un film horror dove un mostro è in agguato dietro di me.
Ma mi faró coraggio e continueró a scrivere.
Sento come se fino ad adesso fossi scappato da me stesso,la ragazza gli amici sento come se li stessi usando per non stare da solo.
Non sto neppure a casa se non per mangiare e dormire,vado dalla mi nonna tutto il tempo,stare da solo mi fa bene ma mi fa stare male.
Non so perchè non sono mai stato uno che si piange addosso ma è come se adesso avessi un pesante macigno sul cuore.
Non riesco a rimanere serio per più di un minto e anche quando sono serio o mi incazzo o lascio perdere al volo.
Sento tutte le persone intorno a me che hanno mille certezze che gli va tutto bene che ce la fanno in qualche modo,mentre io invece non me ne va bene una non riesco a fare nulla,questo dipende da me lo so,ma qualunque cosa io faccio non importa quanto mi impegni non importa quanto tempo ci abbia messo fa in frantumi o finisce male, mi sono sempre messo nella posizione più autocritica possibile per cercare di migliorarmi dato che tutti mi hanno sempre detto che sono vanitoso e che voglio avere sempre ragione,ma non ho mai ragione non mi sento bello o intelligente provo quasi un odio viscerale per il mio atteggiamento capisco da solo che non è il modo giusto di pormi nei miei confronti capisco che una rosa non puó sbocciare se tagli il bocciolo e non puó vivere se non l’annaffi.
Ma mi è sempre stato detto che ho troppa autostima che devo abbassate la cresta ed è quello che ho fatto ma ora mi rendo conto che abbasso lo sguardo ogni volta che vicino a me passa qualcuno che lo conosca o meno non riesco quasi più a guardare negli occhi i miei amici.
Cerco di fare attenzione di non commettere questi errori di comportarmi come se fossi un ragazzo normale.
Ma non ce la faccio appena mi distraggo un secondo rifaccio le stesse cose ed è frustrante,penso sempre che qualcuno mi voglia inculare che tutti si approfittano di me,quando parliamo mi rendo conto che la mia voce è sempre soverchiata da quella degli altri e sento di non venir ascoltato,percepisco quasi una sorta di compassione nei miei confronti come quando si parla con qualcuno che nonostante quando ci si impegni non c’arriva.
Non ricordo quando è stata l’ultima volta che qualcuno mi ha fatto un complemento sulla mia intelligenza non ricordo quando è stata l’ultima volta che ho sentito come se stessi parlando con un mio pari,non so più se sono stupido o se sono le persone a pensarlo.
Non so più chi sono se sono cambiato o se sono sempre stato e se sono sempre stato cosi non mi capacito di come potessi essere cosi allegro fino a poco tempo fa.
Mia madre ed io non ci siamo mai presi,due caratteri opposti,mio fratello ed io nemmeno,recentemente si è attenuato il sentimento di astio profondo nei miei confronti che attribuisco alla separazione dei miei,mia nonna non mi conforta più ma mi fa pesare ogni singolo sbaglio che faccio in una maniera alla quale non ero abituato,vorrei solo una persona che mi diva di stare tranquillo che mi dica di non preoccuparmi qualcuno che mi dia coraggio,quando vedo qualcuno in difficolta io faccio cosi e l’ho sempre fatto e con tutti,ma allora perchè nessuno la con me.
Sono convinto che tutto si sistemerà ma a volte mi senti davvero come se tutto il mondo mi crollasse addosso,come un pesce che si sente mancare il respiro in acqua, come se il posto dove sono sempre stato non fosse più adatto a me, la persona che sono sempre stato tutto d’un tratto non fossi più io.
E ora spero solo di non aver commesso qualche errore ortografico
L.O

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 OTT 2018

Ciao Lorenzo,

scrivere fa sempre bene, aiuta a mettere in ordine i propri pensieri, o almeno ci si prova, quindi sì, hai fatto bene a farlo. L’adolescenza è indubbiamente un periodo particolare, in cui è normale farsi tante domande, mettere in discussione tutto e a volte sentirsi perso, non riconoscersi più. A quest’età è normale non avere certezze, anzi ben venga un po’ di confusione, perché vuol dire che stai cercando di capire te stesso e di trovare la tua strada. E questo non è un compito facile per nessuno. Se tutto questo ti crea uno stato di frustrazione o rabbia ad un livello tale da procurarti un disagio, magari un supporto psicologico potrebbe aiutarti di più.

Resto a sua disposizione
Dott.ssa Valeria Aloè

Dott.ssa Valeria Aloè Psicologo a Roma

21 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2018

Buongiorno Lorenzo,
se questo scritto ti è servito per sfogarti, hai fatto bene ed esternare i tuoi pensieri.
Sicuramente, come hai accennato, l’adolescenza è un’età in cui si mettono in discussione molte certezze acquisite negli anni precedenti, sia nei confronti degli altri ma pure di se stessi.
Sembra che ti siano mancate meno attenzioni da persone per te familiari ed tu sia andato alla ricerca di relazioni esterne, soprattutto per non sentirti solo.
Dici che prima eri sicuro, “ avevi la cresta alta” ed ora hai paura di non essere mai appropriato in quello che fai o dici.
Quest’insieme caotico di sensazioni è dovuto ai cambiamenti sia fisici, sia mentali che stai affrontando e che con il tempo troveranno un loro equilibrio.
Prova a rivolgerti ad un consultorio per ragazzi, in modo da ricevere un supporto psicologico che ti permetta di stabilire un’adeguata autostima e riesca a tranquillizzarti in questa delicata fase di transizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1251 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2018

Gentile Lorenzo,
Lei ha tanto da raccontare su di se e merita di essere ascoltato con attenzione. In adolescenza possiamo a volte sentirci in balia delle emozioni ed allora è opportuno avere il sostegno di una persona empatica e comprensiva che valorizzi le sue molteplici risorse e potenzialità. Cerchi sul territorio uno sportello di ascolto, un servizio pubblico o privato a cui lei può rivolgersi coinvolgendo i propri genitori che potranno affiancarla nella scelta, soprattutto se minorenne.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2756 Risposte

2287 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2018

Carissimo Lorenzo,
la tua lettera è molto significatica perchè fa emergere un ragazzo con grandi capacità di leggersi internamente e di rflettere. Questa tua dote di introspezione ti porta però ad amplificare alcune problematiche e a vivere questa fase della tua vita, l'adolescenza, con grande turbamento. L'adolescenza, come già avrai sentito, è una delle fasi più complesse e difficili dello sviluppo psicofisico di una persona in quanto comporta una modificazione repentina del proprio corpo, ma anche un cambiamento del modo di percepirsi e di rapportarsi agli altri. L'adolescente vive quindi una vera e propria crisi di identità poichè perde il ruolo costruito nel corso dell’infanzia e ne comincia ad acquisire uno nuovo, molto più fragile perché non ancora ben definito. Ecco quello che ti sta accadendo. Per affrontare nel modo migliore questa fase non aver paura di chiedere aiuto ad una persona esperta che incanali nella giusta direzione le tue capacità riflessive e la tua sensibilità. Puo essere uno psicologo interno alla scuola che frequenti oppure uno specialista che puoi cercare con l'approvazione di un famigliare.
Se hai bisogno puoi contattarmi.
Un abbraccio.

Dott.ssa Simona Daledo

Dott. ssa Simona Daledo Psicologo a Pavia

88 Risposte

82 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2018

Caro Lorenzo,
l’esser riuscito a scrivere in questo modo, denota una forte volontà da parte tua di conoscerti, comprenderti e scoprirti, ed è sicuramente un fattore positivo. Sembra che tu stia vivendo un intenso periodo di cambiamento e transizione, quello che in fondo è l’adolescenza, un periodo che ti ha portato a perdere delle sicurezze generando caos e confusione. In ogni caso da quanto scrivi emergono degli aspetti che sarebbe opportuno poter approfondire in un contesto adeguato. Pertanto, quello che mi sento di consigliarti è di rivolgerti ad uno sportello d’ascolto, qualora nella tua scuola fosse presente, o di parlarne con i tuoi genitori e rivolgerti successivamente ad uno/a Psicologo/a della tua zona, in modo che la tua storia di vita e quello che stai vivendo possano trovare una piena espressione e godere di un adeguato sostegno.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1137 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97300

Risposte