Non riesco a dimenticare la mia ex che NON amavo

EdoardoScabinEdoardoScabin
in Sessualità

Salve a tutti, questa è la prima volta che racconto la mia storia in un forum. Sarei molto felice se mi poteste fornire un vostro parere e consiglio sulla mia situazione purchè sia sincero, questo chiedo gentilmente. Ho 22 anni e mi ero fidanzato due anni e mezzo fa con la mia attuale ex dalla quale mi sono separato circa 8 mesi fa. E' stata la mia prima vera relazione (prima ho avuto breve storielle): viaggi insieme, cene al ristorante, notti passati insieme... Apparentemente dall'esterno sembravamo una coppia perfetta, e lei anche lo pensava. Io invece avevo una "guerra" dentro la mia testa: infatti superati i primi due mesi di conoscenza in cui neanche avevo avuto quella "cotta" che avevo provato in passato, ho iniziato ad avere forti dubbi su cosa veramente provassi nei suoi confronti, provavo a parlarne con qualcuno ma mi rispondevano che lei fosse perfetta per me e che fosse una brava ragazza (oltre che molto BELLA). Quindi il tempo passa ed io sono sempre più in confusione riguardo i miei sentimenti( ripeto che comunque non ho mai avuto un riscontro in passato di vero amore per qualcuna). Voglio precisare il più possibile che c'erano molti miei comportamenti che mi facevano dubitare: il venerdì sera per esempio stavamo insieme e spesso capitava di "farlo", mi sentivo come soddisfatto per metà e avevo il sentore che quello fosse più sesso che amore e mi sentivo quasi infastidito dalla sua presenza nel letto, oppure in settimana non mi veniva da pensare a lei o di andare a trovarla sotto casa per stare in sua compagnia, oppure sentivo il forte desiderio che dovessi farmi ancora esperienze e vivere la mia vita da ragazzo ancora per un pò... ecco questi sono alcuni dei molti pensieri ed azioni che ho compiuto durante la mia relazione. Ho provato due volte a lasciarla ma, la mia insicurezza( sì sono insicuro come ragazzo), il fatto che avessi paura di restare solo, il fatto che lei fosse molto bella, dolce e che soprattutto mi amasse alla follia mi bloccava e mi teneva rinchiuso come in una gabbia dalla quale non trovavo uscite. Non è che quando ero in sua presenza mi sentissi annoiato, ero felice ma finiva tutto lì, in quel momento, non sentivo il bisogno di cercarla. Mi ero troppo legato a lei, le volevo un bene cosi enorme che a costo di farle del male, tenevo tutto dentro di me e così mi sono arreso alla situazione e ho deciso di farla continuare(questo è stato un altro dei motivi del perchè non l'ho lasciata). Lei però inizia a notare delle cose che non quadravano nel nostro rapporto, mi vedeva sempre più assente e poco "innamorato", nel frattempo io mi riavvicino ad una mia vecchia amica con la quale inizio ad avere un sentimento molto forte completamente diverso da quello che ho provato per la mia ex, finisce che scappa un bacio ed io sono sempre più preso di questa mia amica mentre sono ancora fidanzato. Io non prendo una decisione e perdo la possibilità di provare una nuova relazione con questa mia amica, a causa dei motivi che ho elencato sopra. La mia ragazza comunque chiede attenzioni che io non riesco più a dare, lei soffre, tanto, scopre del bacio con questa mia amica ma decide comunque di perdonarmi e di provare ancora. Niente più funziona, la corda viene tirata così tanto che si spezza, lei decide di lasciarmi soffrendo tantissimo e dopo un mese ricevo notizie che si frequenta con un nuovo ragazzo. Ora inizia il mio calvario perchè inaspettatamente mi riempio di dubbi su cosa veramente provassi per lei, perchè magari la amavo ma non me ne sono mai accorto (?), perchè forse ho perso la ragazza che per me era perfetta in tutto e non mi faceva mancare nulla, mi capiva tantissimo. Avevo paura che il giorno in cui l'avessi lasciata avrei avuto tantissimi rimorsi, e ora che lei mi ha lasciato ho proprio questo. Mi manca, ma non so se è per abitudine o perchè la amavamo veramente o perchè so che lei ora è felice ed io no o perchè non ho più la mia spalla. Lei mi ha "bloccato" ovunque perchè ha sofferto troppo per me per cui non si può risolvere nulla ma solo dimenticarla. Però appunto perchè dopo 8 mesi sono ancora qua a parlarne invece che godermi la mia vita da ragazzo single? E non è che non provavo tanto perchè sapevo che lei a prescindere ci sarebbe stata per me? Che cosa mi succede? Vi prego siate clementi, so che sembra tutto strano e scusate di questo, vi chiedo un aiuto e pareri da aiutarmi a fare chiarezza. Sono molto confuso come avrete notato, non riesco a fare ordine. Spero di aver scritto tutte le cose più importanti. Grazie

Commenti

  • Elsa19Elsa19

    Ciao Edoardo, a volte è difficile capire se si è innamorati di una persona o se è semplicemente un grande affetto ed abitudine.

    Come ogni cosa, penso debba passare del tempo per capire.

    Forse dovresti stare un poco di tempo da solo e vedere come ti senti dopo giorni e addirittua mesi, ma solo. Vedrai che capirai molte cose.

Accedi oppure Registrati per commentare.
Nuovo tema

Categorie