Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

A causa di stress e ansia vorrei lasciare la scuola

Inviata da Savannah il 23 mar 2014 Stress

Salve, mi chiamo Savannah e sono una ragazza di 17 anni. Frequento il 3 anno dell'istituto tecnico turistico, e già in passato ho avuto molti problemi con la scuola. Tutto cominciò dal primo anno di superiori: non avevo più voglia di studiare, forse perché ero così ingenua e non immaginavo quanto mi sarebbe servito lo studio, allora rimasi bocciata e fu un momento di sofferenza sia per me che per mia madre. Sapevo di averla delusa. Allora lei decise di farmi recuperare l'anno mandandomi in una scuola privata dove feci due anni in uno che però in quella scuola non si faceva nulla. Quindi mi ritrovai in terza, con i miei vecchi compagni, che non sapevo nulla. Ero indietro con lo studio, all'inizio ci provai ma senza concludere nulla. Provo a studiare una mezz'oretta ma poi mi passa subito la voglia. Non mi va neanche di andare a scuola perché non mi sento a mio agio, i compagni non mi piacciono, non ho un bel rapporto con nessuno.
Ultimamente ho avuto un sacco di problemi che non mi permettevano di pensare alla scuola. Non ho amici, perdo tutte le persone che amo e questo mi rende molto triste, passo le sere a piangere nel letto, non esco mai. Ma il vero problema che mi fa trascurare lo studio e quello familiare. Molti hanno problemi e di certo non sono l'unica, però loro riescono ad andare avanti e superare tutto, io non capisco perché non trovo nemmeno la forza di lottare! A 12 anni ho scoperto di avere un'altro padre, quello biologico. All'inizio non volevo conoscerlo, ero convinta di averlo già un padre (il compagno di mia mamma). C'è un piccolo problema però: io e mia mamma siamo le uniche ad essere a conoscenza di questo uomo. Col tempo ho imparato a conoscerlo ma sempre di nascosto, mio "padre" e mia sorella non sanno nulla. Mi sono avvicinata così tanto a lui che ora lo chiamo "papà" e mi rende felice, è il padre che non ho mai avuto. Però abita in un'altro stato e lo vedo tre volte all'anno. Invece l'uomo che vive con noi, convinto di essere mio padre si è rivelato un mostro. Minaccia mia mamma, litiga sempre con lei e con me, ha tentato di ammazzarci durante la notte. Ogni giorno è un giorno di paura per me e lei. Anche se le acque si sono calmate io mi sento terrorizzata, mi chiudo in camera a chiave, cerco di studiare e non riesco, sono entrata nell'autolesionismo, guardo le cicatrici che ho nei polsi e piango, i libri stanno ancora nella borsa, non riesco a studiare. Ho valutato l'ipotesi di abbandonare la scuola, ed entrare nel mondo del lavoro, forse riuscirei a sentirmi meglio. Solo che mia madre è contraria a questa "sciocchezza" come chiama lei. Vorrei dei consigli, non so veramente cosa fare, sto male ogni giorno di più.
Chiedo scusa per lo sfogo e il lungo papiro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Savannah, la situazione che descrivi deve essere molto difficile da sopportare soprattutto se diversi problemi vanno a sommarsi e si ha la sensazione di non sapere da dove iniziare. Credo che il disagio cche tu vivi a scuola sia un aspetto molto importante, perché sentirsi soli rispetto al mondo dei coetanei vuol dire anche non poter condividere altri problemi, come quelli familiari. Io ti consiglierei di intraprendere un percorso con una psicoterapeuta che possa aiutarti a vivere più serenamente. Resto a tua disposizione, un saluto

Dott.ssa Guglielmucci Simona Psicologo a Roma

41 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Savannah il tuo grido d'aiuto mi tocca profondamente. Stai vivendo una situazione complessa che ti toglie molte energie in un momento della crescita molto delicato. Posso consigliarti da subito di rivolgerti ad un consultorio familiare dove potrai trovare degli psicologi esperti che possono supportarti in questo momento. Volendo puoi anche chiedere una consulenza all'assistente sociale per quanto riguarda anche la tua situazione familiare. Penso che con un buon supporto psicologico puoi ottenere un po' di chiarezza dentro di te, per affrontare la tua situazione personale e familiare e capire cosa ti fa stare meglio per poter intraprendere amicizie e studio o lavoro, ciò che in questo momento ti sta più a cuore.
Tanti auguri e tanta forza, coraggio!

Dott.ssa Bruna Pisano

Dott.ssa Bruna Pisano Psicologa Del Lavoro Psicologo a Quartu Sant'Elena

11 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Savannah,
credo che lei sia custode di un segreto difficile da sopportare, che la rende estranea in casa sua. Non è colpa sua. In un certo senso è sua madre ad averla messa in questa spiacevole situazione.
Non sappiamo perché il compagno di sua madre è diventato violento, tuttavia è possibile che abbia intuito qualcosa. Non dico che sa, ma che comunque può essere consapevole di non sapere tutto.... belle relazioni in "non detti" passano.....
Sarebbe opportuno rivolgersi ad uno psicologo di persona, per approfondire. Che ne pensa?

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

375 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Stress

Vedere più psicologi specializzati in Stress

Altre domande su Stress

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte