Superare un momento no al lavoro

AlessioGiustoAlessioGiusto
modificato February 2018 in Mobbing
Buongiorno le scrivo in quanto da circa 1 anno sono entrato in un vortice lavorativo dove qualche collega anonimo mi fa dispetti come forzatura dell’armadietto scherzi pesanti biglietti di minaccia ho parlato con i medie diretti superiori ma sono arrivato allo stremo la mia sicurezza e il mio carattere cominciano a dare segni di cedimento. Ho bisogno di aiuto anche perché ad aprile diventerò padre e non posso permettermi di essere preso da queste vicende.

Commenti

  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Alessio,
    benvenuto nel Forum di GuidaPsicologi. Mi spiace molto per la situazione che stai vivendo e posso solo immaginare come tu ti possa sentire. I tuoi superiori non hanno fatto nulla? Non hanno indagato? Ti consiglio vivamente di consultare il nostro elenco di professionisti specializzati in mobbing presenti a Torino e provincia: https://www.guidapsicologi.it/studio/mobbing/torino Sono certa che troverai l'aiuto di cui hai bisogno.
    Ti invito anche a rivolgere una domanda pubblica agli psicologi presenti sul nostro portale: https://www.guidapsicologi.it/domande Sono certa sapranno orientarti al meglio.
    Infine, potresti leggere qualche articolo riguardante questa tematica:
    - https://www.guidapsicologi.it/articoli/immunizzati-dal-mobbing
    - https://www.guidapsicologi.it/articoli/una-panoramica-sul-mobbing

    Facci sapere!
    A presto,
    Francesca
  • Roberto311Roberto311
    Non hai dei sospetti su chi possa essere? Le tue relazioni con i colleghi per il resto sono normali?
  • Marisa44Marisa44
    Che tipo di ambiente è? È una grande azienda o siete in pochi? Riesci ad individuare un episodio che possa aver dato inizio a tutto?
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Si è una grande azienda no sinceramente no la mia sfortuna che a me piace il mio lavoro per anni ho dedicato molte energie perché mi piace molto credo che sia un problema di gelosia da parte di qualcuno che poi con il tempo è degenerata
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Penso anche io, Alessio, e ti consiglio di rivolgerti a un professionista!
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Mercoledì ho un appuntamento da una professionista speriamo in bene sono molto preoccupato.
  • Tania28Tania28
    Uno psicologo? Ti farà bene per imparare a non soffrirne troppo, ma in ogni caso dovrebbe esserci un intervento anche dei tuoi superiori.
  • Marisa44Marisa44
    Ciao Alessio, come vanno le cose?
  • Lisa56Lisa56
    Gelosia di che? Perché sei più bravo al lavoro, perché sei una persona intelligente e pacata, perché il tuo collega è innamorato di te?
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Ma al momento le cose vanno un po’ meglio anche perché ho fatto un incontro chiarificatore dove mi hanno attaccato su alcuni aspetti del mio carattere del mio modo di fare.
    Attualmente mi sto facendo seguire da una professionista mi sta aiutando a capire come fare a stare bene , e a sbattermene del giudizio altrui che sembra la cosa che più mi fa soffrire,ma posso assolutamente assicurare che è difficile è faticoso.
  • Roberto311Roberto311
    Hai parlato con i tuoi colleghi? Cosa ti hanno detto? Mi sembra un passo importante.
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Come ho detto mi hanno attaccato su alcuni miei comportamenti e aspetti del mio carattere che a loro non vanno giù. Posso dire che ne sono uscito massacrato e mi sto ancora leccando le ferite,perché non riesco a voltare pagina il rancore e la rabbia per quello che ho ricevuto mi stanno facendo soffrire e stare male.
    La persona che mi segue mi sta cercando di insegnare a non portare rancore e rabbia,ma è difficile posso dire che dopo 4 sedute ho capito una cosa importante che il giudizio degli altri è la cosa che più mi fa soffrire che per cercare di stare bene io compiaccio le persone in maniera da non essere criticato!
    Come ho detto è dura molto dura,ma sto cercando di farlo per me è la mia famiglia.
    Devo voltare pagina!
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Come ho detto mi hanno attaccato su alcuni miei comportamenti e aspetti del mio carattere che a loro non vanno giù. Posso dire che ne sono uscito massacrato e mi sto ancora leccando le ferite,perché non riesco a voltare pagina il rancore e la rabbia per quello che ho ricevuto mi stanno facendo soffrire e stare male.
    La persona che mi segue mi sta cercando di insegnare a non portare rancore e rabbia,ma è difficile posso dire che dopo 4 sedute ho capito una cosa importante che il giudizio degli altri è la cosa che più mi fa soffrire che per cercare di stare bene io compiaccio le persone in maniera da non essere criticato!
    Come ho detto è dura molto dura,ma sto cercando di farlo per me è la mia famiglia.
    Devo voltare pagina!
  • Roberto311Roberto311
    E in questi comportamenti che loro criticano tu ti ci sei rivisto o pensi che siano invenzioni? Voglio dire credi che siano state anche critiche costruttive che ti possano far migliorare?
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Si infatti sto cercando di ripartire da lì,ma come ho detto certe critiche ci stanno è sono doverose ma purtroppo con alcuni le ho prese in maniera costruttiva con altri serbo rancore e quando gli vedo provo rabbia nei loro confronti!
    Ad esempio la domenica sera sono in ansia,perché il Lunedì gli devo vedere invece di non considerare loro e i loro comportamenti cerco di compiacerli quasi come se dovessi essere per forza loro amico!
    Questa cosa mi rende nervoso perché faccio fatica a controllarla.
  • Roberto311Roberto311
    Penso che ti farebbe bene chiedere alla tua terapeuta di spiegarti un po' di assertività. Devi imparare a comunicare i tuoi diritti senza accumulare frustrazioni per paura degli altri. Perchá la rabbia è come la lava, prima o poi esce ed è meglio farla uscire in modo controllato.
  • AlessioGiustoAlessioGiusto
    Grazie per il consiglio domani gliene parlerò,ma ti posso dire che mi basterebbe riuscire a essere libero cioè stare bene con me stesso e lasciare da parte queste persone di cui non ho stima,ma purtroppo gli do troppa importanza!
    Riuscire ad avere una buona autostima è riuscire quando mi fanno delle critiche accettarle se sono costruttive oppure farmele scivolare addosso se le reputo inutili oppure offensive fatte per ferirmi!
    Non sai quanto lo vorrei
  • Paoletta2Paoletta2
    Pensi di fare più fatica a convincerti che le critiche positive siano utili e a metterle in pratica o a non farti scalfire da quelle ingiuste? Quali sono i criteri per definirle?
  • Mafalda2Mafalda2
    In ogni caso non capisco cosa dei colleghi possano pensare di così negativo da spingerli a fare mobbing. Cosa ti rimproverano?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie