Non so se continuare o mollare l'università

SimoneGastaldonSimoneGastaldon
modificato September 2020 in Obiettivi personali

Salve, sono un ragazzo di 20 anni e mi sono diplomato nel 2019 in un turistico. Finita la scuola non volevo piu' a che fare con le lingue, quindi ho deciso, per specializzarmi in qualcos'altro, di iscrivermi all'universita' a matematica. La matematica mi e' sempre piaciuta e venuta facile. Pero' sapevo che avendo fatto una scuola che non ha nulla a che fare con la matematica, sarei partito con delle lacune rispetto agli altri.

I primi problemi sono arrivati durante la sessione invernale in cui ci sono due appelli e in tutti e due non sono riuscito a dare nessun esame per motivi di salute. Ora mi ritrovo a settembre ad aver provato a dare varie volte un paio di esami senza alcun risultato, o meglio ne ho passato solo uno (fisica) con 21 alla terza volta. E' da giungno che provo a studiare ma non so se sia per il metodo di studio o la poca convinzione che ci metto per le quali non riesco a passare gli esami.

Non sono uno che sta sui libri tutto il giorno e penso che io non sia abbastanza portato per studiare matematica.

Ora sta per iniziare il secondo anno e sono molto indeciso su cosa fare, se continuare o lasciare. A me dispiacerebbe un sacco per i miei genitori che mi pagano le rette se dovessi continuare senza portare a casa risultati. In piu' conoscendomi piu' non riesco a passare gli esami e piu' mi demoralizzo e studio meno. Anche se dovessi ritrovare la convinzione sono sicuro che da un giorno all'altro mi ributterei giu' perche' inizierei a pensare di non potercela fare....

Grazie in anticipo

Simone

Commenti

  • [Utente Cancellato][Utente Cancellato]

    Ciao,

    prima di pensare a mollare l'università prova anche a vedere che non sia il caso di cambiare indirizzo. L'esame di fisica potrebbe essere riconvalidato in altri corsi di laurea un po' più trasversali che magari potrebbero interessarti di più: scienze ambientali, scienze biologiche, scienze naturali...

    Poi chiaramente se il discorso è semplicemente che non vuoi studiare, bisogna capire come ti sei trovato all'università, capire il perché di questa scelta.

    In ogni caso, non temporeggiare nell'indecisione e nel giudizio altrui, ormai sei grande abbastanza per decidere da te cosa vuoi fare. Decidilo e procedi: anche così che si evitano gli sperperi di soldi e tempo.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie