Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Supporto genitoriale e di coppia

jpoketjpoket
modificato November 2016 in Psicologia sociale e legale
Ho avuto un bambino e questo ha scardinato i miei ruoli all`interno delle varie famiglie (di provenienza ed acquisita).
Ho avuto un periodo molto buio quando non mi sono sentita supportata dal mio compagno.
Mi ci è voluto molto coraggio per chiedere aiuto a qualcuno, considerando i miei successi nell`ambito professionale (e in precedenza accademico) ottenuti in completa automonia. Anche solo varcare la porta del terapeuta mi fa sentire bene. So che quell`ora è completamente dedicata me. Ho ancora un tempo per me stessa, senza dover sempre pensare agli altri.
Si, parlate con qualcuno che non sia una vostra amica o vostra madre, perchè sarete sicure che il terapeuta tenta di essere super partes, non esprime giudizi e, non essendo coinvolto nelle vicende famigliari, gli sta a cuore il vostro singolo benessere e non una mediazione tra voi e gli altri.
Ho trovato un buon appiglio nel terapeuta, ammetto che spesso uso la seduta come sfogatoio.
Mi piace che ci si basi sul `qui e adesso` e non sulla mia storia passata.
Sono intenzionata a continuare finchè non starò decisamente meglio.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie