Perché è obbligatorio fare figli?

Amanda9Amanda9
modificato November 2018 in Obiettivi personali
Buonasera,
sono una ragazza di 29 anni, felicemente fidanzata, ma non mi passa per la testa minimamente l'idea di avere figli. La vedrei come una scocciatura e un freno alla mia libertà. Null'altro. Nemmeno l'ombra di aspetti positivi. Riesco solo a visualizzare l'impegno, la spesa economica e le rinunce che la cosa comporterebbe.
Dato che vedo che le mie coetanee anno già procreato oppure è tra le lor priorità (a meno che non siano i loro compagni a non essere d'accordo), mi sto domandando se sia un desiderio solo di alcune, e quindi io non me ne debba preoccupare, oppure se il mio pensiero possa essere un problema.
Grazie a chi vorrà darmi un parere.

Commenti

  • rererere
    io non credo che tutte le donne siano fatte per essere madri.
    il problema si pone se tu lo vedi come un problema.
    per te lo è? o lo è in funzione di ciò che fanno i tuoi coetanei?
  • Amanda9Amanda9
    Grazie Reby per la tua risposta.
    Per me non è affatto un problema, nel senso che è una cosa a cui non avrei mai pensato se non fossi costretta appunto dal vedere le mie coetanee. Preferirei impiegare tempo e denaro piuttosto, se potrò permettermelo, in un corso di canto, di recitazione, di canottaggio, e chi più ne ha più ne metta.
    la mia unica paura è di essere immatura e trovarmi a 45 anni pentita della mia scelta...tutto qui.
    Per me attualmente NON è un'opzione, assolutamente, il mio è un "timore"...che se una non lo fa poi si trova pentita o frustrata.
  • rererere
    Sul tempo non ci puoi fare molto....anche se hai 28 e hai qualche anno di tempo per pensarci. È per trovare la materia prima.

    Poi io credo che l'istinto materno sia una cosa che hai dentro. È un forte desiderio. A fare le madri si impara ma bisogna anche volerlo. Tu lo senti questo desiderio?

    Poi sai ti capisco perché siamo quasi coetanee. Forse tu colleghi il fare figli, sistemarsi con l'idea di maturità e realizzazione personale? Te lo chiedo perché magari non è la maternità in se il tuo dubbio ma forse non ti senti abbastanza realizzata. Pensaci.
  • Amanda9Amanda9
    Grazie Reby,
    mi fa molto piacere parlare con una mia "quasi coetanea".
    Io questo desiderio non lo sento proprio per niente.
    Dal mio punto di vista, ad esempio, la realizzazione personale deriva più dal lavoro, dal saper gestire sé stessi, dall'autostima in generale. Io ad esempio non mi sento realizzata sul lavoro e sto dedicando energie a cercare di migliorare la situazione, anche a costo di sacrificare qualcosa della mia vita personale. Se poi non riuscirò a realizzarmi, come dicevo, mi farò un corso di canto, mi troverò qualche hobby! Questa è la mia idea, per m, che non deve essere quella di tutte.
    Tu quindi come la vedi? Mi capisci perché nemmeno tu senti questo desiderio oppure lo senti ma capisci che non è la strada di tutte?
    Se ti va di dirmi qualcosa di te ovviamente, altrimenti grazie lo stesso ;)
  • rererere
    Ciao no io non sento questo desiderio. Un po' perché di mio non lo sento e per immaturità mia. Quindi non credo sia un buon confronto. Però ho delle amiche mamme ed è bello vederle con i loro figli. Ma io non mi ci vedo e non me ne faccio ne una colpa ne un difetto.

    Poi cm già detto hai ancora qualche anno nel caso cambiassi idea. Alla fine tutti cresciamo e cambiamo.
  • AneleAnele

    Ciao...ho visto che la vostra discussione é un po'datata ma io sono nuova....Amanda9 sei riuscita nel frattempo a trovare un tuo equilibrio?.....se si, come?grazie

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie