Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

6 anni e non dormiamo mai una notte intera

Inviata da Veronica · 21 lug 2018 Psicologia sociale e legale

Buonasera dottori!
Sono davvero una mamma disperata! A casa mia non ci si può mai riposare...
Ho una bimba di 6 anni e un neonato di 11 mesi.
Premettendo che il piccolo non ci ha mai fatto dormire una notte di fila, il problema è la "grande" ... Alice! Non esiste notte che non ci chiami! Per addormentarsi ha sempre bisogno di me o di mio marito, pretende che mio marito passi tutta la notte con lei, si avvinghia così tanto che appena , durante la notte, proviamo ad alzarci si sveglia all'istante.
Quando riusciamo nell' impresa e finalmente riusciamo ad alzarci, passera' si e no mezz'oretta max 1 oretta e comincia nuovamente a chiamare! Qualche volta si sveglia perché deve andare in bagno, qualche volta ha sete, qualche volta ha semplicemente paura e ci vuole ancora vicini!
Ho provato a chiedere cosa la rende così inquieta,la sua risposta è : ho paura di addormentarmi per ultima; ho paura del buio; voglio dormire con voi! Abbiamo letto milioni di favole, abbiamo cantato ninne nanne fino a non riuscire più a cantare...siamo davvero stremati! Stasera presa dalla stanchezza l'ho anche sgridata e le ho detto che ne avrei parlato con la dottoressa... sicuramente ho fatto male ma sta davvero diventando insostenibile! Cosa sbagliamo? Cosa possiamo fare?
Siamo talmente stanchi che puntualmente pur di dormire ci ritroviamo in 4 nel lettone o addirittura finisce che io dormo nel lettone con i bambini e mio marito nella stanzetta dei bambini! Io e mio marito ovviamente non abbiamo più un momento per noi!
Grazie mille per la vostra attenzione
Veronica

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 LUG 2018

Gentile Veronica,
comprendo la fatica e la grande stanchezza che provate in questo momento, tuttavia
sarebbe interessante comprendere da quanto tempo la bimba manifesta questo problema e se si evidenziano eventi, criticità nell’ambiente in cui vive la minore. La nascita di una sorellina potrebbe essere vissuta come una minaccia con la paura di perdere l’amore genitoriale. Le paure infantili sono frequenti ma sono superabili.
A livello pratico bisognerebbe riabituare la bimba a dormire nela cameretta e migliorare la relazione di attaccamento.
In questo momento sarebbe utile un sostegno genitoriale per applicare strategie di rinforzo negativo del lettone e diminuire le paure e i timori della bimba attraverso un ascolto empatico.
I miei migliori auguri
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2618 Risposte

2182 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 LUG 2018

Gentile Veronica,
comprendo la sua stanchezza ed il bisogno di avere un po’ di spazio per se e suo marito.
Alice ha sempre avuto queste paure o si sono manifesatte con l’arrivo del fratellino?
Il piccolo dorme nella vostra stessa stanza? Le maestre vi hanno riportato comportamenti simili?
Rimango a disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1197 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2018

Gentile Veronica,
sarebbe importante sapere se Alice si comportava allo stesso modo anche prima della nascita del fratellino perchè, se così non fosse, il significato di questo conmportamento potrebbe semplicemente essere quello di una ricerca indiretta di maggiore attenzione per lei nel difficile momento della regressione nel sonno essendo ovvio che un bambino più piccolo richiede più cure e attenzioni rispetto ad uno più grande.
Se invece il fratellino non c'entra, dovrebbe consultarsi con suo marito, meglio se in psicoterapia con l'aiuto di un esperto, per verificare se ci sono tensioni nella coppia che possano essere state amplificate dalla bambina creando in lei una situazione di insicurezza che può spiegare le sue richieste.
E' anche possibile provare a rassicurare la bambina riguardo alle sue paure proponendo dei piccoli compromessi o premi (rinforzi positivi) e insegnandole a valorizzare l'uso e la gestione della "sua" stanza.
In ogni caso le diverse possibili soluzioni e strategie andranno applicate dopo approfondimento della situazione col terapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6875 Risposte

19176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte