Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

A volte ho dei momenti di depressione

Inviata da Marco il 20 gen 2013 Depressione

Non è una vera e propria depressione..adesso vi racconto: Io abito da mia nonna con mia mamma e mio fratello (poiché mio padre lavora al nord Italia ed io abito al Sud). In casa, prima eravamo 7 persone (io, mia mamma, mio fratello, i miei nonni e le due mie zie). A luglio si è sposata una mia zia alla quale ero legato tantissimo ed è andata a vivere in Calabria. Nei primi due mesi, era tutto tranquillo, passati tre mesi mi sono ritrovato quasi solo in casa perché la mancanza di mia zia era troppo forte. Adesso, ogni giorno sento come un vuoto dentro di me. Vi prego aiutatemi, non posso più vivere cosí! N.B. HO 15 ANNI.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno gentile Marco,
questa separazione da sua zia fa pensare che eravate molto legati e con lei probabilmente aveva una buona comunicazione. Ha degli amici? Esce con loro? Può distrarsi con uno sport? Se sente di avere delle difficoltà di comunicazione all'interno della sua famiglia, può richiedere un colloquio con lo Psicologo a scuola, molte scuole offrono uno sportello d'ascolto psicologico gratuito per gli studenti, si informi se nella sua scuola c'è.
Si faccia coraggio e chieda aiuto.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2804 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro, piccolo e grande Marco,
il vuoto che senti è più che comprensibile. Hai parlato con tua mamma di questo tuo malessere? E con tua zia? Forse lei saprebbe trovare la parole giuste per darti almeno un pò di conforto. In ogni caso non credo che il fatto che si sia sposata significhi che l'hai persa. Perchè non vi accordate per vedervi e ritagliarvi uno spazio tutto vostro durante la settimana? In ogni caso hai vissuto diverse separazioni che hanno messo a dura prova la tua sensibilità; forse potresti trovare sostegno contattando uno psicologo o direttamente il servizio di neuropsichiatria infantile (fino a 18 anni) della tua ASL di riferimento. Parlane con il familiare di cui più ti fidi e un grosso in bocca al lupo Dott.ssa Sabina Orlandini, Torino

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

180 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Marco,
talvolta le separazioni sono dolorose e dopo un primo momento di apparente calma e accettazione poi emergono la solitudine e i momenti di sconforto. La zia era certamente una compagna di pomeriggi, chiacchiere e un modello con cui confrontarsi, ma il fatto che sia sposata e viva in un altra casa (o regione) non ti impedisce di chiamarla, di ritagliare nuovi momenti di chiacchiere e confidenze, scherzi e condivisioni, magari al telefono o via skipe.
Cerca di aumentare i momenti di socializzazione, a scuola o nello sport, con i tuoi coetanei, ma se ti rendi conto che il "vuoto" è troppo grande chiedi aiuto, magari parla con il tuo medico di base, prova a confidarti con la mamma, anche se ti sembrerà strano e faticoso sono certa che saprà ascoltarti e consigliarti.
Un caro saluto e facci sapere. Dott.ssa Marika Fellini. Pinerolo (TO).

Marika Fellini Psicologo a Pinerolo

30 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marco,
forse potrebbe esserle utile parlare con uno psicologo di questa separazione e di ciò che comporta per lei. Le consiglio pertanto di chiedere a sua madre di accompagnarla al consultorio del suo comune di appartenenza (basterà che l'accompagni al primo incontro poi potrà andare anche solo), lì le forniranno lo spazio e l'ascolto di cui abbisogna.
In bocca al lupo
dr. Alessia Serra

Dott.ssa Alessia Serra Psicologo a Santa Maria delle Mole

76 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Marco,
un cambiamento tanto significativo nella quotidianità può provocare sicuramente alterazioni dell'umore, tanto più se le persone con cui si è perso il rapporto quotidiano sono persone a cui si è molto legati, come nel tuo caso. In aggiunta a questo, il momento della vita che stai attraversando è di per sé complesso e delicato e gli sbalzi d'umore possono essere una caratteristica frequente; data la tua sensibilità e la tua capacità di riflettere sui tuoi sentimenti, penso che un breve consulto con uno psicologo possa aiutarti a recuperare un buon equilibrio. In bocca al lupo e un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

462 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16050

psicologi

domande 20750

domande

Risposte 80400

Risposte