abbiamo scoperto che mio figlio è indietro di 7 esami all'università.

Inviata da simona · 1 ott 2017 Psicologia sociale e legale

nostro figlio, 26 anni un ragazzo apparentemente tranquillo, disincantato su tutto e con un forte senso del dovere, non ha mai parlato del fatto che gli mancassero 7 esami, praticamente un anno.
l'ho scoperto per puro caso aprendo il libretto mentre facevo pulizia in camera sua.
Non che lui ci nascondesse la cosa, ma dava l'impressione che mancasse poco, anzi ci diceva che tutti quelli impegnativi li aveva gia dato e che alla fine sarebbero rimasti quelli più leggeri ,
fatto sta che mio marito non ha digerito questa cosa e adesso non sappiamo come affrontare la situazione senza scatenare da parte sua un abbandono dopo 19 esami tutti mediamente sufficienti.
vi prego dateci una mano.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 OTT 2017

Cara Simona,
comprendo la preoccupazione per suo figlio. L’essere indietro di sette esami non è un dato allarmante, in quanto possono essere entrate in gioco altre variabili che hanno portato a dei rallentamenti nello studio. Ad esempio, gli esami mancanti potrebbero essere i più complessi del suo corso per i quali vostro figlio ha bisogno di più tempo per prepararli bene; oppure, potrebbero esserci stati dei cambiamenti di forza maggiore (docenti e materiali) che hanno causato ulteriori rallentamenti, lungi dalla sua volontà; oppure ancora, vostro figlio potrebbe aver sostenuto alcuni esami senza superarli, o aver rifiutato dei voti poco soddisfacenti.
In merito dovreste riuscire a spostare la vostra attenzione da quello che manca (meno 7 esami) a quello che c’è sulla carta ( 19 esami), considerando infatti che i risultati ottenuti sono comunque molto buoni.
Inoltre, essendo lo studio un aspetto importante della sua vita, può magari avervi omesso (in buona fede) alcune informazioni per paura di disattendere le vostre aspettative nei suoi confronti.
Quello che potreste fare è creare - insieme a lui - le basi per un dialogo costruttivo, accogliente e non giudicante. Con il giusto approccio avrete sicuramente l’occasione di confrontarvi e capirvi.

In bocca al lupo.
Dott. Marco Pilloni

Dott. Marco Pilloni - Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni Psicologo a Quartu Sant'Elena

42 Risposte

102 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Buongiorno Signora Simona,
se suo figlio è indietro di 7 esami dopo averne fatti 19, credo che non debba essere considerato come un atto di pigrizia da parte sua. Dopo tutto, fino ad ora si è impegnato. Forse ha cercato di minimizzare non per cattiveria, ma perché temeva di deludervi o di ricevere un rimprovero. Se vuole essere di aiuto a suo figlio, le consiglio vivamente di non fargli sentire il vostro giudizio o delusione. Magari ha avuto qualche problema personale o qualche difficoltà in più, o inaspettata, che l'ha rallentato. Gli incidenti di percorso possono accadere a chiunque e non dicono granché del valore della persona a cui capitano. Sicuramente si sentirebbe sollevato se provaste a capire cosa è successo e se poteste sostenerlo in qualche modo, lasciandovi alle spalle stupore e disappunto. Questo lo farebbe sentire confortato e capito e lo aiuterebbe a velocizzare lo studio arretrato. Se emergono delle difficoltà personali, potreste valutare di offrire a vostro figlio la possibilità di confrontarsi con uno psicologo per affrontare i suoi blocchi al meglio e nel minor tempo possibile.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Giovanna Susca - Bari e Barletta

Dott.ssa Giovanna Susca - Psicoterapia, Psicologia dello Sport Psicologo a Barletta

70 Risposte

96 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Buonasera Signora Simona,
se suo figlio è indietro di 7 esami dopo averne fatti 19, credo che non debba essere considerato come un atto di pigrizia da parte sua. Dopo tutto, fino ad ora si è impegnato. Forse ha cercato di minimizzare non per cattiveria, ma perché temeva di deludervi o di ricevere un rimprovero. Se vuole essere di aiuto a suo figlio, le consiglio vivamente di non fargli sentire il vostro giudizio o delusione. Magari ha avuto qualche problema personale o qualche difficoltà in più, o inaspettata, che l'ha rallentato. Gli incidenti di percorso possono accadere a chiunque e non dicono granché del valore della persona a cui capitano. Sicuramente si sentirebbe sollevato se provaste a capire cosa è successo e se poteste sostenerlo in qualche modo, lasciandovi alle spalle stupore e disappunto. Questo lo farebbe sentire confortato e capito e lo aiuterebbe a velocizzare lo studio arretrato. Se emergono delle difficoltà personali, potreste valutare di offrire a vostro figlio la possibilità di confrontarsi con uno psicologo per affrontare i suoi blocchi al meglio e nel minor tempo possibile.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Giovanna Susca - Bari e Barletta

Dott.ssa Giovanna Susca - Psicoterapia, Psicologia dello Sport Psicologo a Barletta

70 Risposte

96 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Cara signora, vostro figlio non credo abbia mentito per voler mentire, a volte le aspettative sia nostre come genitori, sia della società tutta sono altissime. Vengono di continuo proposti modelli di perfezione ideali,irraggiungibili, e ciò causa spesso forti delusioni nei ragazzi, anche con conseguenti comportamenti di ritiro e isolamento. Ben capisco quindi il suo timore a parlare degli esami mancati con suo figlio. Siate dolci e comprensivi con lui,ma certo il affrontando il problema. Senza colpevolizzare, ma mostrando che lo accetate così come è ,senza bisogno di perfezione. Rassicuratelo. Lui ha voluto essere superiore per voi,ma di super al modo ci sono solo i supereroi dei cartoni! Dialogo e accettazione mettono a posto situazione i come la vostra. Non drammatizzazione, questo non lo aiuterebbe. In bocca al lupo. Dottoressa Giulia Piana Milano

Dott.ssa Giulia Piana Psicologo a Milano

78 Risposte

97 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte