Non so cosa stia succedendo

abcdefgabcdefg
in Relazioni sociali

Questo periodo sicuramente non aiuta, ha un po' chiuso tutti in sé stessi, generato distanze e fatto emergere nuovi problemi interni/esterni che dobbiamo affrontare e a volte non è semplice. Tuttavia mi chiedo cosa mi stia succedendo.

Non so come interpretare le mie amicizie, già scarse di partenza ma ora sempre più altalenanti. Mi chiedo se sia io il problema a volte perché questo atteggiamento di distacco lo trovo bene o male in ogni mio rapporto nonostante io cerchi e scriva (poi è normale non sentirsi tutti i giorni h24) tuttavia anche quello che ritengo le mie amicizie più strette ho come l'impressione si siano diluite. Mi sento sbagliata, forse sono noiosa, pesante, insopportabile. Spesso e volentieri metto in discussione me stessa pensando di essere davvero una persona antipatica ma ultimamente (nel limite del possibile dato da questo periodo) ho sempre cercato di essere simpatica, solare e socievole intavolando discorsi e organizzando qualcosa anche se comunque difficile.

Non so a volte mi sento incapace di costruire relazioni e ultimamente questa mia incapacità di socializzare (dovuta a una brutta esperienza adolescenziale poiché circondata da amicizie tossiche a mio avviso) ha generato un vuoto interno e esterno dopo averle perse (ma di cui non sento assolutamente la mancanza). Ho cercato di darmi da fare, reagire in qualche modo poi il covid ha fatto i suoi danni e io mi ritrovo da capo.

Ultimamente sento di essere molto sbagliata.

Commenti

  • Valentina472Valentina472

    Ciao! Io vivo la tua stessa situazione. In questi anni ho perso diverse amicizie e spesso mi sono chiesta se effettivamente sia io quella sbagliata proprio per via del mio carattere lunatico. Il covid ha solo accentuato il problema, facendomi riflettere sulle persone che mi circondano. Comunque, facendo un lavoro di introspezione e analizzando con razionalità le situazioni, sono giunta a delle conclusioni:

    • che si, ovviamente posso avere una percentuale di colpa nelle relazioni che ho chiuso...Ma nessuno mi garantisce che, parlando con quelle persone del problema, l'amicizia sarebbe continuata. Nella vita capita di prendere strade differenti.
    • Proprio per quello che ho scritto sopra, dobbiamo imparare a metterci l'anima in pace: non possiamo andare d'accordo o piacere a tutti. E' un dato di fatto. Ma questo non perché siamo sbagliate, ma semplicemente perché non siamo tutti uguali e cerchiamo cose diverse in una relazione.
    • Ho imparato che è meglio non trascinare amicizie che sono basate sul nulla: sebbene in un primo momento possono darci un senso di piacere, a lungo andare sono deleterie. Inoltre devo lavorare sulla mia autostima, perché sono sicura che, avendola molto bassa, questo mi porti a relazionarmi spesso con determinate tipologie di persone che sono approfittatrici.

    Sono sicura che tu sia una ragazza socievole e amabile, dunque non ti devi sentire sbagliata (anche se purtroppo, soprattutto nei momenti tristi, si tende a pensarlo). Quello a cui mi sto aggrappando in questo periodo nero è che prima o poi, il covid passerà e torneremo ad avere una "vita normale". Nel mondo ci sono più di 7 miliardi di persone, dunque mi sembra impossibile non fare nuove amicizie 😉

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie