Accumulo a attaccamento a tutto

Inviata da Cristina Casti · 20 gen 2019

Ho 43 anni, apparentemente persona normale, soffro di accumulo da sempre, non riesco a buttare via nulla ma il fondo l ho toccato quando ho dovuto liberare la casa in città dei miei genitori dopo che sono morti e abbiamo avuto lo sfratto. C erano 70 anni di vita la’più erano conservati ricordi anche dei nonni. Ho portato tutto in una casa in paese che mio papà aveva ereditato, mamma accumulava a In citta’(anche se era tutto ordinato nelle due case), papà in paese per cui dopo il trasloco questa casa è diventata inagibile. Sono così da 5 anni, per tutti questi anni non ci ho neanche provato, ora che iniziava a pioverci dentro ho dovuto far lavori ma ho solo spostato da una parte all’altra. Mi sento così male. Sono anche fidanzata e vivo con lui in città e lui è minimalista e si arrabbia sempre molto ma io gli dico che è più forte di me. La cosa più grave però che me ha portata quasi al suicidio e che non mi da’ pace da una settimana è che ho trovato la cantina allagata e ho scoperto che tutti i ricordi più belli, foto da 100 anni fa a 10 anni fa, lettere dei miei che si scrivevano da giovani, diplomi, milioni di ricordi importanti sono stati distrutti e non si possono recuperare. Sto impazzendo, questo è un dolore troppo grande per me, non riesco neanche a dormire più. Io che conservo anche un fazzoletto di carta ho trovato le cose a cui tenevo così tanto e le uniche per me davvero importanti distrutte così, mia mamma le ha conservate una vita bene e io perché non so come ho fatto a mettere proprio quelle cose lì. Perché non le ho messe dentro casa? Le ho cercate tanto e invece erano lì a distruggersi giorno dopo giorno. Come posso eliminare questo dolore che mi toglie il fiato? Lunedì scorso sono andata da una psicoterapeuta ed è stata brava ma quando le ho detto di questo dolore mi ha detto che i ricordi sono nel cuore e lavoreremo per portarli fuori ma io ho troppi problemi mi sa e non credo di poterne uscire. Mi sento pazza e sto distruggendo anche la mia relazione facendo così ma non riesco a gestirla. Aiutatemi vi prego

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 GEN 2019

Buongiorno Cristina,

La sua preoccupazione l'ho percepita e comprendo anche il malessere. Non deve sentirsi pazza i sintomi sono molto comuni, tuttavia vanno gestiti altrimenti i rapporti, quelli più intimi, tenderanno sempre di più a rovinarsi. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole può scrivermi cercherò di aiutarla.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte