Quanto si può recuperare?

rererere
modificato October 2018 in Obiettivi personali
Sono confusa, in crisi. È un periodo duro per me a livello di scelte e mentale. Tornare dal viaggio ha s arenato in me tutto questo.
Mi sto informando per varie cose, ma trovo tanti ostacoli anche solo chiedere informazioni o cercare. Mi sento impaurita e senza forze.

Saltano fuori costantemente le mie fragilità, il mio modo d'essere, i miei vuoti. Dappertutto.

Ho voglia di vivere, di entrare nel mondo, ma mi sento respinta, inesperta, ingenua. Forse sono io stessa a portare avanti tutto questo è non solo gli altri.

Come si può iniziare a vivere?

Commenti

  • rererere
    Per me è recuperare...in realtà si tratta di crescere e diventare adulti.
    Molte cose so di non poterle recuperare ma vorrei porre rimedio e crearmi la mia vita
    Eppure da una settimana a questa parte sono di nuovo depressa, non serve che me lo dica la psicologa, lo vedo. In parte me lo aspettavo, la classica sindrome da rientro che nel mio caso si è trasformata in una crisi molto forte da cui non riesco a uscire.
  • rererere
    voglio crescere, fare qualcosa della mia vita, cancellare gli anni bui, costruire qualcosa.
    ma non riesco a uscire dalla mia bolla. dove ho lasciato tutta l'energia di qualche mese fa?
    non ho voglia di fare nulla. non ho neanche la forza di mettermi li a cercare un lavoro per il week end. mi sembra a tratti inutile (anche se senza qei soldi non avrei fatto nulla).

    voglio migliorare, cambiare me stessa, le mie emozioni esagerate, lavorare sull'autostima, l'ansia, sui problemi a rapportarmi, sui problemi sessuali. vorrei realizzare qualcosa. non mi sneto vecchia, non volgio sentirmi vecchia, ma il mondo che mi circonda mi ricorda sempre che ho anni di vuoto, cose non realizzate. fallimento, è come se mi ripetesse in continuazione ch esei un fallimento e fallirai sempre. infatti non ho manco la forza di iniziare qualcosa.
    tante , troppe cose da sistemare in pochissimo tempo, se voglio vivere devo sistemarle.
    ma non rieco a muovermi, mi sento di nuovo bloccata nel mio mondo, senza via d'uscita e per di più sola.
    si per carità c'è la famiglia e quelle poche amicizie, ma mi sembra che come sia cambiata io siano cambiati pure loro. sento molto il divario tra me e chi mi circonda. sento un forte isolamento da parte mia e da parte degli altri. non mi sento adulta, l'hio dimostrato più volte e me lo hanno fatto notare più volte ma non so come si faccia a crescere con 10 anni di ritardo. brancolo ancora nel buoio nella speranza che qualcosa di buono accada, senza obiettivi, senza scopi. ogni cosa che mi ripropongo di fare, dopo un momento di forse euforia(emozione esagerata) dove sento di poter fare tutto viene puntualmente smontata e questo mi fa cadere in depressione (emmozione esagerata) e passo alla rassegnazione. vorrei reggere alla pressione degli eventi, del lavoro e della vita, come tutti.
    voglio trovare il mio equilibrio, voglio essere come tutti, non voglio muovermi al rallentatore e realizzare un obiettivo all'anno con tempi biblici.
    è questo il mio destino? combattere tutta la vita contro me stessa e il mondo?
    voglio vivere! voglio essere felice! l'ho urlato quel giorno al mare e alle montagne. ma ora mi sembra solo di stare morendo, di nuovo.
  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao reby, non so quanto tu possa recuperare, ma finché penserai a quello che hai perso e non ha quello che puoi ancora fare perderai solo tempo.
  • rererere
    Moderatore come ho scritto successivamente il problema non é quanto posso recuperare (io lo chiamo così perché per me è un costruire e sostituire ciò che si è perso, recuperare uno spazio lasciato vuoto rienpindolo con qualcosa), ma quanto posso ottenere ora e cosa posso ottenere e modificare di me stessa.
    Ti chiedo per piacere di leggere bene quanto scritto...
  • rererere
    Le domande che mi pongo a cui o non so darmi risposta o mi do una risposta negatitivissima sono
    -che cosa voglio raggiungere per stare bene?
    -quali sono i miei limiti e sono compatibili con il mondo che mi circonda?
    -perchè non riesco a reggere la fatica?perchè mi sembra tutto difficile tanto da mollare?
    -perchè non riesco a fare le cose da sola e ho sempre bisogno di aiuto?
    -perhcè non riesco a accettare le cose belle? (esperienze, complimenti ecc..)
    -perchè non riesco a modificare i miei comportamenti?
    -perhcè non mi butto e corro rischi anche acosto di fallire?

    sono bloccata (e pensare che settimana scorsa stavo abbastanza bene)
  • rererere
    Moderatore se il titolo sembra fuorviante (mi sa di si) è possibile cambiarlo?
  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Reby, no, purtroppo non è possibile cambare il titolo del post.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie