Abuso su minore

Inviata da Michela Pascaruli · 31 dic 2020

Salve, sono una ragazza di 16 anni e all’età di 11 sono stata molestata da un amico della mia famiglia; da allora non ne ho mai parlato con nessuno in vita mia, ancora oggi non sarei disposta a farlo in nessun modo. Da più di un anno però mi sono fidanzata e sono riuscita a confidare l’accaduto al mio ragazzo che, capendo il problema, mi ha spronato a cercare supporto e mi sta aiutando a scrivere questa domanda. Vorrei sapere cosa dovrei fare, come dovrei comportarmi e avere consigli per superare i problemi che ho sviluppato in seguito all’episodio (paura del buio, di dormire da sola e di fare la doccia in casa da sola). Volevo sapere se quanto successo possa anche incidere sulle mie relazioni personali e più in particolare su ciò che provo e penso di provare per il mio ragazzo...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GEN 2021

Cara Michela,
sei stata davvero molto coraggiosa. Sai il coraggio al contrario di ciò che si pensa, non è assenza di paura. Tutti abbiamo paura di qualcosa, ma il vero coraggio si esprime proprio quando riusciamo a fare dei passi in avanti, avendo dentro quella paura. Se non avessimo paura non sarebbe coraggio, ma incoscienza o arroganza. Perciò tu hai avuto davvero tanto coraggio ad affrontare questa tua paura così grande. Ti chiedo di essere coraggiosa di nuovo: parlane con i tuoi genitori. Hai bisogno del loro appoggio per fare questa cosa, non solo a livello legale (non ti è possibile iniziare una terapia senza il loro consenso), ma anche a livello affettivo, almeno di uno dei due. Se proprio non credi che possano appoggiarti prova a chiedere aiuto ad un parente, una zia o qualcuno di cui ti fidi, ma affidati ad un adulto che sappia indirizzarti correttamente e sostenerti meritevolmente per il tuo coraggio. Ciò che ti è mancato nella tua esperienza è stato il senso di protezione. È molto importante che tu lo ritrova, non solo per le tue relazioni, ma anche per imparare a proteggerti da sola da adulta.
Ti faccio un grande in bocca al lupo, perché è lì che stai andando, ma è da lì che, sono sicura, ti risolleverai.


Dr.ssa Michaela Mortera

Dr.ssa Michaela Mortera Psicologo a Civitanova Marche

41 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GEN 2021

Gentile Michela, ciò che le è accaduto è molto grave, un vero e proprio trauma. Non entro, per delicatezza e rispetto, nel merito del perché non ha fatto presente l'accaduto ai suoi familiari. Le suggerisco di intraprendere un percorso psicoterapeutico affinché possa elaborare ciò che è avvenuto, la terapia elettiva per il superamento di questi traumi è la tecnica EMDR. Dunque le consiglio di rivolgersi con fiducia ad un terapeuta EMDR della sua zona, che può tranquillamente cercare in internet. Le faccio tantissimi auguri e resto a disposizione per informazioni e consigli. Dott.ssa Daniela Noccioli.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

209 Risposte

103 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GEN 2021

Carissima, le consiglio di aprirsi il prima possibile con n professionista che sa ascoltarla ad accogliere ciò che lei sta tentando di superare, questo l'aiuterâ a star meglio con se stessa e ad avere una visione diversa del mondo e delle relazioni. Cercherò il o la professionista giusta e si lasci andare. Non continui a scappare potrà solo continuare a trascinare il suo dolore.. Tanti cari auguri.
Resto a disposizione anche on line.
Cari saluti.
Dottoressa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

527 Risposte

253 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 GEN 2021

Buongiorno Michela,
L’abuso è un trauma che ha ripercussioni a livello corporeo e relazionale, soprattutto se si trascura. Ha dimostrato grande coraggio a confidarlo al suo attuale ragazzo e questo è un passone in avanti, quindi complimenti. Visto che è minorenne, io le consiglio di parlarne con sua madre o suo padre e cercare aiuto insieme, così da iniziare un percorso terapeutico in modo da elaborare l’accaduto e metterlo da parte. Immagino che parlarne con uno dei genitori o entrambi, può risultare difficile e vergognoso, ma non dimentichi che lei è la vittima e deve essere sostenuta dai suoi cari. Lei non ha colpe. Ha già dimostrato molto coraggio nel dirlo al suo ragazzo e scriverlo qui!
Per chiarimenti, Resto a disposizione.
Dott.ssa Antonella Bascià

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

68 Risposte

56 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte