Perenne senso di colpa e sindrome della crocerossina

BlackyBlackBlackyBlack

Per 2 anni ho aiutato una coppia con una situazione un po’ particolare, gli ho dato lavoro, qualsiasi cosa gli servisse non mi sono mai tirata indietro. Ammetto che loro mi hanno aiutata nel lavoro quando non potevo seguire a pieno l’attività (ovviamente pagati) quando si sono trovati in difficoltà ho fatto tutto il possibile per aiutarli da dargli passaggi ovunque al dare soldi anche se l’attività era chiusa. Quando hanno ripreso rapporti con loro vecchi amici io sono stata messa da parte. Il lavoro ha ripreso e ho ripreso uno di loro 2 che praticamente non lavorava bene e io mi sentivo sempre in colpa e non gli dicevo niente pagavo puntuale e gli agevolavo i turni per una loro situazione nonostante io abbia un bimbo e toglievo tempo prezioso a lui. Non so perché avessi sensi di colpa, forse perché non mi sentivo mai adatta e più ero disponibile più loro mi hanno allontanata subdolamente ma chiedendomi sempre favori. Pretendendo anche uno stipendio più alto nonostante le assenze e le ore in meno. Ora abbiamo chiuso malissimo perché io sono esplosa quando ho visto mancanze di cassa una cosa gravissima non solo per i soldi ma per il rapporto che avevamo. Mi sono state dette cose bruttissime come se io fossi la persona peggiore del mondo e ora nonostante sia consapevole di aver perso 2 persone molto negative per me io ho un ansia perenne è un perenne senso di colpa. Io stavo male a lavoro facevo il doppio perché le cose non venivano fatte le mie idee e i miei ordini erano sempre Messi in discussione non ero più nessuno nel mio posto di lavoro e comunque ho ansia e sensi di colpa.

Commenti

  • Carmela111Carmela111

    Non avere sensi di colpa per qualcosa che non hai commesso.

    Adesso come stai?

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie