Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

A mio figlio manca il padre, come aiutarlo?

Inviata da Ginevra il 12 nov 2013 Psicologia infantile

Buongiorno,
vi espongo il mio problema: il mio ex marito vive solo da due anni e nostro figlio è stato affidato a me.
La separazione è stata vissuta abbastanza tranquillamente dal bambino.
Inizialmente il piccolo non voleva dormire dal padre, probabilmente perché non sentiva "sua" la casa in questione.
Ora però sempre più spesso mi dice che gli manca il papà e che vorrebbe dormire da lui.
Vi prego datemi un po' di conforto!
(Nessuno dei due vive con nuovi compagni e non ci sono stati episodi particolari da riportare in questo contesto.)
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Ginevra, quanti anni ha suo figlio? Quali sono gli impedimenti per fare in modo che i due si frequentino? Mi sembra un segnale molto sano che il bambino/ragazzo voglia stare anche con il padre. Quale è il problema?

Studio Di Psicologia In Corso Vittorio Psicologo a Torino

124 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ah ma infatti lo lasco andare!
Non è quello il problema.
Ovviamente se è sera, non posso caricarlo in auto e portarlo al padre.
Volevo solo un parere su queste improvvise richieste.
Grazie a tutti per il tempo riservatomi.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Perché non lo lascia andare da suo padre, visto che ora lo desidera?
Ha bisogno del si della mamma per poter proseguire nella relazione con il padre.
Si ricordi: è sempre la madre che può permettere ai figli di relazionarsi con gli altri e con il papa in particolare!

Alexandra Monica Ulmer Psicologo a Sesto San Giovanni

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ginevra,
se il padre è presente e si interessa alla crescita del piccolo non dovrebbe allarmarsi o preoccuparsi troppo, questo potrebbe essere incrementato da dei sensi di colpa che lei non riesce a leggere nel rapporto con suo figlio.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Mio figlio ha 5 anni e il padre entra ed esce da casa quando vuole, per stare con lui.
E' molto presente alla crescita del figlio e i nostri rapporti tesi non hanno mai influito sul rapporto col bimbo.
Il bambino è molto legato a me e altrettanto al padre.
Io mi chiedo se questo suo "MI MANCA PAPA' E VORREI STARE DA LUI" che ogni tanto esterna, sia un desiderio vero o sia una provocazione nei miei confronti per avergli fatto mancare qualcosa.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.ma, le sue informazioni sono molto importanti ma forse sarebbe utile conoscere qualcosa di più per comprendere il bisogno che sta esprimendo suo figlio . Quanti anni ha suo figlio? dopo la separazione quante volte vede il suo papà? come gli avete comunicato la vostra decisione di separarvi? come sono cambiate le 'loro' abitudini dopo la separazione? il papà lo può vedere spesso? avete concordato delle modalità per i loro incontri oppure c'è flessibilità piena? lo va a prendere a scuola? lo porta a spasso? lo sente tutti i giorni al telefono? vi incontrate qualche volta per feste importanti tutti insieme? ecc. ecc.
Comunque da quello che ci racconta sembra che tra voi genitori ci sia un 'buon' clima e questo è il punto di partenza che può aiutarvi ad affrontare in modo coeso le richieste del vostro bimbo. Per abituarsi ad una distanza fisica che non rischi di essere percepita anche come 'distanza affettiva' suo figlio ha bisogno di rassicurarsi sul fatto che il papà c'è per lui e ci sarà sempre anche se non è più sposato con la sua mamma. Si è separato da lei ma non da lui e lui non ha nessuna colpa se mamma e papà hanno deciso di non vivere più insieme; il bimbo esprime delle naturali necessità che fino a due anni fa, quando vivevate ancora tutti insieme, sarebbero sembrate assolutamente 'normali'. I bimbi non hanno i filtri che hanno gli adulti e sono molto più diretti, quando non si nascondono dietro a comportamenti 'sintomatici, nel dirci quello che vorrebbero per essere più contenti. Quindi fermo restando che un bambino che vuole bene al suo papà lo cerca e lo vuole vicino e questo può essere di conforto perché spesso invece ci si preoccupa di un allontanamento da parte del genitore non convivente, , andrebbe osservato se le sue richieste possono essere legate ad eventi che magari non sono così immediatamente comprensibili : una difficoltà a scuola, un litigio, una fatica anche piccola che non vuole affrontare, una regola che non vuole accettare oppure cercare di comprendere se è 'semplice' nostalgia di coccole e momenti speciali solo con il suo papà. Chiedere con delicatezza evitando qualsiasi forzatura e magari rivedere gli spazi di frequentazione/convivenza con il papà potrebbe essere magari la soluzione più semplice. Cordiali saluti. Daniela Pellitteri

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buonasera ginevra,
sarebbe importante per poterle dare un aprere a riguardo conoscere l'età di suo figlio, mi sembra un'informazione fondamentale... in generale il fatto che suo figlio esprima liberamente l'aumento di questo bisogno di relazione col padre mi sembra un aspetto positivo, autentico, ma preferisco non sbilanciarmi in assenza di informaizoni importanti.
Un caro saluto

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ginevra,
non vedo dove sia il problema.
Non è possibile farlo stare li più spesso affinchè possa stare anche più col padre?
Che rapporto c'è tra voi due in termini di genitorialità? collaborativo? competitivo?
Come si comporta il padre con il figlio: amorevole e disponibile? sfuggente?.
Cerchi di darci qualche informazione in più e farci capire come indirizzarla.

Saluti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buongiorno Ginevra, la separazione è sempre un momento difficile, ma se il figlio, oggi ha espresso un desiderio perchè non ascoltarlo, specialmente se non ci sono altre presenze. E' importante però cosa prova lei, e come si sente di fronte a questa richiesta.

Dott.ssa Benvenuti Marzia Psicologo a Pisa

8 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Ginevra,
perchè, visto che si tratta di una richiesta esplicita del bambino, quest'ultimo non può dormire dal padre? A maggior ragione visto che, così scrivi, non sembra ci siano particolari ostacoli in merito: tuo marito ha una casa sua, non ha una compagna (che potrebbe essere vissuta dal bimbo come intrusa), quindi qual'è il conforto che cerchi? Perdonami ma non ho compreso bene, evidentemente, la difficoltà!
Cordialmente D.ssa Mariella Genovese psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Mariella Genovese Psicologo a Reggio Calabria

44 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Ginevra,
da quello che lei scrive non sembra che ci siano ostacoli a consentire a suo figlio di dormire dal papá. Lei forse teme che dopo averlo accompagnato a casa del papá e dopo averlo salutato, il bimbo possa rattristarsi e sentirsi a disagio senza la mamma. Questo potrá accadere, ma non sará così negativa come esperienza se voi due genitori la gestirete con tranquillità. Il bimbo deve imparare a fare i conti con l'assenza della mamma, un'assenza che sia per lui comprensibile e appunto sostenuta dal conforto emotivo del papá. Così come il fatto che senta la mancanza del papá é un buon segno della sua considerazione per entrambi i genitori. Mi sembra di capire da che siate stati bravi a gestire la separazione! Quindi penso che lei possa tranquillizzarsi.
Un saluto
Dott,ssa Luisa De Mari

Dott.ssa Luisa De Mari Psicologo a Torino

14 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Ginevra, quando il bimbo nasce il suo mondo è la sua mamma. L'attaccamento ad essa è importantissimo e totalizzante. Pian piano, durante la crescita, il bimbo si stacca e scopre il mondo. Nel mondo il tuo bimbo ha trovato anche il suo papà e sta costruendo un legame con lui. Il fatto che ne senta la mancanza quando non c'è è proprio indice della presenza di un legame e questo è un segnale molto bello e vitale. Auguro a te, al tuo bimbo e al suo papà una vita serena. Un caro saluto Dott.ssa Rossella Grassi Psicoterapeuta Analitico Transazionale

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Fontanella

82 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente,
ho l'impressione che se la separazione rimarrà tale suo figlio dovrà farsene una ragione e tollerare la frustrazione che l'assenza del padre comporta. Allo stesso tempo non ci dice l'età di suo figlio, quindi non riusciamo a capire quanto un tentativo di "razionalizzazione" e spiegazione possa essere utile.
Cerchi in ogni caso di esaudire il desiderio del piccolo, magari anche qualche volta in più, in ogni caso sottolineando che lei e il suo ex marito non tornerete assieme. Talvolta queste "bizze" sono il tentativo di riavvicinare la coppia.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ginevra,
quanti anni ha suo figlio?
In che rapporti è rimasta con il suo ex-marito? C'è cooperazione?
Questo papà è un genitore presente che partecipa alla crescita del piccolo?
Le richieste di suo figlio sono più che legittime, quali potrebbero essere secondo lei gli ostacoli nell'assecondare questi desideri di affetto?

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte