Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non so più come resistere. Aiuto.

Aurora_Aurora_
modificato February 2018 in Crisi adolescenziali
Ultimamente ho perso tutti...
Pochissime persone consideravo miei amici, per un motivo o per un altro, sono andate. I miei genitori ultimamente non mi sopportano, qualsiasi cosa succeda, che mi riguardi o meno, è sempre colpa mia in qualche modo, se la prendono sempre con me.
Non ce la faccio più, ho bisogno di aiuto, non so come andare avanti.
Sono adolescente, mi auto infliggevo danni a 12, ai tempi per bullismo, e sempre per il fattore "genitori". Ne ero uscita, con molta fatica e tempo, sta di fatto che non l'ho più rifatto davvero per anni e raramente mi venivano pensieri del genere, anzi, disprezzavo la cosa e chi la praticava. Adesso però mi viene questo pensiero spesso, perché ho tutti contro, e credo che sia anche colpa mia, che ci sia qualcosa di sbagliato in me, sennò perché dovrebbero odiarmi tutti? E no, nel mio caso "parlare con i genitori" non servirebbe a niente perché loro fanno parte del problema e sono i primi a trattarmi male ultimamente... mi sono sempre sentita da sola, a cominciare da bambina, ma credo che adesso questo sia molto più che un sentimento, voglio dire, vorrei parlare con qualcuno ma non ho letteralmente nessuno con cui farlo... sono davvero sola.
La mia unica speranza è quella di andare via da qua, lontana da tutte queste cattive influenze e ricominciare da capo, che poi ormai conoscendomi so che comunque non riuscirei a fare amicizia, ma almeno non avrei i miei genitori a peggiorare ogni giorno di più la situazione. Vorrei soltanto andare avanti...
Non voglio farmi del male, non di nuovo. Non voglio ricominciare perché ricordo ancora che dopo la prima volta, viene la seconda, dopo la terza, e così via. Ho bisogno di aiuto, di qualcuno.

Commenti

  • Leonardo56Leonardo56
    Perché dici che gli altri ti odiano? Non pensi che se non impari a volerti bene tu per prima, difficilmente lo faranno gli altri?
  • Moreno18Moreno18
    Sei sicura che i tuoi genitori non ti vogliano ascoltare? Secondo me invece vorrebbero eccome. Dovresti imparare a comunicare le tue emozioni con le parole, perché altrimenti queste escono comunque, ma in maniera non controllata.
  • Fra_GuidaPsicologiFra_GuidaPsicologi
    Ciao Aurora,
    benvenuta nel Forum di GuidaPsicologi. Vorrei porti qualche domanda. Perché i tuoi genitori se la prendono con te? Per quale ragione? E in quale modo, esattamente? Come mai non hai amici? Perché non cerchi di parlare con i tuoi di come ti senti e del fatto che avresti bisogno di aiuto? Hai mai detto loro di essere stata vittima di bullismo? Credo che l'ideale per te sarebbe rivolgerti a un professionista che ti possa aiutare. Intanto ti lascio di seguito il link della nostra sezione Lo Psicologo risponde dove potrai rivolgere una domanda pubblica ai nostri professionisti: https://www.guidapsicologi.it/domande Sono certa sapranno darti i consigli di cui hai bisogno.

    Coraggio!
    Noi siamo qui, facci sapere.
    A presto,
    Francesca
  • Roberto311Roberto311
    Qual è il meccansmo che ti porta all'autolesionismo? Lo consideri una 'giusta punizione' o una 'distrazione' per non sentire altri dolori?
  • Lisa56Lisa56
    Ci sono genitori che sminuiscono i sentimenti dei figli. Penso che Aurora sia abbastanza intelligente da averlo capito, nella sua situazione. Aurora, prova con i gruppi di auto mutuo aiuto. Ce ne sono in tutta Italia, cerca sul web. Gruppi A.M.A.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie