Non so che fare: Lo sposo?

Ladybug551Ladybug551
modificato October 2018 in Obiettivi personali
Salve, sono una ragazza di 28 anni. A gennaio ho conosciuto un ragazzo di 36 anni. I miei genitori non volevano, perché lui non lavora. Non ha mai lavorato e non trova lavoro perché è difficilissimo trovarlo con solo il diploma di terza media. Lui vive da solo e tutti I giorni va sua madre a casa, gli porta la colazione dal bar, lui le fa la lista delle cose che servono al supermercato, la mamma gli fa la spesa, gliela porta fino a casa e poi va via. La madre è una signora di 77anni con I suoi acciacchi. A marzo sono rimasta incinta e me ne sono andata via da casa, I miei genitori mi hanno messo di fronte alla scelta: loro o lui. Io ho scelto lui. Loro mi hanno detto che lui sarà la mia rovina. Ad aprile ho avuto un aborto spontaneo. Nel frattempo avevo affittato una stanza per seguire l'università con I miei soldi (faccio dei lavori saltuari). A luglio sono rimasta senza lavoro e sono tornata dai miei genitori. Abbiamo deciso di cominciare tutto d'accapo ce di far venire I mio fidanzato a casa mia È venuto 5-6 volte, ha mangiato e dormito. Nel momento in cui abbiamo chiesto ai miei se potevo andare da lui per un weekend hanno detto di no, perché lui vive da solo, quindi io non sarei stata sotto la tutela dei suoi genitori.Ma io ho 28 anni. Così abbiamo litigato tutti e loro hanno detto che finché non mi sposo devo fare quello che dicono loro. Allora io e il mio fidanzato abbiamo fatto la promessa di matrimonio e stiamo organizzando il tutto per il rito civile. Loro non vogliono nemmeno che mi sposo, gli ho chiesto più volte di organizzare insieme il matrimonio ma loro non vogliono, quindi mi sposerò da sola nella città del mio fidanzato. Vi scrivo perché il matrimonio sarebbe a dicembre e ho paura di fare una cavolata. Lui non lavora e dice che cerca lavoro ma secondo me un ragazzo che non ha mai lavorato per 36anni, non lavorerà più. Cosa può fare con la terza media? Solo lavori da 4/500€ al mese e come la campa una famiglia? E intanto cosa gli dico? Ti lascio perché non lavori? Questa cosa genera in me anche "odio" verso di lui, perché penso che se non lo avessi incontrato, a quest'ora stavo bella beata senza il pensiero che non vedrò più I miei genitori per colpa sua, e se non si impegna a trovare un lavoro, allora penso che non mi ama. Dice che gli fa male la schiena e non può fare lavori pesanti. E mica hai un pezzo id carta che ti consente di fare qualche lavoro dietro la scrivania...Non so che fare...

Commenti

  • Sandra66Sandra66
    Ciao Ladybug, per prima cosa credo che a 28 anni tu debba essere padrona della tua vita e di fare quello che vuoi, senza che i tuoi genitori ti possano impedire nulla. Però ti possono consigliare, perché sicuramente ti vogliono bene. A me il tuo ragazzo sembra un po' troppo passivo. Come fa a vivere da solo se non lavora?
  • ModeratoreGuidaPsicoModeratoreGuidaPsico
    Ciao Ladybug,
    benvenuta nella Comunità di GuidaPsicologi.
    Cosa vedi in questo ragazzo? Perché ti sei innamorata di lui? Non sarà forse anche dipeso dalla rabbia e dall'orgoglio verso i tuoi genitori?
    Puoi anche fare una domanda pubblica ai nostri esperti, sono certa che sapranno dirti come è meglio comportarti: https://www.guidapsicologi.it/domande

    Tienici aggiornati.
    Un abbraccio
  • MaxBrainsMaxBrains
    Ciao, a me lui non sembra un gran partito sinceramente.... E capisco i tuoi dubbi e il fatto che cominci a provare rabbia. Putroppo le relazioni non si basano solo su affetto e amore (lui te ne dà?), servono anche cose materiali. Per come lo descrivi credo che finiresti per sviluppare molto rancore nei suoi confronti e ti assicuro che lasciarsi per questo non è così strano, anzi. Per cui non sentirti in colpa, se non te la senti, ferma tutto, respira e pensaci a modo che non c'è nessuna fretta.
  • Leonardo56Leonardo56
    Hai delle amiche o qualcuno che ti conosca bene con cui parlare e che ti possa consigliare? Tu andresti a stare nelal sua città in un posto dove non conosci nessuno, non credi che potrebbe non renderti felice?
  • Mafalda2Mafalda2
    Non capisco sta cosa della spesa che gli fa la mamma. Fammi capire, non lavora e non ha tempo di scendere per farsi la spesa? E chi la paga la spesa? Non so, io di uno così mi fiderei poco, sono sincera...
  • Ladybug551Ladybug551
    Grazie per le risposte. Allora @moderatoreguidapsico Ho già fatto la domanda pubblica ma gli psicologi mi hanno solo detto di andare da uno psicologo, non mi hanno consigliato nulla.
    @sandra66 e @mafalda2 la spesa la paga anche la mamma con la sua pensione. Lui ha dei soldi conservati in banca con la mamma e con quelli paga le bollette. La casa dove vive da solo gliel'ha regalata la zia prima di morire.
    @leonardo56 le mie amiche mi dicono di aspettare a sposarmi ma la situazione a casa la vivo io e non ce la faccio più, sto avendo anche problemi di attacchi di panico e di salute. Io lavoro saltuariamente al pc ma guadagno poco e non posso permettermi di prendere in affitto una casa. Poi il desiderio di sposarlo c'è, ma sarei più felice se lavorasse. Da pochi anni mi sono trasferita in una nuova città con la mia famiglia, quindi anche qui non conosco nessuno.
    @maxbrains lui mi dà amore ma ho il dubbio che se mi amasse farebbe di tutto per trovare un lavoro. Il fatto è che non si trova nulla, anche per me è difficile trovarlo.
  • Sandra66Sandra66
    Scusami eh, magari mi prenderai per matta, ma io credo che nel 2018 si può benissimo andare a convivere senza bisogno di sposarsi.... non credi? Non pensi che sia meglio fare qualche mese di convivenza e vedere come va prima di incasinarsi con un matrimonio?
  • Ladybug551Ladybug551
    @sandra66 se siamo sposati nessuno ci può dire nulla. Se conviviamo, sai quante ne diranno? Purtroppo dove abitiamo, sia nel mio che nel suo paese, la mentalità è antica. Già solo per andare io da lui un paio d'ore, mia mamma dice che sono la prostituta del paese...
  • Sandra66Sandra66
    Eh mamma mia ragazzi. Guarda, lo so che è difficile, ma bisogna che vi ribelliate a ste stupidaggini. Io vivo in città e per me sentire ste cose è come vedere un film sul medioevo. La gente che dica quel che gli pare, la vita è vostra.
  • Tania28Tania28
    Ciao, ti chiedo se è la tua prima relazione stabile o se hai avuto esperienze in precedenza. Perché a volte se non si ha molta esperienza si può faticare a vedere con lucidità i problemi.
  • Ladybug551Ladybug551
    @tania28 ho avuto altre 2 storie importanti prima e alcune frequentazioni e I miei sempre uguali. Il primo mi ha lasciata perché non voleva sottostare a mia mamma. Il secondo mi ha lasciata per I continui litigi che avvenivano sempre per colpa di mia mamma.
  • Tania28Tania28
    Capisco, i tuoi sono senz'altro un ostacolo. Secondo me faresti bene ad uscire di casa e ad iniziare a camminare da sola, però anche io penso che prima di spostarsi ci debbano essere delel fasi intermedie di adattamento.
  • Sandra66Sandra66
    Al di là però dei problemi che ti possano causare i tuoi, a me sembra che nemmeno tu sia così convinta che il tuo ragazzo sia la persona giusta con cui costruire un futuro.... Cerca di non confondere la voglia di uscire di casa con l'amore e la fiducia verso una persona. Rischi di finire dalla padella alla brace.
  • Ladybug551Ladybug551
    @tania28 I lavoretti che faccio non mi permettono di essere indipendente. Quando ho guadagnato qualcosa in più, subito me ne sono andata. L'ho scritto nella domanda.
    @sandra66 la cosa che non mi convince è che lui non lavora. Solo questo non mi convince ma è una cosa importante. Se non si lavora non si può creare una famiglia. Cioè lui sta cercando ma non troverà nulla, perché non c'è nulla. Si può vivere solo di speranza?
  • rererere
    Visto che siamo nella sezione obiettivi personali mi viene da chiederti se di tuo, aldilà di questo ragazzo e la salvezza che potrebbe essere per te, hai degli obiettivi da realizzare per vivere la tua vita al meglio?

    Questa è la prima questione. La seconda è la coppia. Avete obiettivi di coppia? Vuoi solo tu una famiglia o solo Lui? Se davvero il problema sono solo i soldi potete dire ciao alle vostre famiglie e spostarvi altrove, tanti lo fanno o almeno ci provano per il problema lavoro. Non è facile ma se davvero il problema è solo quello e non altro, la soluzione c'è.

    Ma a leggerti mi sembra che i problemi di base siano altri. Lui sta bene in questa situazione? Credo dobbiate parlarne.
  • Sandra66Sandra66
    Beh, forse non sarebbe male prendere in considerazione l'idea di trasferirvi in un luogo con più possibilità di lavoro per entrambi, affittare una casa lì e non sposarvi, visto che sareste lontani dal paesino... Poi la sua casa la potete mettere in affitto e con quei due soldi partire.
  • Ladybug551Ladybug551
    @reby il problema è che mi rendo conto che non posso avere la mia famiglia e lui insieme... non sai il tormento che ho dentro... da un lato rompono, ok, però so che rompono perché vorrebbero il mio bene con le loro idee. Cioè so che loro sono convinti di fare bene per me. Per quanto riguarda lui, mi piacerebbe che mi dimostrasse il suo amore facendo il possibile, svegliandosi, non vedo che mette noi come coppia come priorità... Vive come gli viene, sembra apatico come se non avesse un obiettivo, un desiderio, un sogno. Il mio obiettivo è trovare un lavoro e crearmi una famiglia. Non sono una donna che piace sentirsi realizzata in ambito lavorativo. Anzi se c'è la possibilità di fare la casalinga e mamma a tempo pieno, senza avere un lavoro, meglio ancora. Vedo il lavoro solo come il mezzo attraverso cui guadagnare soldi per vivere.
    @sandra66 ci penserò!
  • rererere
    Se la vedi così è non ti interessa mantenerti da sola allora questo ragazzo non ti può garantire nulla (Non sto giudicando ma sto analizzando quello che stai dicendo). Se lui non porta i soldi a casa...Non campate.
    Poi scusa non è detto che tu debba realizzarti per forza lavorando ma come hai detto tu lavorare porta a mantenere te stesso e la famiglia...puoi anche pensare a questo.
    Per i genitori non sempre fanno del bene, ma devi aver ben chiaro tu cosa desideri. Se vuoi rimanere al paesello e farti mantenere sto ragazzo diciamolo non è un buon partito.
  • Mafalda2Mafalda2
    Mi sa che sono d'accordo con Reby.... se il tuo sogno è fare la casalinga, mi sa che non è l'uomo per te. Non giudico nemmeno io e chiedo per curiosità: ma come si fa a desiderare di stare a casa a tirar su i figli senza coltivare altre ambizioni. Poi i figli crescono, se ne vanno, l'amore come sempre scema e ci si ritrova a 50 anni senza sapere cosa fare della propria vita e nemmeno la possibilità di iniziare qualcosa o separarsi perché non si è mai lavorato. Sto forum è pieno di storie così. La mia opinione è che se l'Italia è messa così male è anche perché noi donne ancora viviamo come se fossimo negli anni '50. Ma è una mia opinione, scusatemi, sarò strana io, che penso di poter essere di più che solo una mamma e una cuoca per mi marito.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie