a proposito della psicologia

Inviata da maurizio il 2 mag 2014 Crisi esistenziale

In anni di telefonate a telefoni amici piene di rabbia ho affermato più volte che gli psicologi, psichiatri e psicanalisti sono una lobby, e come tale deve difendere i propri interessi, anche a scapito della salvaguardia dei malcapitati che devono usurfruire dei suoi "aiuti".
Bene, leggo stamane su un inserto di repubblica che uno psicologo francese (mi sembra) pentito della sua professione, denuncia la categoria degli psicologi prima e psichiatri poi (che spesso lavorano sinergicamente)per peccare di faciloneria nell' etichettare i "pazienti" con l' uso di malattie mentali più o meno inventate a cui il povero che si reca per ricevere un aiuto, alla fine invece è costretto a peggiorare la sua condizione, a causa appunto delle etichette appioppategli dall' esimio specialista.
Io quello che ha affermato questo ex dottore l' ho sempre sostenuto , pur non avendo lauree in psicologia o altro, ma essendo comunque un attento osservatore della società-
Il punto è che io avrei bisogno di aiuto, di un punto di osservazione diverso della mia condizione di vita, ma non mi fido della categoria.
Che devo fare secondo voi ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Egregio signor Maurizio,
tante sono le persone che non vedono di buon occhio psicologi e psichiatri e spesso si fa di tutta un'erba un fascio (come dice un proverbio italiano). Certo che tanti colleghi hanno a diversi livelli deluso tanti pazienti o per incompetenza oppure per disinteresse verso il paziente.
Tuttavia se lei si è radicato tale pensieri negativo su una categoria sanitaria, accomunando con questo mele buone e mele marce (reperibili in ogni professione) è difficile dire che cosa fare. A distanza penso che sarà molto difficile per tutti i colleghi che leggono farle cambiare idea o per lo meno spostarsi una un pensiero meno estremo e generalizzante.
Infatti in ogni professione ci sono anche persone capaci, moralmente corrette e seriamente dedite al proprio lavoro
paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli venezia giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1551 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Maurizio,
posto che esistono tantissimi orientamenti sia in psicologia sia in psichiatria e tali orientamenti sono interpretati da esseri umani "portatori sani" di un proprio punto di vista, nelle condizioni in cui si trova ritengo che la cosa più opportuna sia evitare di contraddirsi e mantenersi fedele alla propria prospettiva. Solo così potrà trovare uno psicologo o psichiatra che possa soddisfare al meglio le sue esigenze.
Cordialmente
Dr. Massimo Boti

Dott. Massimo Botti Psicologo a Genova

51 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Maurizio
Io posso capire il suo punto di vista e pure la sua rabbia perché è anche la rabbia di molti che si sono trovati a cercare un aiuto e non hanno trovato il giusto riferimento in una persona che sapesse entrare in sintonia con loro "con-tatto", professionalità ed empatia.
Certo la professione di Psicoterapeuta è talmente delicata e di estrema responsabilità e dovrebbe essere assolutamente fuori da qualsiasi logica di potere o quanto altro, tuttavia comporta un "potere" nel senso che quello che lo psicoterapeuta dice al paziente/cliente incide ed impressiona profondamente il soggetto in stato di bisogno di un aiuto psicologico. D'altronde la psicoterapia è basata anche su questo e occorre esserne assolutamente consapevoli.
Altra cosa poi sono gli Psichiatri che lavorano in ambito strettamente clinico e "gestiscono " profondamente lo stato psicofisico del soggetto anche con la somministrazione di farmaci; (a mio parere è utile limitare l'uso esagerato delle diagnosi che al di là di essere utili a chi lavora spiegano poco e spesso chiudono la persona in una etichetta. Tuttavia dico anche che dipende molto da come la stessa diagnosi viene riferita e spiegata).
Ci sono davvero tanti Professionisti molto preparati e molto bravi con un senso di Servizio e di accuratezza professionale che svolgono la loro attività con senso di dedizione ...poi ci sono altri che magari hanno sbagliato lavoro e dovevano fare altro e non hanno la motivazione giusta. E' così in ogni categoria, in questa categoria i danni sono maggiori.
Comunque sia, a mio parere, il fatto che queste problematiche emergano e siano discusse e portate all'attenzione di tutti è un fatto positivo in quanto può solo stimolare un dibattito e una maggior consapevolezza in tutti noi che svolgiamo questo delicatissimo lavoro.
Inoltre si accresce anche una consapevolezza nelle persone che richiedono questo tipo di aiuto e di prestazione professionale.
Occorre Maurizio comprendere molto bene che lo Psicoterapeuta va cercato e ci si ferma quando si comprende che si è trovata la "giusta persona" che potrà aiutarci.
Come lo si capisce?
Principalmente dal fatto che ci si sente a proprio agio e che si riesce a comunicare (ovviamente la comunicazione migliorerà ulteriormente nel corso della Psicoterapia). Trovare la persona giusta significa trovare anche un orientamento Psicoterapico adatto al proprio caso e alle proprie specifiche esigenze.
Nella prima "Consulenza" penso che sia possibile valutare l'impatto della personalità del terapeuta e comprendere (anche con domande dirette) il suo orientamento e la sua preparazione, inoltre si percepirà la capacità di aiuto e, sulla base di tutto ciò si potrà comprendere se possiamo fidarci. E' una valutazione dunque che il Paziente/Cliente fa.
Alla fine poi bisognerà decidere. Fidarsi è importante! Fidarsi del Terapeuta e fidarsi di noi stessi che abbiamo scelto quella persona, non alla ceca, ma attraverso un processo di attenta e sensibile valutazione .
La ringrazio per aver sollevato questo importante problema che interessa moltissime persone avendoci dato modo di spiegare un pochino.
Cordialissimi saluti.
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Maurizio, nella psicologia esistono diversi orientamenti e diverse modalità di lavoro. Io ho scelta l'Analisi Transazionale proprio perché non "etichetta" le persone. Non mi sono mai piaciute, sin da quando ero bambina, le etichette che oscurano il luccichio e la forma delle bottiglie. Allo stesso modo trovo davvero spiacevole e poco utile etichettare una persona che vive momenti di difficoltà. Non penso che chi si rivolga ad uno psicoterapeuta sia un "povero paziente" ma una persona con tante risorse, alcune delle quali "bloccate". Le persone che accompagno nel mio lavoro sono persone valide ed "in gamba". Non offro percorsi infiniti ma aiuto le persone a ritrovare la propria felicità ed autonomia di vita. Se vuole mi contatti per un primo colloquio conoscitivo. Un augurio di felicità Dott.ssa Rossella Grassi

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Fontanella

82 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Maurizio!
Provi a partire proprio da questa sua visione della categoria degli psicologi, psichiatri ecc... Intendo dire che le sue idee l'aiuteranno a cercare un professionista adatto alle sue esigenze, che vada oltre le etichette, e che consideri invece la persona nella sua totalità, come essere umano, che vive un momento di sofferenza.
Cominci a cercare e vedrà che da solo riuscirà a riconoscere la persona che potrà, insieme a lei, aiutarla a capire dove andare e cosa migliorare.
Essere scettici può essere positivo se non crea chiusura, e nel suo caso mi sembra ci sia un'apertura al confronto, visto che chiede un parere......
Le mando un saluto.
Dott.ssa Antonella Centofanti Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa

Dott.ssa Antonella Centofanti Psicologo a Viterbo

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Nulla! Si vede che non ha " bisogni" avrebbe detto il buon dr. Zapparoli!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Maurizio buongiorno,
sinceramente mi viene molto difficile potere pensare a psicologi, psichiatri e psicoanalisti come ad una lobby, innanzi tutto perché stiamo parlando di categorie professionali differenti e che hanno formazione e competenze distinte, anzi, talvolta, capita che psicologi e psichiatri anziché collaborare in sinergia come dovrebbero (per il benessere del paziente) si screditino a vicenda. Ma anche se penso soltanto al mio gruppo di appartenenza (psicologi-psicoterapeuti in Italia) mi viene difficile pensare ad una lobby. Inoltre, le posso assicurare che la maggior parte degli psicologi-psicoterapeuti che conosco sono professionisti che lavorano scrupolosamente e con lealtà nei confronti dei loro assistiti. Credo che per affermarci nella nostra professione non ci serva inventarci etichette quanto, piuttosto, riuscire a fare stare meglio i nostri pazienti. Si rivolga ad uno psicoterapeuta, la potrà aiutare a stare meglio.

Dott. Alessio Cammisa Psicologo a Alcamo

35 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Maurizio,
In tutte le categorie professionali esistono persone poco serie e che non utilizzano le proprie capacita' e le proprie conoscenze per fare cio' che e' giusto. Questo non riguarda la categoria psicologi, psicoterapeuti o psichiatri, ma i professionisti in quanto persone, esseri umani. Ci sono le persone serie e quelle che non lo sono. Io conosco tanti colleghi seri e rispettabili. La invito a riflettere su una cosa: perche' pensa di aver bisogno di una categoria professionale se la reputa disonesta? Come potremmo esserle d'aiuto? Resto a disposizione per qualunque chiarimento, domanda, critica che vorra' rivolgermi. Cari saluti dott. ssa Barbagli

Dott.ssa Valentina Barbagli Psicologo a Arezzo

49 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Maurizio, in Italia per quanto ne so non esiste una lobby degli psicologi coesa per avere facili guadagni attraverso patti con case
farmaceutiche. Il caso che lei citato si riferisce alla tendenza di alcuni medici e psichiatri a seguire una classificazione diagnostica(che nella ASL è comunque richiesta anche allo psicologo per legge o dai vari tribunali) seguendo il manuale DSM che però ha scopo solo di ricerca.Non dovrebbe essere quindi usato per fare diagnosi in clinica psicoterapeutica. Dico dovrebbe in quanto le forze economiche in gioco sono tante e potenti. Detto questo, le posso assicurare che gli psicologi in Italia stanno addirittura vivendo una situazione opposta. Cioè di mancata tutela o scarsa tutela da parte del proprio ordine nazionale o da quelli corrispettivi regionali. Basta pensare a i limiti imposti dagli ordini ai mezzi utilizzabili per divulgazione di attività pubblica o privata.
Tornando invece al suo bisogno di comunque affidarsi a un professionista psicologo, bisogno in conflitto con la fiducia verso la categoria, le consiglio di provare, di farne esperienza. Come tutte le relazioni, anche quella psicologico psicoterapeutica si gioca in due quindi può essere che trovi la persona adatta a lei oppure che abbia necessità di cercarla ancora. Se il collega è motivato e ben predisposto a seguirla vedrà che troverete la vostra strada insieme. Una strada unica e originale che sicuramente potrà aiutarla.
Rimango comunque a disposizione per eventuali chiarimenti.
Dott.re Lorenzetto Claudio
psicologo psicoterapeuta, Ferrara.

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

194 Risposte

65 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Maurizio,
le professioni tendono a costituire una lobby. Ne esistono anche di psicologi, sebbene la frammentazione di modelli e punti di vista, nostro punto di forza ma anche di debolezza, renda la costituzione di "poteri forti" complicata. In ogni caso, credo che proprio l'assenza di rappresentanza nei luoghi che contano (non c'è neanche uno psicologo in parlamento, mentre è pieno di avvocati, economisti, medici) faccia si che nonostante il periodo storico, in cui la richiesta di psicologia è tanta, la professione abbia prodotto un gran numero di disoccupati.
Rispetto a quanto scrive relativamente agli avvenimenti francesi, non tutti gli psicologi lavorano con le etichette diagnostiche.
Molti di noi, incluso il sottoscritto, fondano la modalità di intervento proprio sull'unicità della persona che richiede aiuto.

Restiamo in ascolto.

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Condivido la tua perplessita' ed e' molto chiara. Se abita in zona Padova posso aiutarla

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Maurizio, Sinteticamente ti rispondo con una domanda: "Se non ti fidi della categoria, perché ti rivolgi a noi?" Puoi rispondermi, se vuoi.

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente,
il suo appunto, se può avere un fondamento per gli psichiatri, lo ha molto meno e direi in misura minima per gli psicologi. Mentre i primi infatti fanno diagnosi psicopatologica, che potrebbe anche essere presa per un'etichetta, i secondi fanno prevalentemente "diagnosi psicologica" ovvero un'analisi dei meccanismi psicologici che sostengono il /i disturbi. Va da sè che la diagnosi psicologica è strettamente individuale, diversa da individuo a individuo e quindi non può essere un'etichetta.
Che la psicoterapia funzioni è comunque un dato incontrovertibile, anche se non ce ne può essere la garanzia assoluta nella totalità dei casi. Sul successo di una psicoterapia infatti influiscono molti fattori, tra cui la sua modalità. Ad es. a volte ci può essere necessità di una psicoterapia familiare e conseguentemente la terapia individuale è destinata a fallire. Altri fattori possono essere la competenza dello psicologo, l'etica, la fiducia del cliente ecc.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Maurizio,
psicologi e psichiatri sono due categorie bene diverse. Si, tutte e due si occupano con la cura delle malattie mentali , ma seguendo diversi aproci.
Comunque non si capisce chiaro quale è la sua domanda. Lei è confuso o ha bisogno di un aiuto psicologico per un certo disaggio.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo con l'aiuto di cui potrebbe risolvere i suoi dubbi o i suoi problemi.

In bocca al lupo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Maurizio,
se ritiene che la psicologia e la psichiatria non possono aiutarla, dovrebbe rivolgersi ad un professionista diverso. Visto come la pensa, non le sembra paradossale chiedere consiglio proprio ad un sito di psicologi?

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte